EUROLEGA, GIR. D: Sassari sfiora l’impresa, vince il Maccabi

EUROLEGA, GIR. D: Sassari sfiora l’impresa, vince il Maccabi

Commenta per primo!

Una Dinamo tutto cuore e attributi perde con onore contro il Maccabi Tel Aviv per 74-76 dando ulteriori segnali di ripresa dopo la splendida prova di Mosca e la bella vittoria in terra siciliana contro Capo d’Orlando. La cura Calvani funziona, Sassari lotta, combatte su tutti i palloni e mette in difficoltà una squadra che doveva vincere a tutti i costi stasera per sognare le top 16. Un finale concitato con Alexander che mette sul ferro la bomba della vittoria, ma che tramuta in applausi la sirena finale con una squadra finalmente viva anche in campo europeo. Senza l’infortunato Logan e senza Petway fuori per scelta tecnica i sardi hanno messo in campo un Haynes autore di 26 punti, Varnado autore di 19 ed Eyenga (16) capaci di reggere con i loro canestri il sogno della prima vittoria europea. Ora testa al campionato con Sassari che ospiterò Trento in una sfida che promette spettacolo.

1° QUARTO:

Parte meglio la squadra israeliana che grazie allo scatenato Landesberg vola sull’8-0, Sassari non ci sta e macina punti e gioco con Haynes e Varnado protagonisti della rimonta che vale il 9-11, lo scatenato Landesberg rispedisce indietro la rimonta sassarese che, nonostante Varnado, si ferma sull sirena grazie ai canestri di Mbakwe che chiudono il periodo 15-18 in favore del Maccabi.

2° QUARTO:

Prima frazione del secondo periodo tutta in favore degli israeliani che col solito Landesberg (15) e Pnini, autore di due bombe di fila, scappano sul +10 (22-32). La Dinamo tenta una timida rimonta e con Varnado e Haynes si risporta sul -5, ma nel finale Mbakwe e Randles fissano il punteggio sul 33-40 finale.

3° QUARTO:

Dopo 3 minuti senza emozioni il primo canestro è affidato alle mani di Pnini che sblocca la situazione al tiro con la bomba del +10 (33-43), Eyenga ultimo a mollare tiene a galla Sassari che nonostante qualche errore offensivo non si inchina alle bombe di Rochestie e riesce a mantenersi vicina grazie ai liberi di Alexander che ricuciono lo svantaggio a -7 (45-52) dopo che gli israeliani avevano toccato il +13. Ohayon e Rochestie riportano a distanza di sicurezza il Maccabi ma nel finale Haynes decide che la contesa non si deve chiudere anzitempo e piazza 5 punti pesonali, con un gioco da 3 punti allo scadere che chiude il tempo sul 52-57.

4° QUARTO:

L’inizio del quarto periodo è tutto di marca ospite con Landesburg e Pnini autori dei canestri del nuovo +8, dopo che Varnado aveva riavvicinato i suoi sul -5, Haynes e Alexander non mollano e tengono Sassari attaccata alla partita, Mbakwe schiaccia, ma Sacchetti in contropiede punisce la difesa israeliana con il canestro del -3. Il finale è densissimo di emozioni con Sassari mai doma e capace fino alla fine di tenere la partita in bilico grazie ad Haynes che impatta due bombe di fila a 37 secondi dalla fine che valgono il -2. Nell’ultima azione il Maccabi non la chiude e Alexander ha tra le mani la bomba della vittoria che si infrange sul ferro. Finisce 74-76 per il Maccabi.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:

Haynes 26, Petway n.e., Formenti 0, Pellegrino n.e., Devecchi 0, Alexander 10, D’Ercole 2, Marconato 0, Sacchetti 2, Stipcevic 2, Eyenga 13, Varnado 19. Coach Marco Calvani

Maccabi Fox Tel Aviv:

Farmar n.e., Bender 3, Smith 0, Randle 8, Segev n.e., Pnini 16, Ohayon 3, Landesberg 19, Oroebgu 3, Rochestie 14, Mbakwe 8, Onuaku 2. Coach Zan Tabak

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy