EuroLega, 1° turno: il Valencia lotta ma il Khimki non stecca alla prima

EuroLega, 1° turno: il Valencia lotta ma il Khimki non stecca alla prima

Vittoria interna del Khimki per 75-70 contro il Valencia.

Khimki Mosca e Valencia fanno il loro esordio nella nuova EuroLega affrontandosi nella sfida forse più interessante del pomeriggio. Alla fine è il Khimki a spuntarla per 75-70 , ma il Valencia si è dimostrata compagine molto agguerrita che potrà giocarsi le sue carte nel corso di tutta la competizione. Dopo un primo tempo in cui il Khimki si è fatto preferire, il Valencia ha approcciato al terzo quarto con grande decisione, salvo ritornare sotto nel finale e poi non riuscire a mettere seriamente in difficoltà gli avversari nel quarto di chiusura.

 

LA CRONACA – L’avvio di partita è caratterizzato dalle polveri bagnate di entrambi gli attacchi ma anche da grande equilibrio nel punteggio. Il Valencia, con l’asse Eric Green-Tibor Pleiss, trova delle buone soluzioni offensive, mentre il Khimki, con uno Shved non in grande spolvero, prova a cavalcare Gill e Anderson. Dopo un timeout chiamato a metà quarto sul punteggio di 6-6, la partita sale di tono e il pubblico di casa può ammirare i primi sprazzi di puro talento di questa EuroLega di Shved. La tripla di Doornekamp quasi a fil di sirena annulla di fatto il piccolo strappo che il Khimki aveva provato a mettere in atto e fissa il punteggio a fine primo quarto sul 18-17 in favore dei padroni di casa.

Le prime fasi del secondo quarto sono caratterizzate dal nuovo tentativo di fuga del Khimki che trova in Shved, Markovic e Robinson delle armi offensive pressoché inarrestabili per un Valencia che appare in evidente difficoltà, soprattutto dal punto di vista offensivo. I padroni di casa portano prima a cinque punti il proprio massimo vantaggio (26-21) e poi trova il +8 sul 31-23. Il Valencia cambia passo e arresta l’emorragia riportandosi fino al -3 (33-30) successivo alla tripla realizzata da Vives. Nel finale di quarto il Khimki ritrova gli otto punti di vantaggio sul 42-34, ma all’intervallo lungo deve accontentarsi di soli sette punti di margine sul 43-36.

Il Valencia entra nel secondo tempo con un  10-0 di parziale, frutto principalmente delle prodezze di Green, che gli permette di trovare il vantaggio e poi il +3 sul 46-43 e con un Khimki in estrema difficoltà da entrambi i lati del campo. Il gioco da tre punti non concretizzato da Anderson sblocca i padroni di casa, ma il Valencia continua a martellare grazie ai suoi lunghi che, in questa fase, arrivano con estrema facilità al ferro e trascinano la compagine spagnola al +7 sul 54-47. Dopo l’immediato timeout voluto dalla panchina russa, il Khimki si ritrova ed evita la fuga avversaria, anche se non riesce a rientrare definitivamente fino al finale di quarto quando Markovic dalla lunetta gli permettono di chiudere la terza frazione di gioco in vantaggio per 59-57.

Se il terzo quarto aveva visto il Valencia scendere in campo alla grande, l’avvio di terzo quarto, complice anche un fallo antisportivo sanzionato al Valencia, vede il Khimki tentare la definitiva fuga verso il primo successo stagionale. È trascorso quasi metà periodo prima che Doornekamp realizzi la tripla che smuove il tabellino del Valencia nel quarto quarto, anche se il Khimki sembra sempre più vicino alla doppia cifra di vantaggio che lo avvicinerebbe enormemente al successo finale. Il Valencia non tira i remi in barca e prova il rientro portandosi a -4 (68-64) e costringendo la panchina russa a un immediato timeout per richiamare all’ordine i russi. Al rientro in campo Zunkov e Shved confezionano il 5-0 di parziale che porta in un amen a +9 (73-64) il Khimki quando manca poco più di un minuto e mezzo alla sirena finale.  Pleiss propizia il parziale di 4-0 che riporta gli spagnoli a -5 (73-68), ma Markovic in penetrazione interrompe il tentativo di rimonta avversario. Doornekamp fa 2/2 dalla lunetta ma non basta: infatti, il Khimki vince per 75-70

Mvp Basketinside: Alexey Shved

KHIMKI MOSCA 75–70 VALENCIA (18-17; 43-36; 59-57)

Khimki Mosca: Shved 19, Robinson 16, Thomas M. 10

Valencia: Green 22, Pleiss 13, Doornekamp 9

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy