EUROLEGA GIR. C: Lokomotiv alla riscossa, il Barça crolla nel finale.

EUROLEGA GIR. C: Lokomotiv alla riscossa, il Barça crolla nel finale.

Commenta per primo!

Finisce 78-74 la sfida che assegnava il primo posto del girone, decisivo un quarto periodo stellare di Delaney e soci, al Barcellona non basta un Navarro monumentale.

 

fonte: teinteresa.es

 

Finale col brivido in quel di Krasnodar, i padroni di casa si aggiudicano una partita equilibratissima contro un Barcellona che ha sbagliato nei momenti finali piú di quanto potesse permettersi.

CRONACA

Partenza equilibratissima e gran battaglia sotto canestro ad ogni rimbalzo, padroni di casa subito avanti con Delaney ma il sorpasso ospite non tarda ad arrivare con il gioco da tre punti di Tomic (8-9). Non si staccheranno piú, le due squadre, in un punto a punto che Draper e Randolph concludono con il 18-17 del 10’.

Nel secondo quarto Barcellona prova la fuga, parziale di 5-0 subito, grazie all’alley-oop Arroyo-Lawal ed alla bomba di Ribas. La reazione di Krasnodar é ancora una volta firmata Randolph-Draper e si torna di nuovo al punto a punto con dettagli di alta qualitá come la tripla di Ribas sulla sirena dei 24’ che fissa il 24-27 di metá tempo, subito rintuzzata da Singleton e Zubkov. Tuttavia gli uomini di Xavi Pascual non hanno smesso di cercare l’allungo e lo trovano con 4 punti consecutivi di Samuels ed un canestro di Satoransky. All’intervallo Barcellona é avanti di 6 (29-35).

Al ritorno dagli spogliatoi un parziale di 9-2 fissava il nuovo sorpasso Krasnodar ma, sará che siamo proprio nel 2015, Navarro accende la sua particolare Delorean e comincia a martellare dai 6,75 come non lo si vedeva fare da tempo. Nel solo terzo quarto, il capitano della Nazionale spagnola infila 4 triple ed una “bomba” delle sue con fallo incluso e gioco da 3 punti. É soprattutto grazie al talento ex Memphis che Barcellona mantiene i 6 punti di vantaggio (54-60) dopo un terzo periodo in cui entrambe le formazioni mettono a segno 25 punti, con Delaney e Singleton sugli scudi per Krasnodar.

L’ultimo quarto é quello dell’orgoglio russo: la quinta mazzata dall’arco di Navarro fa sprofondare Krasnodar a -9 (54-63) ma, ben lungi dal risultare una sentenza, scatena i padroni di casa. Delaney e Singleton trovano il parziale di 6-0 per il -3 e solo Tomic pare mettere un punto alla rimonta, ma é solo pia illusione, Randolph e Draper pareggiano a quota 65, ed ancora Delaney piazza dall’arco il +1 Krasnodar (68-67). Il 14-4 subito sveglia Barcellona che “rientra in campo” e tiene nel punto a punto arrivando a 2 minuti dalla fine avanti di 1 (70-71) e restando a contatto nel concitato, e pieno di falli, finale di gara. Qualche forzatura di troppo ed un rimbalzo offensivo lasciato a Randolph condannano, peró, gli ospiti: Krasnodar chiude in crescendo e ringrazia un Arroyo poco preciso dalla lunetta, finisce 78-74 e la testa della classifica parla russo.

 

Un crollo verticale, quello di Barcellona, arrivato quando le percentuali al tiro hanno cominciato a venir meno. Un Navarro d’altri tempi non é bastato a permettere agli uomini di Xavi Pascual di portare a casa il risultato ma, oltre a ció, i principali demeriti sono di una difesa che in 20 minuti ha preso ben 49 punti, ben oltre quelli che di solito concede. Krasnodar, dal canto suo, chiude meritatamente in testa il girone con un crescendo importante di prestazioni e grazie anche ad una maggiore precisione dalla linea della caritá oggi si porta a casa il bottino pieno contro un Barcellona rimasto pieno di dubbi.

 

TABELLINO

LOKOMOTIV KUBAN KRASNODAR – FC BARCELONA LASSA 78 – 74

LOKOMOTIV KUBAN: Delaney 19, Singleton 10, Randolph 16, Draper 7, Claver 8, Bykov, Kolyushkin DNP, Balashov DNP, Voronov, Zubkov 4, Fesenko 6, Broekhoff 8.

BARCELLONA: Doellman 4, Ribas 6, Lawal 2, Abrines, Navarro 22, Satoransky 3, Vezenkov 8, Samuels 6, Oleson 2, Arroyo 2, Perperoglou 2, Tomic 17.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy