EuroLega, Preview F4 – Fenerbahce Beko

EuroLega, Preview F4 – Fenerbahce Beko

I turchi vogliono cancellare la brutta finale di dodici mesi fa persa contro il Real; ma la vittoria non è più così scontata dopo i numerosi infortuni che hanno falcidiato il roster di coach Obradovic.

di Marco Novello

“Odio perdere più di quanto ami vincere” così recitava Brad Pitt nel film Moneyball (L’arte di vincere) quando cercò di motivare i propri giocatori negli spogliatoi poco prima di un’importante partita; una filosofia che, sicuramente, trova radici solide pure ad Istanbul più precisamente nella sponda gialloblu della città che si affaccia sul Bosforo. Negli ultimi anni, difatti, il Fenerbahce, dopo varie campagne europee disastrose, ha inanellato una serie di risultati davvero importanti che la hanno eletta, nel giro di qualche anno, a squadra da battere nel vecchio continente; d’altronde se negli ultimi cinque anni centri sempre le Final Four, disputi tre finali consecutive alzando il trofeo nel 2017 davanti al pubblico amico difficilmente puoi essere considerata come una rivelazione. Il Fener dunque si presenta alla Fernando Buesa Arena di Vitoria-Gasteiz, teatro dell’ultimo atto della Turkish Airlines EuroLeague, con i galloni di favorita soprattutto perché c’è una macchia da cancellare, la maledetta finale dell’anno scorso di Belgrado dove un biondino di belle speranze con una “camiseta blanca” ha negato il back to back alla squadra turca oltre che il decimo alloro personale ad un mostro sacro della panchina come Obradovic. Quest’anno però la missione per il coach serbo è decisamente più complicata; il sogno di diventare l’unico allenatore con dieci EuroLeghe vinte si scontra con la dura realtà degli infortuni che stanno falcidiando in queste ore il roster istanbulino. Sono note, infatti, le assenze dei vari Datome e Lauvergne, ma oltre a loro c’è da chiarire la situazione attorno a Vesely e Kalinic; qualora neppure il ceco ed il serbo dovessero farcela l’allenatore di Cacak si ritroverebbe, nel derby contro l’Efes, senza quattro pedine fondamentali all’interno del proprio scacchiere. Nulla è scritto ovviamente; non si può dar per certo morta una squadra che in stagione regolare prima ha stabilito il record per il nuovo format della competizione con 25 vittorie e 5 sconfitte e poi ai PO ha eliminato la squadra più in forma del momento con un secco 3 a 1, quello Zalgiris che in gara 2 era pure riuscito a violare le mura dell’Ulker Spor Salonu; ma dall’altra parte c’è l’unica squadra capace di battere i gialloblu per ben tre volte in questa stagione. La strada verso la finale perciò sembra davvero ostica e tortuosa; ma come scritto all’inizio questa è una squadra costruita ad immagine e somiglianza del suo allenatore una persona per cui la sconfitta non è contemplabile!

QUINTETTO BASE FENERBAHCE BEKO: A. Muhammed, K. Sloukas, M. Guduric, N. Melli, J. Vesely.

PANCHINA: E. Green, M. Mahmutoglu, E. Arna, S. Guler, A. Duverioglu, T. Biberovic, B. Hersek, all. Z. Obradovic.

L’assenza di Datome peserà e non poco nelle rotazioni di coach Obradovic, l’ala sarda quest’anno non aveva mai saltato una singola partita nella massima competizione per club mantenendo percentuali davvero ottime dal campo risultando uno dei pochi in tutta l’EuroLega a viaggiare con il 50% da due, 40% da tre ed il 90% ai liberi. Oltre al nostro connazionale, il coach serbo non avrà sicuramente a disposizione anche Lauvergne; il lungo francese tuttavia è lontano dai campi da ben tre mesi con Duverioglu, Melli e Kalinic che hanno fatto le veci dell’ex Spurs distribuendosi i minuti non giocati dal pivot. Qualora fossero confermate però pure le assenze di Vesely e Kalinic i grattacapi per Obradovic sarebbero molteplici in quanto sostituire bene quattro giocatori, di cui due del quintetto base, è impresa ardua qualunque allenatore.

IL PUNTO DEBOLE

Oltre all’enorme numero di infortuni che stanno falcidiando i gialloblu in queste ore; il punto debole macroscopico emerso durante la stagione regolare, e non solo, sono le continue pause che la formazione turca si prende all’interno del match. Molto spesso questi blackout; accusati da Mahmutoglu e soci; avvengono nella ripresa ed a tal proposito un esempio da citare a tal riguardo è proprio il derby disputato contro l’Efes nella prima parte della campagna europea. Il Fener in quell’occasione aveva chiuso avanti i primi due quarti di 14 punti dando l’impressione di controllare i ritmi dell’incontro e di potersi portare a casa la vittoria con estrema facilità. Una volta usciti dagli spogliatoi tuttavia i ragazzi di Obradovic non sono più riusciti a riconnettere la spina sul match lasciandosi rimontare dai cugini che nella terza frazione prima annullarono il margine creatosi nei primi venti minuti di gioco per poi portarsi a casa l’intera posta in palio grazie alla maggior lucidità palesata in un finale davvero tirato. L’allenatore serbo curerà nei minimi particolari l’incontro come è solito fare; ma dovrà essere lui stesso bravo a mantenere alta la concentrazione dei suoi giocatori durante l’arco di tutti e 40′ di gioco della semifinali limitando questi passaggi a vuoto.

PRONOSTICO

Prima di queste ultime settimane il destino dell’EuroLega sembrava segnato, con una finale già scritta; tutto era pronto per la rivincita di Belgrado, ma gli infortuni patiti da Datome, Lauvernge, Vesely e Kalinic hanno senza ombra di dubbio rimescolato le carte per queste semifinali. Difficile quindi sbilanciarsi con un pronostico secco se queste sono le premesse; chiaro il roster dei turchi rimane uno dei migliori del vecchio continente con i vari Sloukas, Guduric, Ali, Melli & co.; ma in semifinale ad attenderli c’è pure l’unica squadra che è già riuscita a battere i gialloblu ben tre volte su cinque tentativi. Perciò per centrare la quarta finale consecutiva servirà una vera e propria impresa; per sollevare il trofeo continentale qualcosa che si avvicini ad un miracolo; ma con Obradovic in panchina ed un Sloukas formato MVP in campo qualcuno sarebbe comunque disposto a scommettere contro il Fenerbahce?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy