EUROLEGA, GIR. B: Gentile immenso, Spanoulis + Printezis di più: l’Olympiacos passa al Forum

EUROLEGA, GIR. B: Gentile immenso, Spanoulis + Printezis di più: l’Olympiacos passa al Forum

Commenta per primo!

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – OLYMPIACOS PIREO 66 – 71 (23-20, 37-39, 54-52)

Milano gioca alla pari tutta la partita con i vice-campioni d’Europa dell’Olympiacos, ma è costretta a cedere proprio nel finale. È 66-71, dopo una gara in perfetto equilibrio dall’inizio alla fine, decisa dal fisico di Young e dall’esperienza di Printezis e Spanoulis nei minuti conclusivi. All’EA7, ferma a quota 2 in classifica, non basta la prova sbalorditiva di Gentile, con 24 punti e 7 assist.

QUINTETTO BASE MILANO: Lafayette, Jenkins, Gentile, Macvan, McLean
QUINTETTO BASE OLYMPIACOS: Mantzaris, Spanoulis, Papapetrou, Printezis, Young

CRONACA – Come di consueto, grande avvio per Gentile: un assist al bacio, una tripla ed un altro punto, in un avvio di gara contraddistinto comunque dall’equilibrio (6-6 al 3’) e dai 3 falli in 2’ dell’Olimpia. Mantzaris dirige benissimo il gioco per i suoi, con Young a fare la voce grossa sotto canestro; di contro Milano è solo Gentile: 8 punti e 13-14 al 5’. In mezzo ad un Forum diviso tra fischi ed applausi entra il grande ex, Daniel Hackett, a marcare Gentile: il risultato non cambia, con 2 assist del capitano milanese per Lawal. Milano controlla il vantaggio nell’ultimo minuto e chiude avanti 23-20 al 10’.

Lojeski guida il rientro dei suoi, fino al +4 (25-29 al 13’): break interrotto da Simon. La gara vive comunque sull’equilibrio, con un parziale di 2-1 in 2’ a testimoniare quanto sia tirato il match. Young però è un rebus irrisolto per l’EA7 ed è lui a portare i greci a +7. Milano attacca male e solo una penetrazione ancora di Gentile tampona l’emorragia. Agravanis fa +5 dall’arco, ma un uno-due di Lafayette e Jenkins (tripla) pareggia l’incontro a quota 37 al 18’. Seguono 90” di caos assoluto, prima di un appoggio di Young per il 37-39 del 20’.

L’avvio di secondo tempo riprende il filone del primo: grande equilibrio in campo, Gentile a trascinare i suoi, i veterani a fare altrettanto con l’Olympiacos (41-42 al 24’). McLean in un amen commette 3 falli e arriva a 4, l’EA7 smette di attaccare e gli ospiti “scappano”: 41-47 al 25’. Due liberi di Gentile e Barac, più un’ottima linea di fondo di Jenkins: l’Olimpia reagisce e torna a -2. È anche -1 per gli uomini di Repesa, che per due volte falliscono il sorpasso e vengono “puniti” dal 2+1 di Hackett, in una serata da chiaro-scuro. Il finale di tempo, però, è da delirio milanese: tripla di Hummel, gran difesa ed altra tripla di Simon allo scadere: al 30’ è 54-52.

Il tecnico ad Agravanis per flopping apre un ultimo quarto che porta subito due perse per l’Olympiacos ed un +5 per l’Olimpia. Spanoulis e Printezis però incarnano il “non morire mai” alla perfezione: tripla del primo, appoggio “dei suoi” del secondo, greci a -1 a 5’ e mezzo dal termine (60-59). Ancora Printezis si erge a protagonista con la tripla del sorpasso, 60-62, mentre Milano torna a fare una gran fatica per segnare. È +4 Oly a 2’ dalla fine, ma Simon e Gentile tirano fuori dal cilindro due magie per la parità. Il Forum è una bolgia, ma Spanoulis dall’angolo lo zittisce col piazzato del +2 a 1’ dalla fine. Simon stavolta sbaglia il lay-up, mentre in difesa l’Olimpia prima tiene bene, poi perde il rimbalzo e non riesce a fare fallo, se non su Printezis che nel mentre ha appoggiato il canestro: 2+1 e +5 a 8”. Il finale è 66-71.

BASKETINSIDE MVP: GEORGIOS PRINTEZIS

Milano 66 Olympiacos 71

MILANO: McLean 2, Lafayette 5, Gentile 24, Amato n.e., Cerella 0, Macvan 9, Magro n.e., Jenkins 8, Hummel 3, Barac 1, Lawal 3, Simon 11. Coach: Repesa.

OLYMPIACOS: Young 18, Hunter 4, Papapetrou 0, Spanoulis 14, Strawberry 0, Milutinov n.e., Printezis 16, Agravanis 4, Mantzaris 0, Hackett 9, Lojeski 6, Athinaiou n.e.. Coach: Sfairopoulos.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy