Eurolega, Playoff, G1: Il CSKA è un rullo. Pana asfaltato 93 a 66

Eurolega, Playoff, G1: Il CSKA è un rullo. Pana asfaltato 93 a 66

Il CSKA Mosca di Itoudis comincia nel migliori la sua avventura nei playoff di Eurolega schiantando il Panathinaikos con un netto 93 a 66 al culmine di un match di fatto già ipotecato dopo poco più di un quarto. Fondamentale nelle fila dei russi il contributo di un mostruoso Teodosic, autore di 18 punti e 8 assist e un primo tempo da assoluto protagonista in cui ha spinto i suoi alla fuga decisiva. Appuntamento a venerdì per gara 2 in cui il Panathinaikos proverà a ribaltare il fattore campo, anche se il segnale di oggi è stato molto chiaro e il CSKA appare nettamente favorito nella serie.

Ottimo approccio dei padroni di casa che si affidano ad un Teodosic ispirato sin dalle prime battute (10 punti e 4 assist per lui nei primi 10 minuti di gara) per spingere il contropiede, ben finalizzato da Vorontsevich e soci, che mette in grossa difficoltà la formazione greca (18-9). Il Pana tenta di controbattere con il buon gioco interno di Batista e le bombe di Pappas (24-19), ma il CSKA non si lascia intimidire e continua a giocare a ritmi folli segnando la bellezza di 29 punti in un quarto e chiudendo la frazione con il lay up rovesciato allo scadere di De Colo che vale il 29 a 21. Nel secondo quarto, quando il play serbo scende a rifiatare, ci pensa proprio De Colo a rimpiazzarlo senza rimpianti: anche con l’ex Valencia e Cholet in campo, infatti, la palla circola tra le mani dei padroni di casa con grande fluidità e il Pana non riesce a trovare gli strumenti difensivi giusti per contenere l’impeto avversario. In attacco Batista è troppo solo e Diamantidis non riesce ad incidere con il suo sconfinato talento; il vantaggio del CSKA non fa che aumentare (27-6 di parziale nel secondo quarto) e le squadre vanno negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 56-27 che suona già come una pesante ipoteca sul risultato finale. Emblematico il 19-6 nella casella degli assist di squadra in favore di Teodosic (8 nei primi 20 minuti per il play di Belgrado) e compagni.

Alla ripresa delle ostilità il Pana ci prova e, sfruttando il gioco in transizione, l’atletismo di Gist e soprattutto un fisiologico calo dell’attenzione che spesso colpisce nei terzi quarti il CSKA, riesce a riportarsi a -22 (63-41) prima di una nuova fiammata firmata dal solito Teodosic che sigla 8 punti in un amen e e fa schizzare i moscoviti al nuovo +30 (71-41). La resa biancoverde è ora servita, e i padroni di casa si limitano a gestire ritmi e risultato fino al 93-66 finale, dando spazio, così come gli ospiti, ai giovani e ai giocatori che solitamente calcano poco il parquet.

Top Scorers:

CSKA Mosca: Teodosic 18, Markoishvili e Nichols 13

Panathinaikos: Pappas 16, Gist 14, Mavrokefalidis 10

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy