EuroLega – 1°giornata : CSKA, buona la prima. Il Barça cade a Mosca

EuroLega – 1°giornata : CSKA, buona la prima. Il Barça cade a Mosca

Prima gara della stagione di EuroLega per CSKA e Barça, con la squadra moscovita che trova la vittoria per 95-75 contro i catalani. Top scorer del match Cory Higgins, autore di 18 punti.

di Gaetano Cantarero

CSKA MOSCA 95 – 75 BARCELLONA LASSA (21-17; 51-29; 69-58)

Comincia a Mosca l’EuroLega 2018-2019. Il CSKA di Dimitris Itoudis è chiamato ad ospitare il Barça Lassa di Pesic. Nel primo tempo i padroni di casa non conoscono freni, con la squadra catalana che non riesce a contrastare gli attacchi dei russi. Nel terzo quarto il CSKA abbassa la tensione e subisce il ritorno del Barcellona, negli ultimi dieci minuti di gara i ragazzi di Itoudis controllano il vantaggio e vincono la prima gara stagionale.

Starting Five

Cska Mosca: De Colo, Hackett, Hunter, Kurbanov, Petersi (All. Dimitris Itoudis)

Barça Lassa: Claver, Heurtel, Ribas, Singleton, Tomic (All. Svetislav Pesic)

Cronaca – Inizio di gara equilibrato al CSKA Universal Sports Hall di Mosca, con i tiri liberi che dominano i primi minuti di gara. Il Barça tiene un piccolo vantaggio nel punteggio, prima con Tomic e poi con Singleton. Il CSKA riesce a ribaltare la gara al 5′ con Hines che accorcia le distanze e la tripla di Vorontsevich che vale il 9-7. L’allungo dei padroni di casa si compie negli ultimi tre minuti, con due triple di Sergio Rodriguez e il contropiede vincente di Clyburn. La squadra moscovita è avanti, ma il Barça rimane attaccato alla partita, soprattutto quando Tomic guida la squadra in cabina di regia. Dopo dieci minuti il tabellone recita 21-17.

Il secondo quarto si apre nel segno di Will Clyburn e Cory Higgins. I due statunitensi aprono un break che si conclude sul 10-0, con oltre due minuti e mezzo di buio per il Barça che non riesce a contrastare il CSKA in difesa ed è praticamente inoffensivo. Pierre Oriola mette i primi due punti per gli ospiti, per il 31-19, ma continua lo show del prodotto di University of Colorado at Boulder che piazza altre due triple, a metà secondo quarto il CSKA è avanti di 15. Kevin Seraphin è l’uomo che prova a tenere a galla il Barcellona, ma i giocatori di Itoudis sono in fiducia e quando suona la sirena del 20′ il CSKA è avanti 51-29, con 4 punti realizzati da Daniel Hackett.

Al rientro dalla pausa lunga il CSKA sembra aver ricominciato a martellare, con Clyburn e Rodriguez, ma il Barça trova il primo break della serata con lo 0-8 firmato Heurtel e soprattutto Blazic. I soliti Clyburn e Higgins tengono in piedi la baracca, almeno offensivamente dei padroni di casa, ma al 26′ Pustovyi e Kuric portano il match sul 62-48. Nell’ultimo minuto del quarto sembra essere ristabilito il vantaggio del CSKA, con Hunter che guida la squadra sul +17, ma un inaspettato 0-6 in meno di sessanta secondi per il Barça riapre il match. Al 30′ il punteggio si attesta sul 69-58, con il CSKA chiamato a difendere undici punti di vantaggio.

Itoudis nell’ultimo periodo deve richiamare i suoi all’ordine, visto un terzo quarto piuttosto disattento del CSKA. Lo sforzo del Barcellona per recuperare, però, viene pagato a caro prezzo dagli uomini di Pesic che non riescono a creare le condizioni per dare continuità agli attacchi. Al 35′ De Colo e Kurbanov compiono l’allungo decisivo, con i moscoviti che tornano sul +19, 81-62. La gara non ha molto altro da dire, con Heurtel e Blazic che provano a rendere meno pesante il punteggio. L’ultimo canestro della partita porta la firma di Kyle Hines, punteggio finale 95-75 per il CSKA Mosca.

Tabellino

CSKA Mosca: Higgins 18, De Colo 17, Clyburn 13

Barça Lassa: Kuric 15, Blazic 11, Pustovyi 8

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy