EuroLega, 26° giornata: l’Efes espugna Tel Aviv! Pesantissima sconfitta in chiave Playoffs per il Maccabi

EuroLega, 26° giornata: l’Efes espugna Tel Aviv! Pesantissima sconfitta in chiave Playoffs per il Maccabi

Grandissimo secondo tempo dei turchi che ribaltano il punteggio e ottengono una preziosissima vittoria.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Partita delicatissima e molto importante per entrambe le squadre. L’Efes cerca di espugnare un campo complicato come quello di Tel Aviv per confermare il quarto posto che vorrebbe dire un preziosissimo fattore campo ai Playoffs. Il Maccabi invece insegue i Playoffs, ancora in piena bagarre con altre squadre coinvolte, tra cui l’Olimpia Milano.

QUINTETTO MACCABI TEL AVIV: Wilbekin, Kane, Caloiaro, O’Bryant, Black.

QUINTETTO ANADOLU EFES ISTANBUL: Micic, Simon, Anderson, Moerman, Dunston

I primi 2 minuti di gioco sono pieni di errori e botte rifilate da entrambe le squadre. Ci pensa Black, con una schiacciata ad una mano, a sbloccare il risultato in favore dei gialli. Risponde subito Dunston dall’altra parte, ma è un Maccabi molto positivo in questo inizio di gara. Il duo Wilbekin/Black fa male alla difesa turca e costringe Ataman al timeout. Al rientro in campo si sveglia finalmente l’Efes. Rodrigue Beaubois è la scossa d’energia che cercava l’Efes, il quale torna subito sotto nel punteggio. Ma c’è un Tarik Black pressoché perfetto in questo primo quarto e già in doppia cifra. Grazie soprattutto al suo lungo, il Maccabi chiude avanti di 5 lunghezze i primi 10 minuti.

L’Efes continua a fare fatica in attacco, merito anche di una difesa ferrea degli israeliani. Sembra la classica partita in cui le difese prevalgono sugli attacchi, con il punteggio molto basso sin qui. Il Maccabi trova più continuità nel tiro da fuori, fattore che gli permette di creare un minimo vantaggio sugli ospiti. I turchi continuano a trovare tantissime difficoltà in attacco, fatta eccezione per un Dunston molto positivo. L’Efes riesce finalmente ad alzare i ritmi, correndo in contropiede e trovando punti facili. Micic, fino questo momento molto negativo, entra finalmente in partita. Il serbo trova punti e riesce a smistare assist come ha ampiamente dimostrato di saper fare in questa stagione. I due punti di Shane Larkin, negli ultimi secondi del quarto, mandano le due squadre al riposo lungo con due sole lunghezze di distacco per il Maccabi.

Nel terzo quarto è un Efes completamente diverso. I turchi premono sull’acceleratore e sorpassano il Maccabi. Il direttore d’orchestra Micic ispira l’Efes che con l’aiuto di Beaubois e Dunston ribalta la partita in un amen. La tripla del francese segna il massimo vantaggio Efes sul +5 e timeout obbligatorio per Coach Sfairopoulos. Il Maccabi lotta e reagisce a sua volta. Ne viene fuori una partita bellissima e con grande intensità, una partita da Playoffs. L’inerzia turca si spegne nel finale di quarto grazie ad un mini parziale del Maccabi. Il 4-0 della squadra di Tel Aviv vale il pareggio a 10 minuti dal termine di questa emozionante partita. Ottima la partita di John DiBartolomeo, autore di 10 punti e 5 assist.

Grande equilibrio e continui controsorpassi anche in questo ultimo quarto. Moerman si dimostra una pedina tattica fondamentale dello scacchiere di Ataman. L’ex Barça è un fattore a rimbalzo e anche in fase realizzativa. La tripla di Shane Larkin vale il nuovo +4 Efes a 5 minuti dal termine. Sempre l’ex Celtics è onfire. Prima attacca l’area senza paura, conquistandosi i due liberi, poi segna una super tripla che sigla il massimo vantaggio Efes, +9. Il Maccabi accusa tremendamente il colpo e sbanda. L’Efes però non riesce a sfoderare il colpo del KO, tenendo in vita i padroni di casa. Sebbene il passivo sia difficile da recuperare, Black e compagni tentano il recupero in extremis nei minuti finali. Wilbekin e Pargo sbagliano triple fondamentali per tornare in partita negli ultimi due minuti e ne approfitta l’Efes gestendo la palla nel finale. Pesantissima sconfitta in chiave Playoffs per il Maccabi che complica così terribilmente il suo cammino in questa Regular Season. L’Efes esce a testa altissima da questa trasferta a Tel Aviv, confermando le sue ambizioni che puntano dritto alle Final Four di Vitoria.

 

MACCABI TEL AVIV – ANADOLU EFES ISTANBUL 71-79 (18-13, 23-26, 17-17, 13-21 )

MVP BasketInside – Shane Larkin. Quando si accende, è uno dei migliori d’Europa in assoluto. I suoi 8 punti in fila nell’ultimo quarto sono decisivi per portare la vittoria dalla parte degli ospiti. Condizione in crescendo, sempre meglio partita dopo partita. Attenzione a questo Larkin, attenzione a questo Efes.

 

MACCABI: Wilbekin 8, Pargo 6, O’Bryant 13, Caloiaro 3, Roll 2, Kane, Avdija, Tyus 8, Dibartolomeo 10, Black 18, Cohen, Zoosman 3. All: Sfairopoulos 

ANADOLU EFES:: Beaubois 13, Moerman 13, Micic 15, Anderson , Dunston 12, Simon 6, Motum 2, Pleiss 3, Larkin 13, Sanli, Balbay 2, Birsen. All: Ataman

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy