EuroLega: la battaglia di Istanbul va al Fenerbahce, niente da fare per un ingenuo Real

EuroLega: la battaglia di Istanbul va al Fenerbahce, niente da fare per un ingenuo Real

Vittoria di misura per il Fenerbahce sul Real Madrid.

Il Fenerbahce batte il Real Madrid in una partita davvero molto bella che ha visto le due compagini in campo darsi battaglia fino alla fine. A essere decisivo è stato un fallo dubbio fischiato contro il Real Madrid a 2” dalla sirena che ha consentito a Nunnally di regalare la vittoria alla squadra padrona di casa. Per il Real buonissima prova di Randolph, mentre per il Fenerbahce l’eroe di serata è l’ex Avellino.

 

LA CRONACA – È Llull ad aprire le marcature, ma il Fenerbahce risponde prontamente con un 5-0 di parziale firmato Udoh e Nunnally che porta i padroni di casa in vantaggio. Il Real risponde, ma il Fenrbahce resta in controllo della partita e tenta la fuga portandosi, grazie alla tripla di Kalinic, a +5 sul 12-7. I madrileni realizzano un contro parziale di 6-0 grazie a uomini come Ayon, Carroll  e Reyes che riportano sotto la formazione ospite che adesso si trova a -1 (12-11). In questa fase i gialloneri di Istanbul si fanno nettamente preferire sotto le plance e mantengono un certo margine sugli avversari che si affidano un po’ troppo al proprio tiro da fuori. La tripla sulla sirena di Fernandez fissa il parziale alla fine del primo quarto sul 23-19 in favore del Fenerbahce.

Ayon apre le marcature del secondo quarto, ma l’equilibrio continua a farla da padrone. L’attacco del Real Madrid non muove molto bene la palla e, pertanto, trova qualche difficoltà che il Fenerbahce non punisce come potrebbe. Hunter è indubbiamente il giocatore più pericoloso degli spagnoli che a poco a poco avvicina l’avversaria e, quindi, Obradovic decide di parlarci su. La tripla in transizione di Randolph porta il punteggio sul 30-30, ma la partita esplode in questa fase e lo spettacolo è molto gradevole per il pubblico della Ulker Sport Arena. Hunter continua a ricevere con troppa facilità vicino al canestro, permettendo al Real di prendere in mano l’inerzia del match e chiudere il primo tempo avanti per 40-39.

Il Fenerbahce entra in campo con grandissima intensità e trova il +4 sul 44-0, ma la partita resta in equilibrio poiché il Real risponde con un 7-0 di parziale propiziato da un ottimo Ayon che subisce anche un fallo antisportivo. Nunnally in contropiede interrompe il parziale spagnolo, ma questo match sembra davvero non volere padroni. Dopo un timeout, Maciulis colpisce dall’arco e porta il Real a +3 (50-47) in una fase di partita in cui si segna un po’ di meno. Alla fine del terzo quarto il punteggio rispecchia a pieno l’equilibrio in campo: infatti, si va all’ultimo mini intervallo sul 57-57.

La schiacciata di Udoh da il via all’ultimo quarto di gioco,  Fernandez colpisce dall’arco, ma Sloukas e Datome confezionano un velocissimo parziale di 5-0 che porta i turchi a +4 (64-60) e costringono Pablo Laso a un immediato timeout. Al rientro in campo Randolph si prende il tiro da tre e lo mette, ma Nunnaly lo ripaga della stessa moneta. L’ex Kuban colpisce nuovamente, questa volta dall’arco alimentando un botta e risposta incredibile. Randolph in questa fase è inarrestabile e trova il canestro in tutte le maniere possibili. Con l’avvicinarsi della sirena finale le difese iniziano a salire di tono. Sloukas si fa fischiare il secondo fallo tecnico della sua partita e deve lasciare la sua squadra che si trova soto di un punto sul 75-74. Passa pochissimo tempo prima che anche Randolph si faccia chiamare un altro ingenuo tecnico che rimette il punteggio in parità sul 75-75. Dixon perde palla in malo modo, Llull vola in contropiede e si guadagna un viaggio in lunetta che vale due punti a 27’’ dalla sirena. Dall’altra parte Dixon realizza il canestro del nuovo pareggio sul 77-77 quando mancano solo 16’’ alla fine. Dopo un timeout, Llul si prende un buon tiro ma lo sbaglia e a rimbalzo arriva un fallo su Nunnally. L’ex Avellino fa 1/2 e regala la vittoria per 78-77 ai suoi.

 

FENERBAHCE 78-77 REAL MADRID (23-19; 39-40; 57-57)

Fenerbahce: Nunnally 18, Udoh 14, Sloukas 11, Vesely 11

Real Madrid: Randolph 16, Llull 14, Ayon 12, Hunter 12

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy