EUROLEGA, GIR. C: Delaney paradisiaco. Kuban sbanca OAKA 71 a 77

EUROLEGA, GIR. C: Delaney paradisiaco. Kuban sbanca OAKA 71 a 77

foto: ballineurope.com

Il Lokomotiv Kuban ingrana la quarta ipotecando il passaggio del turno e lo fa battendo un’avversaria di grande blasone come il Panathinaikos ad OAKA, un campo mai facile da espugnare per via del tifo caldissimo dei trifogli biancoverdi, spesso sesto uomo in campo. Ancora una volta l’hombre del partido dei russi è l’immarcabile Malcolm Delaney, autore di una prestazione maiuscola: per lui 23 punti (di cui 20 segnati in un irreale terzo quarto), 5 rimbalzi e 5 assist.

Ateniesi che si trovano a rincorrere gli avversari sin da subito a causa di un avvio deficitario al tiro (4/su 11 nei primi 10 minuti di gioco) che mette subito sulla giusta strada Broekhoff e compagni(10-21 alla prima sirena). Le cose per i padroni di casa migliorano sensibilmente nel secondo quarto quando la difesa alza un muro e l’attacco comincia a girare a dovere: le bombe di Feldine e Calathes insieme alla verve di Jankovic e al buon lavoro nel pitturato di Raduljca rimettono un po’ le cose a posto riavvicinando il Pana alla parità (29-30). Alla ripresa delle ostilità arriva addirittura il colpo di reni firmato Feldeine- Raduljca che consente agli uomini di Djordjevic di mettere il naso avanti (37-33), ma il vantaggio si rivela illusorio perché Delaney decide di riprendere in mano il controllo della situazione mandando in scena il suo show personale dopo un primo tempo vissuto in totale ombra: 20 punti in poco meno di 10 minuti di onnipotenza cestistica che rompono di nuovo gli equilibri riportando lago delò’inerzia del match verso i riussi (54-59). Il Pana tenta una nuova reazione grazie a Gist e Raduljca (61-61) ma Kuban riesce a mantenere i nervi saldi e Broekhoff  – uomo copertina del primo tempo –  e Claver finiscono la pregevole opera cominciata grazie al mostruoso terzo quarto di Delaney. Al suono dell’ultima sirena il tabellone recita 71 a 77 per il Lokomotiv Kuban che si conferma piacevole sorpresa, ma non troppo, del girone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy