EUROLEGA, PLAYOFF, G3: Janning a fil di sirena porta Efes-Real a gara 4

EUROLEGA, PLAYOFF, G3: Janning a fil di sirena porta Efes-Real a gara 4

ANADOLU EFES  75-72  REAL MADRID (15-20; 32-30; 56-46)

Si è da poco conclusa una sfida estremamente avvincente tra Efes e Real che ha decretato che gli spagnoli dovranno andare a gara 4 per conquistare l’accesso alle Final 4. L’Efes ha messo in difficoltà per la terza volta in una settimana una delle squadre favorite alla conquista del titolo, ma questa volta è riuscita a portare la vittoria in porto. Ancora una volta si è ripetuto lo stesso schema delle due precedenti sfide che avevano visto l’Efes andare in avanti e perdersi nel finale, ma questa volta, nonostante un Rodriguez eccezionale nel quarto periodo di gioco, la rimonta non è riuscita al Real che ha subito la tripla di Janning sulla sirena dopo un ottimo scarico di Draper. A pesare sull’esito del match c’è un dubbio fallo antisportivo sanzionato a Slaughter da Lamonica nel finale di partita, ma ciò non toglie molto ai meriti dell’Efes ed i demeriti del Reral. Giovedì alle ore 19:00 il Real proverà a chiuderla e l’Efes a portarla a gara 5.

LA CRONACA – L’avvio di partita è caratterizzato da un punteggio particolarmente basso che favorisce i padroni di casa. La tripla di Fernandez vale il primo vantaggio al Real Madrid sul 5-4 e sul 7-6 la panchina turca chiede il primo time out del match quando la metà del primo quarto è passata da poco meno di un minuto. Dopo la sospensione l’Efes prova a rispondere con Krstic ed Heurtel alle triple di un Real che, a differenza della prime due gare, trova con continuità il canestro con i piedi fuori dall’arco dei 6,75 m. Il Real in breve tempo allunga fino al +8 (19-11) anche grazie a dei contropiedi propiziati dalle perse dell’Efes che però riesce a chiudere il primo quarto sotto di soli 5 pt sul 20-15.
Perperoglou con la sua tripla accorcia le distanze ulteriormente e Janning firma il canestro del -2 che mette paura al Real. Nocioni rimette 4 pt tra le due compagini in campo e le percentuali di entrambe le sqaudre si abbassano notevolmente a tutto vantaggio del Real e a tutto svantaggio dello spettacolo. Il gioco da tre punti di Krstic vale il -1 all’Efes a 4’ dall’intervallo e la tripla di Saric vale il vantaggio turco sul 28-26. L’Efes, sfruttando le incertezze offensive degli avversari, riesce a portarsi fino al +4 sul 32-28. Il Real dalla lunetta riesce a rosicchiare due punti e chiude il primo tempo in svantaggio per 32-30.
Nel terzo quarto l’andazzo della partita non sembra cambiare: infatti il punteggio resta sempre basso ed in equilibrio. La tripla di Heurtel porta i turchi al +6 sul 41-35 ma Llull risponde quasi subito rimettendo la partita sui binari dell’equilibro. La voglia dell’Efes di chiuderla e quella del Real di ribaltare il risultato portano entrambe le squadre ad alzare i ritmi ed anche a cercare molti tiri da tre punti che fanno sì che il punteggio si alzi sensibilmente ma il vantaggio dell’Efes non supera mai i 7 pt prima della tripla di Janning sulla sirena di fine terzo quarto che fissa il punteggio sul 56-46.
Il primo canestro del quarto quarto è una tripla di Janning che affossa ulteriormente il Real che, con l’8-0 di parziale firmato integralmente da Rodriguez, però dimostra di non essersi arreso. In questa fase di partita si segna spesso e volentieri da tre punti e Rodriguez è sempre più go to guys di un Real che vuole conquistare già questa sera il pass per le Final 4 di casa. Slaughter commette il suo quinto fallo che viene giudicato antisportivo da Lamonica e così l’Efes conquista i 2 pt che lo riporta a+5 sul 66-61. Krstic realizza un tiro piazzato che costringe la panchina madrilena a chiedere time out sul 68-61 in suo sfavore. All’uscita dal time out, Rodriguez e Llull riportano gli ospiti a -3 sul 68-65 quando il cronometro dice che bisogna giocare ancora per un minuto e mezzo. Llull a 27’’ dal termine sigla il canestro del -1 (68-67) dopo due occasioni per l’Efes di chiudere la partita. Dopo un time out Draper fa 2/2 dalla lunetta imitato da Fernandez dall’altra parte del campo a 16’’ dal termine. Il Real Madrid impiega un po’ troppo a far fallo ma alla fine manda in lunetta Perperoglou che fa 2/2 a 10’’. Dopo il time out Carroll mette a segno una tripla velocissima che vale il pareggio ma Janning sulla sirena porta la serie a gara 4. L’Efes vince per 75-72.
ANADOLU EFES: Janning 21, Krstic 17, Heurtel 9

REAL MADRID: Rodriguez 17, Llull 15, Fernandez 12

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy