EUROLEGA, GIR. D: onda d’urto Unicaja, il Brose Bamberg si arrende al Martìn Carpena

EUROLEGA, GIR. D: onda d’urto Unicaja, il Brose Bamberg si arrende al Martìn Carpena

 

delfi.lt

UNICAJA MALAGA 76–71 BROSE BAMBERG (18-18, 18-16, 27-15, 13-22)

Esordio con vittoria per l’Unicaja Malaga, che al Martìn Carpena supera il Brose Bamberg in un match intenso e condito da continui strappi, da una parte e dall’altra. Decisivo per l’Unicaja quello del terzo periodo (27-15), in cui il duo Kuzminskas (18 punti finali) – Hendrix (10) guidava l’Unicaja verso la prima W della stagione di Eurolega. Nessun rimpianto per il Bamberg, catapultato subito in uno dei parquet più gloriosi di Europa, dentro al match con orgoglio fino al 40’. Nei tedeschi buona prestazione di Zisis (16 punti e 4 assist) e Strelnieks (13 punti con 34 da 3). Esordio positivo anche per Nicolò Melli, autore di 10 punti, 6 rimbalzi e 3 assist in ben 31’.

In avvio è l’Unicaja a dare la propria impronta al match, aggredendo subito in difesa le bocche da fuoco tedesche e inserendo la quarta in attacco, soprattutto grazie alla mano subito calda di Kuzminskas, che sul 15-10 scrive già il punto di serata. Zisis e Wanamaker sistemano le cose sia colpendo autonomamente che armando Gabe Olaseni, autore dei punti del pareggio sul 20-20 del 12’. Vazquez colpisce per il 27-22, che innesca un iperbolico parziale di 12-0 degli uomini di Trinchieri, esclamato dalla bomba di Melli intento ad aggiornare il punteggio sul 27-34 del 17’. Il timeout di Plaza sveglia l’Unicaja, che entra nell’intervallo lungo di nuovo avanti, sul 36-34. La tripla di Strelnieks apre il terzo quarto, che fin da subito si dimostra di marca Unicaja: Hendrix è una furia sotto le plance, Will Thomas entra in ritmo e le triple di Kuzminskas infiammano il Martin Carpena, che al 27’ vede Malaga volare al massimo vantaggio sul 55-41. La replica del Bamberg si manifesta soprattutto in Zisis, che raggiunge la doppia a cifra 11 con i liberi del 61-49. E’ un match dal ritmo alternato, a confermarlo ecco la tripla di Melli a cui segue quella di Zisis, che riporta il Brose a contatto sul 63-57 del 32’. L’Unicaja riordina le idee e punge con un 5-0 firmato da Nedovic, dando probabilmente l’ultimo colpo ai tedeschi, che non riescono più a rientrare oltre il –7 raggiunto con la tripla di Strelnieks: l’Unicaja è infatti glaciale dalla lunetta e scappa sul 74-66. Le due triple a fil di sirena di Wanamaker e di Strelnieks non mettono in discussione il dominio del match, che si chiude sul 76-71.

Unicaja Malaga: Kuzminskas 18, Thomas 13, Hendrix 10

Brose Bamberg: Zisis 16, Strelnieks 13, Wanamaker/Melli 10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy