EUROLEGA, GIR. B: L’Olympiakos vince ancora, il Limoges crolla nel finale

EUROLEGA, GIR. B: L’Olympiakos vince ancora, il Limoges crolla nel finale

Commenta per primo!
www.sbs.com.au

L’Olympiakos rispetta il pronostico della vigilia e si sbarazza senza troppi patemi di un Limoges che per 30′ è riuscito a restare aggrappato ai vice-campioni d’Europa salvo poi crollare nell’ultimo periodo.
I padroni di casa partono forte e cercano fin da subito di imporre il proprio ritmo (6-0 al 2′). I francesi in avvio paiono contratti e fanno fatica a contenere le folate offensive dell’Olympiacos che grazie al buon avvio di Printezis sembrano in controllo del match (16-10 al 7′). I francesi improvvisamente escono dal proprio torpore e iniziano ad alzare il livello della propria difesa, i greci non trovano via più la via del canestro e grazie ad un canestro pesante di Culpepper compiono il primo sorpasso di serata (16-17 al 10′).
All’inizio della seconda frazione il Limoges, approfittando del totale black-out offensivo di Spanoulis e compagni prova a scappare sul +6 (16-22 al 15′). E’ Young, dopo un’ eternità a trovare il primo canestro dal campo del secondo quarto per l’Olympiakos che però continua a sbattere sulla difesa ospite. Il solito Printezis e una bomba di Athinaiou provano a ridare un po’ di ossigeno ai “reds” che grazie ad un parziale di 10-1 rimettono la testa avanti (26-23 al 17′). Il Limoges comunque non demorde e resta pienamente in partita: due punti di Daniels permettono ai francesi di andare negli spogliatoi avanti nel punteggio (28-29 al 30′).
Al rientro dagli spogliatoi l’Olympiacos prova cambiare marcia e grazie ad un parziale di 10-2 in apertura di terzo periodo prova a prendere in mano le redini della partita (36-31 al 22′). Printezis continua ad arricchire il suo score personale e ben presto arriva a quota 15 punti segnati e i padroni di casa scappano sul +7 (46-39 al al 17′). Un canestro dai 6.75 di Culpepper tiene aggrappato il Limoges alla partita (46-42) ma ormai l’inerzia della partita è completamente nelle mani dei padroni di casa che grazie a cinque punti filati di Strawberry chiudono il periodo vicini alla doppia cifra di vantaggio (51-42 al 30′).
I francesi non trovano più le forze ne fisiche, ne mentali per provare a ricucire lo strappo e cedono di colpo. Il parziale dell’ultima frazione (24-7) non lascia spazio a discussioni. L’Olympiakos, sotto la solita regia impeccabile di Spanoulis (10ass) prende definitivamente il largo. Finisce con un eloquente +26 (75-49) in favore dei padroni di casa, una punizione forse troppo severa per i francesi, che per tre quarti di gara non hanno per nulla demeritato.

OLYMPIAKOS – LIMOGES 75-49 (16-17, 28-29, 51-42)

Olympiacos: Young 13(10r), Papapetrou, Spanoulis 10(10as), Strawberry 12, Tsairelis 2, Milutinov 2, Printezis 15(6r), Agravanis, Mantzaris 10(8r), Hackett 2, Lojeski 3, Athinaiou 6.
Limoges: Schaffartzik 6, Culpepper 10, Wojciechowski, Daniels 7, Gatens n.e, Westermann 4, Payne 5, Boungou-Colo, Traore 8(6r), Diawara, Zerbo 9.

 

CLASSIFICA:

Laboral Kutxa 6 (3-1)
Olympiacos 6 (3-1)
Anadolu Efes 4 (2-2)
Cedevita 4 (2-2)
EA7 Milano 2(1-3)
Limoges 2 (1-3)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy