EuroLega, 1° giornata: Olympiacos magistrale! Khimki asfaltato

EuroLega, 1° giornata: Olympiacos magistrale! Khimki asfaltato

Big Match di giornata tra i russi del Khimki e i greci dell’Olympiacos.

di La Redazione

Grande match, che ogni anno riserva numerose sorprese, quello tra Khimki ed Olympiacos.

Il primo quarto è molto fisico e combattuto. Alexey Shved è il principale punto di riferimento dei russi e spara da tre punti ogni volta l’occasione sia buona. Il nuovo Olympiacos deve registrare gli schemi e far inserire i nuovi, ma sin da subito sono protagonisti sia Williams-Goss che Leday. Il Khimki è Alexey Shved e Anthony Gill, il resto non pervenuto, mentre per i greci c’è un gioco di squadra a coinvolgere tutti.

Spanoulis e Printezis guidano i greci ad un ottimo inizio di secondo quarto. Entrano molto bene in partita Milutinov e Vezenkov. Se il serbo ormai è una garanzia per i greci, Vezenkov è un’ottima sorpresa. L’ex Barça è molto attivo in area, sia a livello realizzativo che a rimbalzo. Nel finale di secondo quarto, gli uomini di Coach Blatt piazzano una super accelerata che li portano al riposo lungo sopra di 10 lunghezze. Partita comunque molto in equilibrio con il Khimki attaccato alla sua superstar Alexey Shved.

Il secondo tempo inizia sotto il segno dei greci. Spanoulis è magico e trova la via del canestro in mezzo alla difesa del Khimki, ben aiutato da Williams-Goss, letale da 3 punti. I russi, in difficoltà, sono costretti a chiamare timeout dopo 23 minuti di gioco sotto di 15 lunghezze. Da qui in poi i greci volano e non si fermano più. Shved è un gran giocatore ma a volte un limite per il gioco del Khimki, troppo attaccato al suo tiro da 3 punti.

Nell’ultimo quarto, parziale che fa fuggire definitivamente l’Olympiacos. Spanoulis è immenso, come sempre. Il playmaker greco flirta con la doppia doppia mettendo in ritmo tutti i suoi compagni. Molto bene i nuovi arrivati per l’Oly, in particolare Vezenkov e Leday. Non c’è più partita nel finale, con gli ospiti che volano oltre le 20 lunghezze di vantaggio. Grande esordio per David Blatt in questo nuovo Olympiacos che sembra una contender seria per arrivare fino in fondo.

MVP BasketInside – Sasha Vezenkov. Prova corale super per l’Olympiacos. Premiamo il bulgaro ex Barça, entrato dalla panchina con grande intensità. Vezenkov trova la via del canestro con facilità, sfruttando il buon gioco dei greci unendo un’ottima presenza a rimbalzo.

KHIMKI MOSCA – OLYMPIACOS PIREO 66-87 (22-20, 12-24, 20-19, 12-24)

KHIMKI: Shved 34, Bost 6, Crocker 8, Vialtsev, Markovic, Monia, Gill 13, Gubanov, Jenkins 2, Thomas, Mickey 3.

OLYMPIACOS: Williams-Goss 8, Toupane, Spanoulis 8, Timma 8, Milutinov 9, Strelnieks 11, Vezenkov 13, Printezis 11, Papanikolaou 5, Mantzaris, Leday 14.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy