EL Playoffs, G1: colpaccio Fenerbahce sul campo del Panathinaikos

EL Playoffs, G1: colpaccio Fenerbahce sul campo del Panathinaikos

Con un secondo tempo perfetto i turchi si aggiudicano la prima battaglia di una serie che si annuncia lunga e combattuta. In grande spolvero Bogdanovic e Kalinic.

Commenta per primo!

PANATHINAIKOS-FENERBAHCE: 58-71 (15-16; 42-28; 50-48; 58-71)

Grazie ad un super ultimo quarto il Fenerbahce batte 58-71 il Panathinaikos in gara 1 dei quarti di finale e si porta avanti nella serie sovvertendo subito il fattore campo. Partita dai due volti nel catino infuocato dell’ Oaka Arena di Atene (oltre 18mila spettatori): il primo tempo è infatti di chiara marca Pana (42-28), mentre nei secondi venti minuti il Fenerbahce cambia marcia e non lascia scampo ai greci di casa.

Sarà la mostruosa percentuale al tiro da fuori (13/22 da oltre l’arco per i turchi), figlia di ottime letture nelle situazioni di pick and roll, il principale fattore del successo del Fenerbahce a livello statistico. Ma è in difesa che gli uomini di Obradovic cambiano realmente volto, sopratutto nel terzo periodo, quando alzano l’intensità e recuperano molti palloni trovando facili appoggi in contropiede (eloquente il 14-0 di punti in contropiede a favore dei turchi in questo parziale).

Primo periodo in equilibrio con Calathes (i suoi 9 punti totali li mette a segno tutti nel primo parziale) ispiratissimo in casa Pana e Bogdanovic a replicare con le sue solite scorribande offensive dall’altra parte. Nel secondo quarto il Panathinaikos scappa grazie alle triple degli scatenati James e Rivers, entrambi partiti dalla panchina. Obradovic è infuriato con i suoi ed è costretto al timeout sul 32-23 al 15′. Troppe le palle perse, molte delle quali in maniera anche banale, per un Fenerbahce opaco che va all’intervallo con un pesante -14 sul groppone(42-28).

Nel secondo tempo però, lo scenario cambia completamente. Obradovic abbassa il quintetto ordinando ai suoi di essere più aggressivi in difesa sulla palla, e la mossa porta immediatamente i suoi frutti. Arrivano i recuperi di Bogdanovic, Dixon e Kalinic, autentici mattatori dell’incontro, e il vantaggio del Panathinaikos si assottiglia fino al 50-48 del 30′. I greci non riescono più a servire con continuità Bourousis e Singleton in attacco e sono costretti a forzare molte conclusioni. Un 5-0 firmato da un sontuoso Kalinic inaugura l’ultimo periodo di gioco; Pascual corre ai ripari con il timeout immediato e così si procede praticamente in equilibrio fino al 35′ (53-55). Qui è una tripla pazzesca messa a segno da Dixon a dare il là al parziale decisivo degli ospiti, che continuano a martellare dalla distanza con Bogdanovic e ancora Kalinic fino al 58-71 finale.

Tra un paio di giorni, ancora ad Atene, sarà già gara 2.

PANATHINAIKOS: Singleton 3, Nichols, Rivers 16, James 14, Pappas 5, Feldeine 3, Gist 1, Gabriel 4, Bourousis 3, Calathes 9. All. Pascual

FENERBAHCE: Udoh 8, Mahmutoglu, Antic, Bogdanovic 23, Bennett N.E, Sloukas, Nunnaly, Vesely 8, Kalinic 16, Duverioglu n.e.,  Dixon 13, Datome 3. All. Obradovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy