EUROLEGA, GIR. A: tutto facile per la Stella Rossa, Strasburgo affossato

EUROLEGA, GIR. A: tutto facile per la Stella Rossa, Strasburgo affossato

Photo: ABA League

CRVENA ZVEZDA TELEKOM BELGRADE 81 – 59  STRASBOURG  (19-20, 43-32, 62-48)

La Stella Rossa fa suo il match di esordio di questa stagione di Eurolega, schiantando alla Kombank Arena lo Strasburgo di coach Collet per 81-59. Nel primo confronto di sempre tra i due club, la squadra di coach Radonjic ha dimostrato di essere ben più attrezzata degli avversari per questo tipo di competizione, sbandando solo nelle fasi iniziali del match per poi proseguire col pilota automatico fino al 40′. MVP dei biancorossi è Mike Zirbes con 18 punti e 7 rimbalzi, ma da segnalare anche la prova in regia di Stefan Jovic (7+5). Tra i francesi spiccano i 17 pt di Beaubois e i 12 di Golubovic, troppo poco per impensierire questa Stella Rossa tra le mura amiche.

Partenza shock nel primo quarto per i padroni di casa: una fase difensiva ai limiti dell’imbarazzo consente infatti agli uomini di Collet di scappare, senza mettere in campo nulla di straordinario, addirittura sul +7 (8-15). Il timeout rianima la Stella Rossa, che trova in Zirbes il suo go-to-guy: 8 punti per il centro tedesco nei primi 10′, compreso il tap-in del -1 su cui si chiude il primo parziale (19-20).

La rimonta dei serbi si completa in avvio di secondo quarto coi centri di Zirbes e Jovic (23-20). Le tante palle perse dai francesi (11 a metà gara) danno il là alla fuga dei biancorossi, che cavalcano la mano calda di Jovic e del neo entrato Simonovic per il +13 (39-26). I primi punti (4) di Schortsanitis rintuzzano le triple di Campbell e Lacombe, con il tabellone che al 20′ mostra 43-32.

Il 4-0 di parziale francese alla ripresa (43-36)firmato Weems-Beaubois illude gli ospiti, incapaci tuttavia di portarsi sotto i tre possessi di distanza (49-42). La Stella Rossa, complice qualche turnover di troppo, non riesce a dare la “spallata” al match. Golubovic mantiene a galla i suoi con 2 canestri consecutivi, ma la resa degli ospiti è solo rimandata: il 7-0 di parziale firmato da capitan Mitrovic affossa le speranze degli ospiti (62-45), che però accorciano con l’incredibile canestro da metà campo sulla sirena di Leluop (62-48).

Il quarto quarto vede la resa definitiva degli uomini di Collet, che scivolano rapidamente sul -20 (68-48), dando la possibilità ai padroni di casa di ampliare le rotazioni e mettere in mostra il gioiellino Marko Guduric. Finisce 81-59 tra gli applausi scroscianti della Kombank Arena.

Crvena Zvezda Telekom Belgrade: Zirbes 18, Mitrovic 13, Jovic 12
Strasbourg: Beaubois 17, Golubovic 12, Leloup 11.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy