EuroLega: lo Zalgiris ci prova ma alla fine è il CSKA a spuntarla

EuroLega: lo Zalgiris ci prova ma alla fine è il CSKA a spuntarla

Il CSKA Mosca batte lo Zalgiris e riscatta la sconfitta contro il Darussafaka.

Commenta per primo!

Lo Zalgiris Kaunas ha tentato di fare il colpaccio a Mosca, ma alla fine nel quarto quarto il CSKA è riuscito a evitare il secondo ko consecutivo e a difendere la testa della classifica. Per i russi, in assenza di De Colo, è il solito Teodosic a trascinare la squadra, anche se nel finale importante è stato anche l’apporto di Ayres, mentre nelle fila dello Zalgiris va segnalata la grande prova di Jankunas.

LA CRONACA – È lo Zalgiris Kaunas ad entrare meglio nel match: infatti, i lituani mettono subito asegno un parziale di 5-0 con Seibutis e Jankunas. Khryapa interrompe il parziale degli ospiti, ma il CSKA fa fatica a colmare il piccolo margine di vantaggio conquistato dallo Zalgiris. Jankunas dalla lunetta porta il vantaggio ospite fino al +8 (12-4), ma Teodosic impedisce che la distanza tra le due compagini superi le dieci lunghezze. I minuti finali della prima frazione di gioco sono caratterizzati da un risveglio del CSKA che riesce a chiudere il primo quarto sotto di soli tre punti sul 21-19 in favore dello Zalgiris.

Bisogna attendere quasi tre minuti di gioco effettivo per vedere il primo canestro del secondo quarto che è realizzato da Teodosic per il 21-21. In questa fase si assiste a un botta e risposta tra le due squadre che fa sì che la partita scorra sui binari dell’equilibrio. La tripla di Teodosic porta il CSKA per la prima volta dall’inizio del match in vantaggio sul 30-27, ma non dura molto perché Jankunas è molto ispirato. A 8’’ dalla fine del primo tempo Teodosic mette a segno la tripla che porta il suo score personale a 18 pt e fissa il punteggio all’intervallo sul 41-40 in favore della formazione ospite.

Il secondo tempo si apre con la tripla di Jackson che regala al CSKA il nuovo vantaggio, ma anche stavolta Jankunas è il protagonista della pronta risposta dello Zalgiris che, pur non riuscendo a scappare, resta sempre avanti nel punteggio in questa fase non scoppiettante del match. L’equilibrio è rotto da un 9-0 di parziale dei lituani che si portano sul 55-46, ma il CSKA risponde con un altro miniparziale che ricuce nuovamente lo strappo in tempi relativamente brevi. Jankunas continua a essere una spina nel finaco per i campioni d’Europa che devono ancora una volta far fronte al tentativo di fuga dello Zalgiris che di fatto chiude il terzo quarto avanti di soli due punti sul 69-67.

Anche in avvio di quarto quarto la partita non semvra prendere una direzione ben definita, anche se adesso è il CSKA ad aver preso il controllo del match e a non riuscire a chiuderla. I padroni di casa, grazie ad Ayres, arrivano fino a +6 sull’80-74, ma lo Zalgiris risponde con una tripla mandata a bersaglio da Jankunas che dimezza lo svantaggio dei suoi. Il CSKA ci riprova con Higgins e Ayres che confezionano il 4-0 di parziale che vale il +7 (84-77) ai russi, Pangos interrompe il parziale avversario, ma i padroni di casa sembrano essere in controllo della partita. Jackson dalla lunetta porta il CSKA a +10 sul 92-82 quando mancano 47’’ alla sirena e la partita finisce praticamente qui. Alla fine vince il CSKA per 95-86.

 

CSKA MOSCA 95-86 ZALGIRIS KAUNAS (19-21; 40-41; 69-67)

CSKA Mosca: Teodosic 25, Jackson 19, Higgins 15

Zalgiris Kaunas: Jankunas 30, Pangos 14, Milaknis 11

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy