EuroLega, 20° giornata: solo 10′ di Khimki, il Bayern ringrazia e blinda la vittoria

EuroLega, 20° giornata: solo 10′ di Khimki, il Bayern ringrazia e blinda la vittoria

Partenza razzo del Khimki – 28-10 al 10′ – il Bayern risponde e nel terzo ribalta la partita, mentre i russi esauriscono la benzina. Solo 20 punti negli ultimi 20′ per i padroni di casa.

di Gabriele Leslie Giudice

KHIMKI 60-71 BAYERN MONACO (28-10, 12-25, 10-21, 10-15)

Il Bayern espugna l’Arena Mytishchi trovando le carte vincenti nella continuità e nella solidità. La squadra di Radonjic non si abbatte di fronte alla partenza sprint del Khimki – 28 punti nel primo quarto, 32 nei restanti tre – che impatta con grande aggressività generando palloni recuperati e punti facili in contropiede. Sarà un fuoco di paglia: la verve dei padroni di casa si spegne all’improvviso e in modo quasi definitivo. Il Bayern Monaco risponde subito vincendo nettamente il secondo quarto (12-25) trainato da Williams – 20 punti e 5 rimbalzi all’ultima sirena – e gira definitivamente la partita nel terzo quarto, con il parziale di 16-0 che dà agli ospiti il vantaggio (46-53). Il Khimki è a corto di benzina e fatica a produrre, il Bayern gestisce senza affanni e centra la 10° vittoria stagionale, che gli consente di rimanere in zona 8° posto. 13° sconfitta (3° consecutiva), invece, per il Khimki, ancora orfana di Shved.

Partenza sprint del Khimki, che è molto aggressivo in difesa e piazza subito un parziale di 8-0. La tripla di Williams avvicina per un attimo gli ospiti, presto in black out a causa del nuovo parziale di 11-0 del Khimki, spinto da Zubkov e Jenkins, la cui pressione difensiva causa contropiedi a ripetizione per i padroni di casa, avanti anche di 18 lunghezze (28-10) con Garlon Green. E’ un altro Bayern nel secondo quarto: Williams e Koponen colpiscono oltre l’arco aiutando i bavaresi a produrre il controparziale di 10-0 che riporta Radonjic a -10 (28-18), Mickey e Crocker alimentano l’attacco del Khimki, che si tiene a distanza di sicurezza pur continuando a subire Williams – già a quota 16 a metà del secondo quarto – . La tripla di Hobbs riporta il Bayern a -7 (38-31), Crocker risponde ma i bavaresi continuano a rosicchiare il margine, trovando anche il -4 (38-34) con 3 liberi di Lucic. Thomas dà il nuovo +9 ai suoi (44-35), che improvvisamente perdono ritmo concedendo agli ospiti di riprendere tutta l’inerzia del mondo, testimoniato dal super parziale di 16-0 che porta il Bayern avanti di 7 lunghezze (46-53), trainato dalle 4 triple ravvicinate di Lucic (2), Barthel e Djedovic. Mickey rompe il parziale ma il Khimki sembra affaticato, Lucic finalizza l’alley-oop orchestrato da Hobbs dando il +10 (50-60) ai suoi, che nell’ultimo quarto controllano tenendo costante il gap tra le due squadre. Il Khimki tocca il -7 e il -8 in due occasioni, ma il Bayern non si distrae e gestisce fino alla sirena.

KHIMKI: Bost 4, Crocker 7, Vialtsev, Green 6, Markovic 3, Monia, Zubov 8, Jenkins 6, Thomas 13, Mickey 13.

BAYERN MONACO: Dangubic 1, Hobbs 4, Koponen 6, Radosevic 2, Lucic 15, Lo 6, Djedovic 10, Amaize, Jovic, Barthel 7, Williams 20.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy