EuroLega: Parakhouski e Langford trascinano Kazan al successo sul Fenerbahce

EuroLega: Parakhouski e Langford trascinano Kazan al successo sul Fenerbahce

Colpaccio esterno dell’Unics Kazan a Istanbul contro il Fenerbahce.

Era un testacoda, ma comunque c’era da aspettarsi tanto spettacolo dalla sfida tra Fenerbahce e Unics Kazan. Alla fine è stata Kazan a vincere una partita strepitosa che ha visto le due contendenti darsele di santa ragione fino alla fine. Ottima prova di squadra per i turchi, anche se alla fine è stato decisivo il solito Langford, mentre per il Fenerbahce da segnalare l’ottima prestazione di Dixon e la prova di sostanza di Datome.

LA CRONACA – L’avvio di partita è davvero molto bello: infatti, si gioca a ritmi alti ed entrambe le squadre segnano con sufficiente continuità. È l’equilibrio a farla da padrone con una Kazan che si affida molto allo strapotere fisico di Parakhouski mentre il Fenerbahce prova a stare l’ col tiro da fuori di Dixon. Langford all’inizio soffre un po’ la difesa turca ma dopo un po’ inizia a martellare gli avversari. Il punteggio resta a lungo sul 13-11 per Kazan che, grazie a una grande difesa, si fa preferire all’avversaria in questa fase. La tripla di Langford sulla sirena regala ai russi il massimo vantaggio sul +5 (20-15) di fine primo quarto.

Dixon dall’arco apre il secondo quarto, ma Kazan riesce sempre a mantenere il suo vantaggio grazie a un attacco molto efficace. È ancora Dixon con un canestro da tre punti a portare il Fenerbahce al sorpasso sul 26-25. I padroni di casa iniziano a ingranare in attacco, ma in difesa soffrono un po’ sotto canestro. Vesely e Dixon impediscono il rientro degli ospiti, ma Parakhouski inizia a spadroneggiare nell’area dei turchi e porta i suoi al nuovo vantaggio sul 39-37 e spinge Obradovic a un immediato timeout. Al rientro in campo Kazan si porta a +4 (41-39) ma la partita continua a scorrere sui binari dell’equilibrio. Alla fine del primo tempo l’Unics Kazan conduce per 43-39.

Anche in avvio di terzo quarto l’equilibrio non accenna ad abbandonare la partita che vede l’Unics mantenere un risicato vantaggio. Langford da tre punti regala il +6 ai russi sul 50-44, ma Sloukas li ripaga prontamente della stessa moneta. Di nuovo Langford e il piazzato di Banic valgono il +7 (54-47) ospite, prima che il classico tiro cadendo all’indietro di Datome riaccorci le distanze. L’attacco di Kazan diventa meno fluido e il Fenerbahce rosicchia lo scarto che lo divide dall’avversaria finché non trova il -1 (56-55) con il 2/2 di Sloukas dalla lunetta. Williams piazza un’ottima schiacciata, Datome ancora risponde, ma Colom dall’arco ricaccia indietro gli avversari. Vesely dalla lunetta e Dixon dall’arco firmano il parziale che porta il Fenerbahce al sorpasso sul 62-61, prima che il canestro di tabellone di Williams sulla sirena fissi il punteggio alla fine del terzo quarto sul 63-62 in favore di Kazan.

Bisogna apettare più di due minuti prima che Dixon con un canestro straordinario smuova il punteggio nel corso del quarto quarto. Datome prende il rimbazo d’attacco e segna il canestro del nuovo vantaggio turco e costringe la panchina russa al timeout. In questa fase di partita non si segna molto e ciò va tutto a vantaggio del Fenrbahce che riesce a difendere il suo vantaggio mantenendo aperto un parziale che si chiude con il canestro di Parakhouski a circa quattro minuti e mezzo dalla sirena finale. La tripla di Dixon vale il +6 (71-65) dei padroni di casa, ma Parakhouski è tornato in partita e Kazan non molla nonostante l’ottima difesa avversaria. Kaimakoglu dall’angolo mette la tripla del 71-71 che fa sì che gli ultimi due minuti rappresentino un piccolo overtime di una partita davvero interessante. Langford realizza cinque punti in fila che rendono possibile il sorpasso di Kazan che vola a +5 sul 76-71. Dopo il timeout voluto dalla panchina turca, Sloukas trova un canestro velocissimo che accorcia le distanze e si ritorna in panchina per un timeout. Al rientro in campo Kaimakoglu porta un blocco irregolare a Datome che consente al Fenerbahce di recuperare palla a 30’’ dalla fine, Sloukas prova nuovamente a realizzare un canestro veloce, ma sbaglia da sotto e di fatto chiude la partita. Alla fine vince Kazan per 81-73.

FENERBAHCE 73-81 UNICS KAZAN (15-20; 39-43; 62-63)

Fenerbahce: Dixon 23, Vesely 17, Datome 12

Unics Kazan: Langford 28, Parakhouski 20, Williams 10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy