Eurolega Final Four: le parole di Obradovic e Itoudis

I due allenatori hanno parlato alla vigilia della sfida che metterà in palio la vittoria dell’Eurolega: ecco le loro parole.

Zeljko Obradovic e Dimitris Itoudis hanno parlato a lungo alla vigilia della gara più importante della stagione: tanti i punti trattati dai due allenatori, a cominciare dal loro rapporto durato 13 anni quando erano al Panathinaikos per arrivare all’attualità e a come prepareranno la gara di domani.

Zeljko Obradovic (allenatore Fenerbahce Istanbul): “Siamo molto felici di essere in finale, è la prima volta che una squadra turca arriva in finale: spinti dai tifosi siamo qui a giocare contro un’ottima squadra allenata da un ottimo allenatore come Itoudis. Abbiamo parlato del fatto di giocare la finale all’inizio della preseason e sono sicuro che ci saremo affrontati qui. Sono felice che entrambi siamo qui perché era una cosa impossibile da pensare all’inizio della stagione: il Fenerbahce è alla prima finale della sua storia, mentre il CSKA è arrivata alle Final Four quasi sempre negli ultimi anni: cercheremo di fare il massimo. E’ stato il nostro piano giocare ieri l’overtime, soprattutto Bogdanovic che l’ha apprezzato molto perché ha dormito tutta la gara e poi ha iniziato a giocare: domani faremo un warm-up alle 5 del mattino. E’ normale in una semifinale di Eurolega avere momenti positivi e negativi perché loro hanno avuto ottime giocate da Bourousis ed è importante giocare e restare concentrati per tutta la gara. Con Dimitris abbiamo passato 13 anni, in allenamento mi faceva diventare pazzo ma diceva sempre cose giuste: l’ho sempre trattato non solo come un assistente ma come qualcosa di più. Sloukas è molto motivato: ha deciso di venire qua ed essere uno dei leader, penso che sia pronto per domani perché ha esperienza e sa come si giocano le finali. Il CSKA è una squadra che gioca in modo molto specifico, con Kyle Hines da 5, tutto parte dalla loro difesa per giocare poi bene in attacco, con i loro giocatori perimetrali e tutto sarà importante. Sono molto felice del mio lavoro e lo faccio tutti i giorni: faccio il lavoro che amo e mi pagano per farlo. Quante persone possono fare ciò? E’ molto semplice, questa è una grande motivazione, per cercare di motivare i giocatori in quello che è basket e quello che è la vita. De Colo e Teodosic sono due grandi giocatori, che non si preoccupano solo di segnare ma sono utili alla squadra perché sanno fare tutto e sarà molto difficile fermarli.”.

Dimitris Itoudis (allenatore CSKA Mosca): “E’ molto bello essere qui dopo un lungo percorso, affrontiamo il Fenerbahce per la prima volta in stagione e ci aspettiamo una gara dura contro una squadra che ha tutto ed un allenatore come Zeljko con tante Final Four alle spalle, ma abbiamo il desiderio di vincere. Dovremo coprire l’assenza di Freeland ma abbiamo giocatori che ci hanno portato fino a qui e penso che tutti i giocatori daranno il massimo. In preseason abbiamo detto entrambi che ci saremmo affrontati qui: è successo e il Fenerbahce. Loro hanno tutto: talento, esperienza, giocatori che possono giocare interni ed esterni. C’è la storia da una parte e tutti noi vogliamo vincere. Essere stato con Zeljko 13 anni e avere condiviso tanti momenti insieme è una cosa che non dimenticherò mai: all’inizio di ogni relazione ci sono dei dubbi, la prima volta che ci siamo incontrati è stato nel 1993 e da quel momento siamo rimasti in contatto. Quando nel 1999 mi ha chiamato stavo per accettare un’altra offerta ma è stato un onore lavorare con lui: non dimenticherò il momento dopo la vittoria nel 2002 a Bologna, quando mi ha detto quanto ero importante. In quel momento il rapporto è salito di livello. Quando la mia squadra ha trovato grandi tifoserie contro ha sempre giocato un grande basket, se siamo concentrati non abbiamo problemi. Loko ha giocato un tipo di basket, il Fenerbahce è una squadra diversa e dovremo fare aggiustamenti, essendo concentrati e decisi, perché potremo avere problemi ma anche crearne. Fenerbahce durante la stagione ha giocato bene e facendo aggiustamenti durante le gare: giocano in modo differente a seconda dell’avversario.”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy