Eurolega, quarti di finale G4: il CSKA passa a Vitoria e strappa il biglietto per le Final Four

Eurolega, quarti di finale G4: il CSKA passa a Vitoria e strappa il biglietto per le Final Four

Commenta per primo!

CAJA LABORAL VITORIA 84-92 CSKA MOSCA (20-22, 34-36, 54-67, 84-92)

Trascinata dal trio Khryapa-Weems-Krstic, il CSKA Mosca la spunta sul Caja Laboral ed approda trionfalmente alle Final Four. Nel primo e secondo quarto, le due squadre arrivano quasi ad equivalersi. Nessuna delle due compagini riesce ad allungare, al punto di ritirarsi negli spogliatoi con il CSKA avanti di soli 2 punti, con il Baskonia voglioso di trovare il colpaccio ed allungare ulteriormente la serie. E’ nel terzo periodo che i rossoblu ingranano la quinta ed allungano superando la doppia cifra di vantaggio, ed affacciandosi all’ultimo periodo con un ampio margine. Negli ultimi 10 minuti si limitano giustamente a conservare il gap, che vale il meritato approdo alle Final Four. Il Caja ha fatto il possibile, in questa serie, per allungare la sua permanenza, ma con la corazzata russa era difficile sperare in qualcosa di più.

Le due formazioni partono a razzo: dopo meno di 3 minuti di gioco, il parziale è di 7-7, con lo scontro che si mostra molto divertente. Con un libero di Nocioni i padroni di casa del Vitoria si portano sul +3, ma rispondono gli uomini di coach Messina, che con un parziale di 5-0 agguantano il vantaggio. Le squadre se la giocano poi, come era prevedibile alla vigilia, punto a punto, con nessuna delle due compagini che riesce ad aumentare il gap oltre i 4 punti; la prima frazione si chiude quindi 22-20 in favore dei russi.

Si torna sul parquet dopo il mini-intervallo, e il Baskonia grazie ad un break di 6-0 rimette subito la testa avanti, spinta da un San Emeterio poco impiegato nel primo quarto. Teodosic e compagni però riprendono subito i locali, trascinati da un Victor Khryapa autore di 11 punti nella prima frazione. Si prosegue nell’equilibrio più totale e i due schieramenti si ritirano negli spogliatoi sul 36-34 in favore del CSKA; il parziale della seconda frazione è quindi un emblematico 16-16, che testimonia, così come nessuna squadra abbia mai centrato l’allungo, un match in cui le due squadre si equivalgono quasi, nonostante i mezzi più ampi dell’Armata Rossa.

Si ritorna a giocare dopo la pausa lunga e il CSKA non se ne sta con le mani in mano, centrando un parziale di 8-0 e raggiungendo addirittura il 52-38, in barba all’equilibrio del primo tempo, grazie ad 8 punti di Weems in 3 minuti. Tabak è costretto a chiamare timeout ed arriva una timida reazione dei suoi, che muovono la retina con una bomba dell’ex Olimpia Milano Cook. Proprio quando il Caja sembra più in difficoltà arrivano 9 punti di fila, che consentono agli spagnoli di arrivare sino al -7. Nel finale del terzo periodo Micov e Krstic trascinano la squadra della capitale russa, che si affaccia all’ultimo periodo avanti 67-54.  

Sopra di 13 punti, l’intendo dei rossoblu è quello di conservare il margine così da chiudere i conti per il passaggio alle Final Four. Alla metà del periodo, con due liberi di Pleiss, Vitoria accorcia oltre il possesso di distacco, ma pare ormai tardi per riacciuffare la partita. Un parziale di 6-0 conduce il CSKA 71-83 che mette in cassaforte definitivamente la partita. Finisce 92-84, con Vitoria che saluta l’Eurolega e Mosca che festeggia l’approdo alle Final Four.

Caja Laboral Vitoria: Cook 3, Nocioni 3, M. Bjelica 6, San Emeterio 15, Pleiss 8, Heurtel 17, Jelinek ne, Lampe 7, Calbarro ne, N. Bjelica 7, Causeur 19.

CSKA Mosca: Teodosic 13, Micov 12, Jackson 3, Sokolov, Krstic 19, Weems 19, Erceg, Vorontsevich ne, Kaun 5, Khryapa 19, Papaloukas 4.

MVP Basketinside.com – Victor Khryapa: 19 punti, 3/6 da 2 punti, 3/4 da 3 punti, 12 rimbalzi, 4 assist, 29 di valutazione. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy