Eurolega, Gir C: il Galatasaray passa in Polonia, Zielona Gora ko. Bayern facile su Malaga

Eurolega, Gir C: il Galatasaray passa in Polonia, Zielona Gora ko. Bayern facile su Malaga

Foto: hoopsfix.com
Il Galatasaray Liv Hospital passa a Zielona Gora contro lo Stelmet e sale al quarto posto nel girone C (2-2). Ma non è stato facile per i ragazzi di coach Ataman avere ragione dei coriacei padroni di casa, più volte sprofondati oltre i 10 pt di svantaggio ma capaci ogni volta di riprendersi e giocarsi addirittura la vittoria negli ultimi secondi del match: due errori di Brackins e Koszarek nel finale, dopo l’ultimo vantaggio ospite marchiato Mensah-Bonsu con 18” sul cronometro, hanno condannato lo Stelmet: i liberi di Arrojo hanno quindi sigillato il risultato finale (75-78). Top scorer tra le fila dei turchi Erwin Dudley – career high da 21 pt e 8 rb – ma da segnalare anche la prestazione del lungo Pops Mensah-Bonsu, in odor di doppia doppia con 15+9. Ultimo ad arrendersi per lo Stelmet il giovane Erving Walker, classe 1990, con 12 pt (su 17 totali) nell’ultimo quarto. In virtù della sconfitta lo Zielona Gora retrocede al penultimo posto in classifica (1-3), davanti al fanalino di coda Montepaschi (0-4).   ZIELONA GORA 75-78 GALATASARAY LIV HOSPITAL ISTANBUL  (22-25, 36-43, 52-61) Zielona Gora: Cel ne, Walker 17, Barlow, Chanas ne, Hrycaniuk, Eyenga 8, Dragicevic 13, Kucharek 2, Brackins 10, Sroka, Zamojski 17, Koszarek 8. Galatasaray Liv Hospital Istanbul: Erceg 7, Gordon 10, Sonmez ne, Koksal, Mensah Bonsu 15, Macvan 2, Arroyo 11, Guler 5, Arslan, Dudley 21, Domercant 7.     Archiviata la sconfitta con l’Olympiacos, riprende la marcia europea del Bayern Monaco nel girone C (3-1): a pagare dazio all’Audi Dome sono gli spagnoli dell’Unicaja Malaga (2-2), troppo confusionari in attacco per impensierire una squadra che in questa stagione mira a un posto tra le grandi d’Europa. Una sfida mai veramente in bilico, con i padroni di casa in grado di prendere un largo vantaggio a metà gara (49-32) e amministrarlo fino alla sirena finale. Solo un passaggio a vuoto dei bavaresi all’inizio dell’ultima frazione ha concesso agli ospiti di scendere sotto la doppia cifra di svantaggio (73-66 al 35′) con una tripla dell’ex Benetton Toolson, ma sempre dall’arco è arrivata la pronta risposta di un altro “ex italiano”, Nihad Djedovic, a mettere la parola fine sulla partita. MVP dell’incontro l’immarcabile point-guard Malcolm Delaney, 30 pt con 14/15 dalla lunetta, frutto di ben 11 falli subiti. Positive anche le prove degli ormai soliti Djedovic (16+9) e Benzing (13), mentre il pacchetto lunghi dei bavaresi si è fatto notare più per i rimbalzi – 46 contro i 35 di Malaga – che per l’apporto in termini di punti (14 pt a referto in quattro). Dall’altra parte è necessario però rimarcare la pessima prova offensiva di Malaga, limitata ad un complessivo 33% dal campo (16/39 da 2 e 6/27 da 3): difficile fare i corsari con queste percentuali.   FC BAYERN MUNICH 82-68 UNICAJA MALAGA (26-15, 43-32, 67-54) FC Bayern Munich: Troutman 4, Hamann ne, Schaffartzik 8, Thompson, Staiger 3, Benzing 13, Djedovic 16, Delaney 19, Idbihi, Savovic 4, Taylor 9, Bryant 6. Unicaja Malaga: Sabonis, Vidal 3, Calloway 12, Suarez 5, Granger 14, Vazquez 2, Nguirane, Toolson 11, Kuzminskas, Dragic 9, Hettsheimeir 8, Stimac 4.   CLASSIFICA GIRONE C Olympiacos 4-0 Bayern Monaco 3-1 Unicaja Malaga 2-2 Galatasaray 2-2 Zielona Gora 1-3 Montepaschi Siena 0-4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy