EUROLEGA, GIR. C: Feldeine non basta, in Polonia passa lo Stelmet 71-68

EUROLEGA, GIR. C: Feldeine non basta, in Polonia passa lo Stelmet 71-68

Commenta per primo!
sportowefakty.wp.pl

Stelmet Zielona Gora – Panathinaikos 71-68

Stelmet Zielona Gora: Ponitka 13, Borovnjak 12, Szewczyk 8

Panathinaikos: Feldeine 15, Pavlovic 11, Kuzmic 10

 

Fa festa lo Stelmet Zielona Gora tra le mura amiche, avendo superato il Panathinaikos per 71-68. Polacchi in vantaggio praticamente dalle battute iniziali, vantaggio, cullato poi dalle straordinarie prestazioni di Borovnjak (12 punti), ma soprattutto Ponitka che trova la doppia doppia (13+10). Per i greci, la rimonta è solo un’illusione, portata avanti da un Feldeine decisivo nell’ultimo quarto. Dunque prima vittoria in questa edizione di Eurolega per lo Stelmet.

 

1° quarto: Palla a due greca, Jankovic sfrutta bene il primo possesso ed apre le marcature. Straordinario 7-0 di parziale per i padroni di casa, interrotto solo dopo 2’30” da Miroslav Raduljica, 7-4 dopo appena tre minuti. Si accende Borovnjak per lo Zielona Gora, quattro punti in fila che però non bastano per iniziare

a prendere il largo, dato che Fotsis ed ancora Raduljica trovano il -2. Fuori Calathes, dentro Feldeine, ed è proprio l’ex canturino a firmare il sorpasso dai 6,75, 13-14 il risultato. Non ci stanno i padroni di casa, Bost prima, Przemyslaw poi, trovano il controsorpasso; 19-15 alla prima sirena.

2° quarto: Si infiamma il match dall’arco, Szewczyk e Calathes aprono la seconda frazione di gara. Inizia a forzare un pò il Panathinaikos e i polacchi non perdonano, trovando il massimo vantaggio sul +11 sotto i colpi di Szewczyk e Djurisic. Ad interrompere il momento no ci pensa ancora Calathes, dopo 4 minuti di nulla, 29-20. Prova a riavvicinarsi la squadra greca, ma è il sesto punto di Zamojski, che rimette in chiaro le distanze, +12 Stelmet. Ci pensano Ponitka e Pavlovic a caricarsi sulle spalle le proprie squadre, solo loro nell’ultimo minuto, 40-33 all’intervallo lungo.

3° quarto: Scende in campo con un’altra mentalità il Panathinaikos, Feldeine trova due volte la via del canestro, -4. Trova la retina con buone percentuali il solito Borovnjak, ma è la tripla di Fotsis a tenere in scia i greci, 47-40. Kuzmic illude i suoi, ma sono le bombe di Reynolds e Ponitka a ristabilire il +8, timeout allora per coach Djordjevic. Pavlovic accorcia le distanze e chiude il terzo quarto sul 57-49.

4° quarto: Cerca la rimonta il Panathinaikos, che torna a due possessi di svantaggio grazie a Raduljica, 57-51. Ritmi troppo blandi per centrare la “remuntada”, Ponitka porta sul +8 i suoi. Ancora Feldeine per il nuovo -6, in un ultimo quarto da 2-4 di parziale in 5′. Devastante coppia sull’asse Kuzmic-Feldeine, gli ateniesi adesso sono ad una sola lunghezza di svantaggio. 2/2 ai liberi per Borovnjak, bomba dall’arco dell’ormai scontato Feldeine, 63-63 a Zielona Gora. Importante mini-parziale polacco con Reynolds e la tripla di Koszarek, +5 Stelmet a 1′ dall’ultima sirena. Calathes prima, (finalmente) Diamantidis poi, nuovo -1 con 27″ da giocare. Reynolds sbaglia un tiro importante, ma non sbaglia Djurisic, che prende il rimbalzo offensivo, subisce fallo e fa 2/2 in lunetta. Pavlovic ha in mano il tiro del pari, niente da fare però, a Zielona Gora il finale è 71-68.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy