EUROLEGA, GIR. B: il Laboral Kutxa cade ad Istanbul, sorpasso Efes al secondo posto

EUROLEGA, GIR. B: il Laboral Kutxa cade ad Istanbul, sorpasso Efes al secondo posto

L’Anadolu Efes Istanbul si è imposto sul Laboral Kutxa con il risultato di 95-86 concretizzando il sorpasso sugli spagnoli al secondo posto del girone. Tra i turchi una grande prestazione dell’ex Thomas Heurtel, autore di 25 punti e ben 9 assist; in doppia cifra anche Saric (12). Tra le fila degli ospiti spiccano i 20 di un sempre più continuo Darius Adams e i 15 di Jaka Blazic. Per decidere il secondo posto del gruppo B sarà decisiva l’ultima giornata della Regular season, dove l’Efes andrà a far visita all’Olympiacos mentre il Laboral Kutxa ospiterà il Cedevita.

CRONACA:
Fa subito valere il proprio talento nel primo quarto il Laboral Vitoria, in grado di raggiungere già dopo pochi minuti gli 8 punti di vantaggio grazie a due triple in fila di Darius Adams. Tyus e Osman riportano a stretto contatto i turchi per poi chiudere la prima frazione in svantaggio di 5 punti (16-21).
Nel secondo periodo il Laboral con Bourousis riprova la fuga toccando il +9, ma l’Efes davanti al pubblico locale non demorde, e con grande orgoglio riesce a rispondere colpo su colpo ai baschi grazie soprattutto alle giocate del micidiale set di guardie Granger-Heurtel. A pochi minuti dall’intervallo gli ospiti guidati da Duverioglu e Bourousis riescono a raggiungere il massimo vantaggio (35-46) salvo poi perderlo quasi tutto nell’ultimo giro di orologio prima della pausa. Il parziale al minuto 20 è di 41-46 per il Laboral Kutxa.
Al rientro dagli spogliatoi l’Efes cambia volto ed inizia a macinare il suo caratteristico gioco, un letale mix di fisicità e dinamismo che travolge gli avversari. Dario Saric di gran carattere porta i suoi in vantaggio sul 51-50, un vantaggio risicato che la squadra turca manterrà per tutto il resto del quarto dopo una serie di spettacolari botta e risposta tra le due formazioni sempre più precise dall’arco. La tripla di Darius Adams chiude il terzo periodo sul 67-66.
Adams e Blazic danno il benvenuto al quarto periodo con un fantastico parziale che permette agli spagnoli di raggiungere il +5 (72-77), ma ancora una volta l’Efes, trascinato dal sempre più leader Heurtel, riesce a ricucire il distacco in modo da impattare la gara sul 81-81 a 3 minuti dal termine. Come già successo in altre circostanze quest’anno, sono gli ultimi istanti del match quelli in cui la squadra di Istanbul riesce a dare il meglio di se: un terrificante 7-0 indirizza irrimediabilmente la contesa poi chiusa definitivamente dalla tripla di Heurtel del 93-84. Il punteggio finale è di 95-86; l’Efes ribalta la sconfitta dell’andata ottenendo il vantaggio negli scontri diretti e, dunque, il momentaneo secondo posto nel gruppo B; per il Laboral rimane il rimpianto di un match iniziato bene ma non chiuso degnamente da sconfiggere una squadre notevole come quella turca.

Efes Istanbul 95 – 86 Laboral Kutxa Vitoria

Efes: Tyus 9, Balbay, Brown 7, Osman 3, Batuk, Saric 12, Korkmaz 2, Granger 9, Heurtel 25, Diebler 8, Dunston 4, Duverioglu 8
Laboral: James 14, Diop, Planinic 8, Shengelia 5, Hanga 5, Bourousis 12, Blazic 15, Diop, Tillie 7, Adams 20, Corbacho

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy