EUROLEGA, GIR. C: Il Lokomotiv Kuban passeggia sul Pinar Karsikaya

EUROLEGA, GIR. C: Il Lokomotiv Kuban passeggia sul Pinar Karsikaya

Commenta per primo!

 

Mentre il Pinar è in fondo alla classifica del girone C ed è già eliminato, il Lokomotiv Kuban si gioca il primato con il Barcellona. I turchi provano non intimidiscono per niente i russi, se non nei primi due quarti. Il kuban tiene in mano la partita dall’inizio alla fine.

 

Il Pinar è la prima squadra a mettere a referto i primi canestri dell’incontro, parte subito forte portandosi sul 6-2. Il Lokomotiv, sulla carta più forte,  impiega qualche minuto in più per ambientarsi. Non passa molto tempo prima che i russi ristabiliscano la loro superiorità, quindi a metà quarto sono avanti 10-12. I giocatori di casa si disorientano e subiscono una sostanziale rimonta permettendo così al Kuban di chiudere il periodo avanti 22-27 con un 67% nei tiri da tre.

Nella seconda frazione di gioco, grazie al pubblico di casa, i turchi  non si perdono  d’animo, si fomentano  a tal punto da  firmare un parziale di 5-0 pareggiando così i conti (27-27). Decisamente più equilibrato questo periodo, i casalinghi rimangono inchiodati agli ospiti e a metà sono sotto 33-35.  I ragazzi di coach Giorgios Bartzokas vengono trascinati da Broekhoff, autore fino ad ora di 12 punti in 14 minuti giocati, e da Singleton. Quest’ultimo è autore di una bomba da tre punti che consente ai suoi di continuare ad avere un vantaggio di sette lunghezze sui padroni di casa (43-50) quando mancano 36 secondi all’intervallo lungo.

Al rientro in campo, nella formazione di casa Gabriel suona la sveglia con una tripla tentando di rianimare i suoi compagni (46-52). Dall’altra parte,  Fesenko si fa sentire con un canestro da  due punti, a  cui aggiunge un tiro libero in seguito ad un fallo subito nell’azione successiva (48-57). Prima un tripla di Brokhoef e poi un canestro di Voronov, e il Kuban aumenta il divario (48-63). È di nuovo Fesenko a mettere in chiaro le cose, sigla il  +17 (50-67), quando manca circa un quarto d’ora al termine della partita. Nei minuti finali, i turchi provano a ricucire lo strappo grazie  a Justin Carter che firma il 57-70.

Nei primi minuti dell’ultima frazione si registra una fase di stallo. I primi punti sono ad opera di Bykov che mette a segno un tiro libero (60-71). Broekhoff infila ancora una tripla e ferma il tabellone sul 63-77. Il Pinar deve assolutamente reagire, ormai mancano pochi minuti alla fine. Justin Carter prova a tenere  agalla i suoi con segnando un canestro dalla lunga distanza per il 69-84. Per il Kuban ci pensa Fesenko a chiudere  i conti con due tiri liberi che regalano la vittoria ai russi per 75-88. Ottima prestazione tra le fila della formazione casalinga di Justin Carter, autore di 25 punti. Buona prova anche di Kenny Gabriel con 15 punti. Per gli ospiti Broekhoff (26 punti),Fesenko (17 punti e 7 rimbalzi) e Voronov (14 punti) sono stati i migliori.

 

Pinar Karsiyaka – Lokomotiv Kuban   78-88  (22-27; 21-23; 14-20)

Pinar Karsiyaka:  Palacios 8, Baygul 4, Guven 0, Altintig 3, Justin Carter 25, Koc 0, Gonlum 5, Gabriel 15, Josh Carter 13, Sipahi 2, Senturk 3    All: Ufuk Sarica

Lokomotiv Kuban:  Delaney 7, Singleton 11, Draper 0, Claver 7, Bykov 3, Zozulin 0, Kolyushnkin 0, Balashov 0, Voronov 14,  Zubkov 3, Fesenko 17, Broekhoff  26      All: Giorgios Bartzokas

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy