EuroLega, 1° giornata – Olympiacos senza problemi sul Baskonia

EuroLega, 1° giornata – Olympiacos senza problemi sul Baskonia

Fila tutto liscio nell’esordio stagionale in EuroLega per l’Olympiacos, nonostante l’assenza di Spanoulis

Commenta per primo!

Buona la prima per l’Olympiacos di Printezis, che non si fa quasi mai impensierire dagli spagnoli del Baskonia, nonostante l’assenza del leader Spanoulis, fuori per un problema al ginocchio. Greci che hanno dovuto sopperire anche all’assenza del tifo del Pireo, squalificato per le intemperanze della finale scudetto della passata stagione, e costretti quindi ad emigrare per 400 km, giocando in quel di Creta.

CRONACA- L’avvio di gara è tutt’altro che spettacolare, con le squadre che entrano sul parquet con le mani freddissime, non trovando mai canestri dalla lunga distanza. Granger regala il primo cospicuo vantaggio agli ospiti (2-6) dopo quattro minuti, prima della reazione greca che arriva dalle mani di Milutinov che di prepotenza si infila nell’ aspra difesa spagnola, scrivendo il +1 (9-8) al settimo minuto. Nel finale poi è Agravanis con due giochi da tre punti a permettere all’ Olympiacos di chiudere sul massimo vantaggio di +4: 16- 12 il punteggio della prima frazione.

Nel secondo periodo parte forte l’Oympiacos che prova già a scappare via. La tripla di Toliopoulos e i punti di Agravanis e Thompson scrivono il +9 (25-16) al quarto minuto. La sterile reazione di Baskonia viene dai punti di Marcelinho Huertas, ma è proprio ora che i greci mettono il piede sull’accelleratore, toccando anche il +13 (32-19) con la tripla di Strelnieks dopo sei minuti. Nel finale però gli spagnoli riescono a riparare i danni rosicchiando qualche punto, chiudendo a -8 con Shengelia e Granger: 41-33 il punteggio all’intervallo.

Al ritorno dagli spogliatoi Baskonia cerca di rientrare a pieno titolo nel match, e sembra riuscirci dopo quattro minuti toccando il -6 (49-43) con Diop. Ma è solo un fuoco di paglia, perché l’Olympiacos riprende immediatamente in mano le redini del match, con la tripla fondamentale di Agravanis al settimo minuto. Da qui fino alla fine del quarto è elastico tra il +11 e +9 per i greci, per un terzo periodo che si concluderà sul punteggio di 60-49 con Mclean.

In avvio di quarto periodo Baskonia arriva ancora una volta a -6 (60-54) con Shengelia. A questo punto l’Olympiacos decide di mettere una seria ipoteca sulla gara con un break di 10-0 guidato da un ispiratissimo Printezis,  che permette ai greci di volare sul +16 (70-54) alla metà esatta della gara. Proprio quando gli spagnoli sembrano non averne più, sale in cattedra Huertas che riavvicina i suoi fino al -7 (71-64) a due dalla fine, riaprendo un match che sembrava ormai deciso. L’ Olympiacos riesce però a mantenere con freddezza le redini del match, con Papanikolau che chiude la gara sul punteggio di 75-64.

OLYMPIACOS PIREAUS 75 – 64 BASKONIA VITORIA

OLYMPIACOS: Mclean 2, Toilioupoulos 3, Papapetrou 2, Agravanis 13, Milutinov 9, Strelnieks 8, Printezis 17, Papanikolau 11, Mantzaris 2, Thompson 8, Bogris, Tillie ne. Coach Giannis Sfairopoulos

BASKONIA: Timma 3, Voigtmann 11, Huertas 10, Janning 5, Diop 7, Granger 12, Poirier 3, Shengelia 13, Delfino, Vildoza. Coach Pablo Prigioni.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy