EUROLEGA, GIR. C: Il Barcellona mette la sesta, Stelmet travolto

EUROLEGA, GIR. C: Il Barcellona mette la sesta, Stelmet travolto

Commenta per primo!
www.somosbasket.com

Pur privo di Navarro e Lawal il Barcellona espugna senza alcuna difficoltà il campo dello Stelmet Zielona Gora e infila la sesta vittoria consecutiva in questa Eurolega. I polacchi, che non sono stati in grado di ripetere l’exploit casalingo di qualche settimana fa ai danni del Panathinaikos, restano sul fondo della classifica con una sola vittoria all’attivo.
Pronti via ed il Barcellona prova fin da subito a far valere la maggior stazza fisica nei confronti degli avversari sotto i tabelloni servendo con continuità Tomic: il centro croato risponde subito presente e mette a referto otto punti nei primi scampoli di gara. Lo Stelmet però replica colpo su colpo soprattutto grazie all’ottima vena offensiva di Ponitka (13-13 al 6′). Samuels prova ad imitare Tomic ma una bomba di Koszarek tiene a contatto i polacchi (18-18 al 9′). Sul finale del quarto i blaugrana provano il primo allungo di serata: parziale di 6-0 firmato da Doellman e Abrines e prima frazione che si chiude sul 18-24 in favore degli ospiti.
Cinque punti in fila in avvio di seconda frazione di Bost riportano a contatto lo Zielona Gora (25-26 al 12′) ma i polacchi faticano terribilmente a difendere sul perimetro: questa volta tocca ad Arroyo ed Oleson colpire da oltre l’arco e confezionare un  mini-parziale che permettere al Barcellona di raggiungere il primo vantaggio in doppia cifra di serata (27-37 al 16′). I ragazzi di coach Pascual sembrano essere in grado di gestire i ritmi del match senza particolari patemi, si va cosi’ all’intervallo lungo con gli ospiti in controllo (35-44 al 20′).
Al rientro dagli spogliatoi il copione non cambia: Stelmet che prova faticosamente a riavvicinarsi e Barca che riallarga subito la forbice: bomba di Djurisic del meno cinque prima (42-47 al 23′) e riallungo ospite grazie a Satoransky e Perperoglou dopo (42-54 al 25′).
Le sorti della partita in pratica si decidono qui: Arroyo e compagni continuano a spingere il piede sull’acceleratore e all’interno del periodo, producono un parziale di 19-4 che li proietta sul più venti a pochi istanti dal suono della terza sirena (46-66 al 19′). Il canestro sul finire del quarto di Koszarek non cambia la sostanza delle cose (50-69 al 30′).
L’ultima frazione non ha più nulla da raccontare se non a fini puramente statistici. I catalani continuano a bucare la retina avversaria con disarmante facilità e raggiungono a più riprese addirittura i trenta punti di vantaggio (60-90 al 37′). Il massimo vantaggio ospite si registra sul 60-93 grazie ad un canestro pesante del gioiellino blaugrana Vezenkov quando tutti ormai hanno più di un piede sotto la doccia. Finisce con un roboante 64-93 che non lascia spazio ad alcuna replica.

 

STELMET ZIELONA GORA – BARCELLONA  64-93 (18-24, 35-44, 50-69)

Stelmet Zielona Gora: Bost 9(5ass), Zywert, Szewczyk 4, Ponitka, Moldoveanu, Ponitka 11(6r), Gruszecki 3, Hrycaniuk 10, Zamojski, Borovnjak 10, Djurisic 8, Koszarek 9(4ass).
Barcellona: Doellman 9, Ribas 2(7ass), Abrines 16, Satoransky 10(5ass), Vezenkov 15, Eriksson, Diagne 2, Samuels 6(5r), Oleson 3(5ass), Arroyo 15(4r,5ass), Perperoglou 3, Tomic 12(6r).

 

CLASSIFICA:

Barcelona 12  (6-1)
Lokomotiv Kuban 10 (5-1)
Zalgiris Kaunas 6 (3-3)
Panathinaikos 4 (2-4)
Pinar Karsiyaka 4 (2-4)
Stelmet Zielona Gora 2 (1-6)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy