EuroLega: De Colo e Teodosic devastanti, Galatasaray schiantato a Istanbul

EuroLega: De Colo e Teodosic devastanti, Galatasaray schiantato a Istanbul

Una prestazione maiuscola dei due fuoriclasse regala ai campioni in carica la vittoria all’esordio stagionale in Europa

GALATASARAY ODEABANK ISTANBUL 84-109 CSKA MOSCOW (18-27, 27-30, 26-24, 13-28) 

Ci eravamo lasciati un CSKA Mosca bello e vincente, Nando De Colo MVP e Milos Teodosic nel primo quintetto dell’EuroLega. Così come nel roster, anche nei risultati poco è cambiato, in questi cinque mesi, per la corazzata di coach Itoudis. La “Supercoppa europea” del basket (CSKA campione di EuroLega contro Galatasaray campione di EuroCup) è rimasta in equilibrio fino a metà del terzo quarto, quando i turchi, sospinti da una Abdi Ipeck Arena infuocata, si sono riportati fino al -5. Poi, a cavallo tra terzo e quarto periodo, un monumentale De Colo ha posto fine alla contesa. Il gap finale, figlio di un ultimo quarto da 13-28, castiga eccessivamente i padroni di casa, che per certi tratti del match hanno giocato alla pari con i russi.

I 109 punti subiti sono tanti, ma non mancano anche i messaggi positivi per coach Ataman, a partire dalla certezza Sinan Guler: per il veterano turco, 16 punti e 21 di valutazione. Sul fronte CSKA, oltre a De Colo (22 pt, 5 rb, 4 as), da segnalare anche la prestazione monstre di un ispiratissimo Teodosic: il serbo, vice-campione olimpico a Rio, chiude con una doppia doppia da 20 punti e 11 assist. E se il buongiorno si vede dal mattino…

LA PARTITA

Le prime battute del match sono una questione personale tra Guler e gli ospiti: il veterano turco mette 8 dei primi 10 punti della sua squadra, capace di tenere il ritmo di De Colo e compagni. La partita prosegue a ritmi alti, entrambe le squadre corrono – e sbagliano – molto. Una banale palla persa regala al CSKA il primo mini-break del match (17-22). L’ingresso di Teodosic porta la luce nell’attacco del CSKA, che con gli assiste del serbo scappa sul +9 (18-27) dopo 10′ di gioco.

Due triple consecutive di Russ Smith riportano sotto il Galatasaray (26-31) – ottimo il suo impatto dalla panchina – ma Teodosic risponde con la stessa moneta (29-37). Jackson taglia in due la difesa giallorossa per il primo vantaggio in doppia cifra degli ospiti (29-39), che tornano a macinare gioco e punti grazie soprattutto ad un Teodosic in stato di grazia. De Colo fuori tutto il secondo quarto. I turchi sprofondano anche a -15 (34-49) ma riescono a non capitolare. Il finale di quarto è all’insegna del caos: Dentmon riceve il secondo tecnico per proteste (il primo per flopping pochi minuti prima) e anche coach Ataman riceve identico trattamento. L’Arena si trasforma in una bolgia, con i fischietti costretti ad abbandonare il campo per qualche minuto, mentre Guler richiama il pubblico inferocito alla calma. Il quarto finisce con il CSKA avanti 45-57.

Così come nel primo quarto, si riprende su ritmi altissimi, con giocate apprezzabili su entrambi i lati del campo. Per il CSKA si fa notare Fridzon, ma dall’altra parte sale in cattedra Alex Tyus: l’ex Cantù prende il controllo delle operazioni nel pitturato e dà il là alla riscossa dei pardoni di casa, che risalgono fino al -5 (63-68) in un palazzetto euforico. Hines porta rimbalzi e ordine, nel momento di maggior bisogno del CSKA, che riordina le idee e va all’ultima pausa con il vantaggio nuovamente in doppia cifra (71-81).

Le ultime velleità dei turchi devono arrendersi davanti ad un De Colo in formato Final4: il francese mette a segno 10 punti nei primi minuti e scrive di fatto la parole fine sul match. Gli ultimi minuti sono accademia per gli ospiti, che sfondano quota 100 punti con ancora 3′ sul cronometro, prima di chiudere 84-109.

Galatasaray: Guler 16, Tyus 15, Daye 12

CSKA Mosca: De Colo 22, Teodosic 20, Jackson 16

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy