EuroLega, 24°giornata: Sloukas immenso, il Fenerbahçe espugna Madrid

EuroLega, 24°giornata: Sloukas immenso, il Fenerbahçe espugna Madrid

Grande prestazione dei campioni in carica, guidati dal greco Sloukas autore di una grandissima prestazione.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Big match di giornata tra gli spagnoli del Real Madrid e i campioni in carica del Fenerbahçe. La semifinale della scorsa Final Four, vede entrambe le squadre nelle parti alte della classifica, ma con i turchi leggermente avanti rispetto ai padroni di casa.

QUINTETTO REAL MADRID: Campazzo, Carroll, Yusta, Randolph, Tavares.

QUINTETTO FENERBAHÇE: Sloukas, Nunnally, Kalinic, Duverioglu, Vesely.

In questi primi minuti di gioco partono meglio gli ospiti, più concentrati e più decisi nell’attaccare il canestro. Il Madrid vede il canestro con difficoltà, con il solo Facundo Campazzo ad iscriversi tra i marcatori dell’incontro. Un superbo James Nunnally è il principale protagonista del parziale turco che costringe il Real Madrid a chiamare un timeout dopo 4 minuti di gioco. Al rientro in gioco, continua la fatica a segnare per il Real Madrid con ben già 5 palle perse in confronto alle 0 del Fenerbahçe. Luka Doncic è costretto ad entrare in campo prima del dovuto con Gustavo Ayon, ma proprio dai due subentrati,  arriva una scossa che scuote i madrileni. Il Fenerbahçe subisce l’energia del Madrid e si carica di falli, i quali potranno essere sicuramente un problema nel corso della partita. Il Real continua la rimonta e arriva sino al -4, con questa volta Obradovic costretto al timeout. Un super Rudy Fernandez nel finale di quarto, rimette in carreggiata il Real Madrid e con una grande furbata, sulla sirena finale, si guadagna i 3 liberi del pareggio a quota 20.

Grande intensità in questa partita, con un clima infuocato da Playoffs. Le squadre ne risentono e tirano con percentuali rivedibili in questa prima parte di gioco. Luka Doncic e Anthony Randolph si caricano la squadra sulle spalle e permettono il primo sorpasso ai madrileni a metà del secondo quarto. Randolph e Ayon fanno vedere quanto siano fondamentali in questa squadra e quanto il Madrid abbia sofferto la loro assenza in questa EuroLega. L’inerzia si è completamente spostata verso i madrileni, sospinti da un grandissimo Luka Doncic, vero leader di questo Madrid. Entrambe le squadre hanno un roster lunghissimo, con le panchine che sono in grado di spostare gli equilibri in poche azioni. Il Fenerbahçe soffre un Real Madrid che corre velocissimo, ma ci pensa prima una tripla pazzesca da metà campo di Bobby Dixon e un positivo Nikola Kalinic a riavvicinare nuovamente i turchi. Si va all’intervallo lungo con il Real Madrid avanti di 5 lunghezze grazie ad un fallo tecnico di Coach Obradovic, il quale perde i nervi su un chiamata di blocco in movimento da parte di Bobby Dixon.

Al rientro in campo, grande equilibrio. Datome inizia bene ma di fronte trova un Anthony Randolph in grandissima forma questa sera. Gigi è quasi perfetto dal campo e in un battibaleno vola a 15 punti sul referto in una sfida di altissimo livello contro Luka Doncic. Il secondo tempo vede le due squadre alzare la qualità del gioco, con Kostas Sloukas superbo regista della manovra turca. A metà terzo quarto, il Fener è avanti di 3 lunghezze ma con la partita ancora totalmente incerta. Sempre il greco è il principale autore del nuovo sorpasso degli ospiti, giocando con grandissima autorità e leadership. Brad Wanamaker segna un gran canestro in penetrazione sul finale di quarto per il +3 Fenerbahçe.

L’ultimo quarto si apre come si è concluso il precedente, con un protagonista indiscusso: Kostas Sloukas. Il greco è un leader assoluto e sceglie sempre l’opzione migliore per l’attacco del Fenerbahçe. Il Real Madrid soffre un Fenerbahçe così solido in entrambi i lati del campo e a 6 minuti dal termine è sotto di 6 lunghezze, in un match sempre molto equilibrato. Campazzo segna allo scadere dei 24 secondi, regalando un pò di ossigeno ai padroni di casa. Nunnally prima segna da 3 punti, ma poi un incredibile tripla di  Carroll riporta il punteggio a sole 3 distanze tra le due squadre. Ogni volta che il Real Madrid si avvicina, ci pensa un super Kostas Sloukas a ricacciarli indietro, ma il finale è tutto da giocare, tutt’altro che deciso. A 2 minuti dal termine, una tripla di Carroll entra ed esce clamorosamente, dall’altra parte del campo ci pensa il solito Sloukas (immenso nell’ultimo quarto) a riportare avanti di 6 lunghezze il Fenerbahçe. Nell’ultimo minuto il cuore di Rudy Fernandez riporta il Real sotto di una lunghezza, ma nei secondi finali chi se non Kostas Sloukas, mette in cassaforte la vittoria del Fenerbahçe con i liberi di fondamentale importanza.

Il Fener espugna un campo difficilissimo come quello del Real Madrid, in una vittoria fondamentale in chiave Playoffs. Il Real Madrid rischia di pagare le numerose sconfitte casalinghe di misura (Olympiacos, Fenerbahçe..) ed è ora costretto a giocare con grande impegno le ultime sfide a meno di rischiose sorprese nell’accoppiamento ai Playoffs.

REAL MADRID – FENERBAHÇE 83-86 (20-20, 25-20, 20-28, 18-18)

MVP BasketInside.com – Kostas Sloukas. Immenso il greco. Una leadership e una consapevolezza nei propri mezzi che pochi altri fanno vedere in Europa. Sloukas segna 20 punti, con un super 4 su 6 dall’arco dei 3 punti e aggiunge 4 assist in una partita che sfiora la perfezione.

Real Madrid: Causeur 4,  Randle,  Randolph 9, Fernandez 9, Doncic 14, Ayon 9, Campazzo 11,  Carroll 15,  Tavares 1,  Reyes 7, Taylor 4, Yusta 0.  All: Laso.

Fenerbahçe: Thompson 6, Melli 5, Mahmutoglu, Wanamaker 2, Sloukas 20, Kalinic 7, Nunnally 16, Guduric 3, Vesely 2, Muhammed Ali 3 , Duverioglu 5, Datome 17. All: Obradovic

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy