EuroLega: Barcellona, che batosta! Il Real Madrid stravince il clasico d’Europa

EuroLega: Barcellona, che batosta! Il Real Madrid stravince il clasico d’Europa

Il Barcellona crolla tra le mura amiche al cospetto del Real Madrid. Llull e Randolph dominano la scena. Nel Barcellona pesano le molte assenze ma non possono giustificare una sconfitta così pesante

FC BARCELONA LASSA 63–102 REAL MADRID (17-29, 14-25, 15-21, 17-27)

Il Barcellona cede di schianto nel clasico d’Europa. I blaugrana, privi di pezzi da 90 come Navarro, Claver e Doellman, subiscono il Real Madrid fin dalle prime battute di un match a senso unico. Il Real Madrid vola come nelle serate migliori vendicando la sconfitta recentemente subita contro i blaugrana nella ACB, spinto da Llull – MVP della sfida con 20 punti – e Randolph, dominante sotto le plance e rebus irrisolto per un attonito Bartzokas, che vede i suoi inciampare in una delle sconfitte più larghe della storia del clasico.

La cronaca: il Real Madrid entra concentratissimo nel match e vola già sul 7-0 al 3’. Rice tenta di caricarsi il Barcellona sulle spalle, poi due bombe di Carroll e Reyes spingono il Real ancora avanti sul 7-15. I blaugrana rientrano fino a -3, poi l’ingresso di Randolph mette il turbo ai suoi, che trovano il vantaggio in doppia cifra e con la bomba di Nocioni volano anche sul +15, sul 17-32 all’11′. Il Barcellona non riesce ad aggiustare le cose in difesa, mentre il Real continua a volare con i suoi esterni: la bomba di Llull, che trova il 16° punto personale e manda a bersaglio l’ bomba di squadra su 9 tentativi, aggiorna il punteggio sul 28-50, al 17’. Laso predica calma, ma il clasico sembra ormai aver preso una direzione ben precisa. Il Barcellona entra nel terzo quarto cercando di aumentare l’intensità, ma le triple di Llull e Maciulis spezzano ancora le gambe dei blaugrana, sotto 36-64 al 24’. Il Real Madrid trova anche il +30 con la tripla di Fernandez, mentre aumenta l’intensità dei contatti: a farne le spese è Luka Doncic, sanguinante al naso dopo aver subito un blocco assai granitico. La partita non sembra avere più molto da raccontare già prima dell’ultimo quarto, e si trascina mantenendo immutato il suo copione fino alla sirena, che sancisce una sconfitta shock per il Barcellona, sconfitto 63-102 dal Real Madrid.

BARCELLONA: Rice 23, Holmes 8, Dorsey 10, Vezenkov 5, Peno 2, Eriksson 2, Oleson 6, Koponen 2, Perperoglou, Tomic 5

REAL MADRID: Randolph 18, Draper, Fernandez 9, Nocioni 7, Doncic 8, Maciulis 5, Reyes 9, Ayon, Carroll 19, Hunter 7, Llull 20, Taylor

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy