EUROLEGA, GIR. C: Kuban schianta il Pinar e fa un grande passo verso le TOP 16

EUROLEGA, GIR. C: Kuban schianta il Pinar e fa un grande passo verso le TOP 16

foto: www.ballineurope.com

Il Lokomotiv Kuban continua il suo percorso netto nel girone C di Eurolega portando  a casa la quarta vittoria e avvicinandosi in maniera decisa alle TOP 16. A fare le spese della furia dei russi questa volta è il Pinar Karsiaka che pure aveva cominciato con il piede giusto raggiungendo anche un vantaggio in doppia cifra (17-30) prima della grande rimonta dei padroni di casa. Monumentali le prove di Delaney (20 punti, 5 assist e ben 9 falli subiti) e Claver (17 punti e 6 rimbalzi catturati) che sono stati il carburante necessario per alimentare la rincorsa di Kuban che, a cavallo tra secondo e terzo quarto, ha piazzato un claoroso break di 35 a 10 che ha tagliato completamente le gambe ai turchi. Netto il divario di percentuali nel tiro interno (68% a 37) e ai liberi (80 a 42).

Gli ospiti partono bene grazie all’intensità di Carter e alla regia di Ragland che portano in cascina punti preziosi. Kuban però esce sulla distanza e lo fa per merito di Claver (7 punti nei primi 10 minuti) e della solidità di Fesenko (6) riuscendo a mettere il naso avanti (17-16) prima del colpo di reni firmato Colton Iverson-Ragland che suggellano il 21 a 17 di fine primo quarto. Il gioco riprende e a salire in cattedra è nuovamente Colton Iverson, autentico dominatore del pitturato che, a suon di cesti e rimbalzi, sospinge i suoi al +13 (17-30). Bartzokas prova allora a mescolare le carte in tavola cambiando gli accoppiamenti difensivi e reinserendo Delaney che scuote subito i suoi con buone percentuali ai liberi e tanta sostanza: è proprio un tiro dalla media mandato a bersaglio dalla guardia USA in forza agli ospiti a riavvicinare Kuban fino al 30-35 e a mandare tutti negli spogliatoi.

La pausa lunga non scalfisce l’entusiasmo dei russi per aver rimesso in carreggiata le sorti del match e alla ripresa del gioco ricomincia il Delaney show: la guardia di Baltimora taglia come il burro la difesa dei turchi che in attacco perdono lucidità fermando troppo la palla. Break di 7-2 interno iniziale ed è parità a quota 37. Kuban scioglie la tensione e vola sfruttando un ottimo lavoro in difesa e il gioco in transizione. Fesenko e Draper danno energie e punti alla causa dei russi che si ritrovano così a +12 (52-40) con l’inerzia del match totalmente ribaltata. Un parziale di 35 a 10 a cavallo tra i due quarti che spegne completamente le speranze dei campioni di Turchia dando grande morale ai padroni di casa. Subito il colpo, a Claver e compagni non resta che gestire ritmi e punteggi in un ultimo quarto senza particolari sussulti in cui i padroni di casa raggiungono il massimo vantaggio sul 66 a 46. Alla Arena Basket Hall di Krasnodar finisce 72 a 53.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy