EuroLega: Llull è irreale, il Real vince in volata con il Panathinaikos

EuroLega: Llull è irreale, il Real vince in volata con il Panathinaikos

Partita stupenda a Madrid tra due squadre in grande forma: a decidere le sorti della sfida è stata la grande prova della guardia del Real.

REAL MADRID – PANATHINAIKOS ATENE 87 – 84 (21-23, 32-27, 19-18, 15-16)

A Madrid è andata in scena la sfida tra due delle squadre più in forma dell’EuroLega in questo momento: la partita è stata molto gradevole e ha visto grande equilibrio sul parquet. Non sono mancate le giocate spettacolari e i protagonisti attesi, con la contesa che si è risolta solo nell’ultima frazione e ha visto il Real trionfare grazie alle giocate di uno straordinario Sergio Llull, autore di 30 punti alla fine ed MVP della partita.

Il Real sceglie Lllull, Doncic, Maciulis, Reyes e Ayon per iniziare la gara, mentre il Panathinaikos risponde con Calathes, Feldeine, Nichols, Gist e Bourousis: sono due triple consecutive di Feldeine in avvio a creare un primo break a favore dei greci, che conducono per 8-3 dopo poco più di due minuti di gioco. L’attacco del Real è inceppato in queste prime battute, mentre i greci continuano a giocare con grande calma e intensità e trovano in Feldeine un terminale infallibile fino a questo momento: i suoi 9 punti valgono il massimo vantaggio nella gara sul 12-6 a metà frazione. Le due squadre trovano soluzioni migliori da oltre l’arco dei tre punti che nel pitturato: il libero di Singleton chiude il primo quarto, con il tabellone che recita 23-21 per gli ospiti. L’equilibrio tra Real e Pana permane anche in avvio di seconda frazione, con i greci che si affidano alle iniziative di Calathes: altamente spettacolare l’alley-oop che il play combina con Singleton. I blancos di Laso sono sempre costretti a inseguire gli avversari, guidati da un Bourousis capace di dominare sui due lati del campo e ridare il +6 ai suoi, sul 38-32 a metà periodo. Sono 8 punti consecutivi di Sergio Llull a dare il sorpasso al Real dopo tanti minuti, ma le due squadre si danno grande battaglia e nessuna è in grado di creare un gap significativo. Sono Thompkins e Feldeine i protagonisti del finale di primo tempo, capaci di trovare soluzioni efficaci da dietro l’arco dei tre punti, vero leit motiv per le due compagini in questi primi 20 minuti: il libero di Singleton fissa il punteggio sul 53-50 con cui le due squadre vanno al riposo.

Al rientro dagli spogliatoi, il Panathinaikos inizia meglio, piazzando un parziale di 6-0 guidato da un Calathes in versione uomo assist: gli attacchi continuano ad essere migliori delle difese ed il punteggio cresce rapidamente. Dopo l’ennesima tripla di Llull che per la parità a 61, è Calathes a ridare il vantaggio agli ospiti, che non riescono a sfruttare il successivo tecnico fischiato al numero 23 del Real. Nei minuti finali della frazione l’intensità della gara cresce di tono e nessuna delle due contendenti si tira indietro: un lay-up di Llull chiude i primi 30 minuti con il Real in vantaggio per 72-68. La stoppata di Randolph su Gist e la tripla di Rudy in apertura di ultima frazione valgono il +7, massimo vantaggio dei padroni di casa nella gara: sono i canestri dei lunghi a riportare il Pana a contatto, complice un momento di appannamento offensivo del Madrid: Bourousis appoggia il -1 a 6 minuti dalla fine. E’ un lay-up comodo di Calathes a firmare il sorpasso ospite, il canestro di Carroll vale il nuovo sorpasso, prima che una tripla di Feldeine e l’alley-oop Llull-Hunter fissino la parità a quota 79. E’ un canestro di Llull, con fallo di Calathes a rompere nuovamente la parità, dando il +3 ai blancos a poco più di 1 minuto dalla fine: dopo il time-out chiesto da Pascual è una tripla di Feldeine da distanza NBA a dare agli ospiti l’ennesima parità di questa sfida, a quota 84. E’ sempre Llull a segnare il canestro del vantaggio, prima che il libero di Carroll chiuda i conti: il finale è 87-84 per il Real. Per i blancos, oltre a Llull (30), bene anche Randolph (12), mentre al Pana non bastano Feldeine (19) e Calathes (15).

TABELLINI:

REAL MADRID: Randolph 12, Draper 2, Fernandez 8, Nocioni n.e, Doncic, Maciulis 9, Reyes, Ayon 8, Carroll 6, Hunter 4, Llull 30, Thompkins 8

PANATHINAIKOS ATENE: Singleton 13, Nichols, Rivers 8, Bochoridis, Fotsis, Pappas 8, Feldeine 19, Gist 8, Charampopoulos n.e., Lountzis n.e., Bourousis 13, Calathes 15

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy