Eurolega, Top 16: paura e delirio a Barcellona. Miracolo Doellman al fotofinish

Eurolega, Top 16: paura e delirio a Barcellona. Miracolo Doellman al fotofinish

Serve un OT al Barcellona per piegare la resistenza dell’armata CSKA al Palau Blaugrana. Un miracolo di Justin Doellman, che realizza 5 punti in 10 secondi, regala un’importantissima vittoria alla squadra spagnola

BARCELLONA 100 – 98 (OT) CSKA MOSCA (21-24, 47-38, 60-64, 85-85)

Partita di cartello al Palau blaugrana nella decima giornata delle TOP 16 di Eurolega. Il Barça di Pascual, alla ricerca della rimonta in classifica, ospita l’armata russa del CSKA Mosca, primo nel gruppo F e che all’andata ha superato agevolmente la squadra iberica con 11 punti di scarto (93-82).

Starting Five

Barcellona: Doellman; Dorsey; Navarro; Satoransky; Oleson

CSKA: De Colo; Fridzon; Lazarev; Vorontsevich; Higgins

Cronaca: La prima palla del match è controllata dalla squadra ospite ma a mettere a referto i primi punti del match è Doellman che spara dall’arco e trova il 3-0 con cui si apre lo score. Al 2′ arriva la risposta del CSKA con due triple a segno per Nando De Colo, in una gara che agli inizi si gioca lontano dal pitturato. I padroni di casa giocano bene e dall’arco arrivano altre due bombe a segno firmate Satoransky, mentre De Colo e Freeland riportano avanti la squadra ospite sul 9-12 dopo 5 minuti di gioco. Il Barça non ha nessuna intenzione di regalare dei break agli avversari e Doellman ruba palla a Teodosic e va a schiacciare i punti del 11-12. La squadra di Pascual entra gradualmente nel match e con i canestri di Perperoglu e Satoransky riesce a portarsi avanti di 3, sul 17-14 con Teodosic che riporta subito sotto di 1 il CSKA quando sono trascorsi 8 minuto di gioco. Gli ultimi secondi del primo quarto penalizzano il Barcellona che arriva sino al 21-20 ma poi subisce un parziale di 4-0 firmato Hines-Fridzon con cui si chiudono i primi 10′ (21-24). L’inizio di secondo quarto è una sinfonia blaugrana con i ragazzi di Pascual che piazzano un 9-0 nei primi 3 minuti di gioco con sei punti di Perperoglu e la bomba di Oleson. Itoudis è costretto a fermare il match per provare a rallentare la foga dei padroni di casa e Teodosic, al rientro dal time-out, spara dall’arco il canestro del 30-27. Il match torna ad essere equilibrato e il CSKA, dopo essere andato sotto fino al 34-28, riesce a piazzare il 5-0 di parziale con Teodosic e Kurbanov e arriva sotto di 1, 34-33. Il time-out di Pascual non serve molto ai suoi perché De Colo riesce addirittura a trovare il canestro del nuovo sorpasso ospite, 34-35. Il Barça capisce che il momento di rialzare la testa e la bomba di Satoransky a cui fanno seguito i 5 punti di Oleson valgono il +6 per i blaugrana ad un minuto dalla fine del primo tempo. Negli ultimi 60 secondi di gioco Navarro e Satoransky permettono ai padroni di casa di allungare ulteriormente e dopo 20 minuti di gioco il tabellone del Palau segna 47-38 in favore dei ragazzi di Xavi Pascual.

Al rientro dalla pausa lunga è Nando De Colo a piazzare i primi 2 punti, cui seguono i due canestri di Hines, intervallati dalla segnatura di Doellman . In questa prima metà di terzo quarto arriva il doppio botta e risposta Tomic-Teodosic con il punteggio che si attesta sul 53-48 in favore del Barcellona. Il match si sposta piano piano dalla parte degli ospiti che riescono a rosicchiare punti ai blaugrana fino al 2/2 dalla lunetta di De Colo che porta a 1 il distacco tra le due squadre, 55-54 a metà terzo parziale. Il Barcellona riesce sempre a mettere distacco quando il CSKA si avvicina troppo e stavolta è Satoransky a piazzare 5 punti con De Colo che dall’altra parte prova a mettere una pezza, al 28′ il punteggio segna 60-56. Gli spagnoli spengono la luce in questa fase finale di terzo quarto e i canestri di Vorontsevich e del solito Nando De Colo riportano in vantaggio la squadra di Itoudis, 60-61 con il time-out chiamato dalla panchina blaugrana. L’ultima azione del match regala un’altra tripla a Vorontsevich e a 10 minuti dal termine i russi sono avanti 60-64. Al Barça serve una reazione di orgoglio e Joey Dorsey piazza il primo canestro del quarto, ma Fridzon risponde subito presente e mantiene il vantaggio di 4 punti per i suoi. Navarro riesce a trovare un’azione da 3 punti ma il CSKA è perfetto in fase offensiva e De Colo realizza il 65-68. E’ Juan Carlos Navarro l’arma in più dei padroni di casa in questo ultimo quarto, canestro del talento spagnolo e ancora -1 per i suoi. Hines commette fallo antisportivo su Dorsey e il canestro successivo di Arroyo regala nuovamente il vantaggio al Barcellona, 70-69. I russi non si scompongono e mettono nuovamente il naso avanti con Teodosic. La panchina blaugrana commette una sciocchezza facendosi fischiare un antisportivo e ancora il fuoriclasse serbo segna e porta la gara sul 70-73. Il Barça si scompone e De Colo piazza un’altra tripla per il +6 russo che rischia di mettere un vantaggio decisivo nel match quando mancano 5 minuti alla fine del match. In uscita dal timeout Navarro sbaglia dall’arco e viene punito da Vorontsevich che si porta avanti di 9. La squadra di Pascual cerca di trovare le ultime energie per rientrare nel match e piazza il parziale di 4-0 che vale il -5 a tre minuti dalla fine. Ma Doellman si prende un altro antisportivo e il CSKA si trova avanti di 8, con Tomic che riesce a segnare e a riportare sotto i suoi. Arroyo spara dall’arco e il Barça è sotto 79-84 a 1:57 dal termine. Si rientra dal time-out e Tomic trova il canestro del -3 a 1:20. I russi non segnano e a 14 secondi dal termine i due tiri liberi a segno di Arroyo valgono il -1. I padroni di casa commettono fallo su Hines che fa 1/2 dalla lunetta e il punteggio è 83-85. Teodosic commette fallo su Satoransky che è perfetto, fa 2/2 ed è 85-85. La rimonta clamorosa del Barça vale l’overtime per la squadra di Xavi Pascual.

OT: Il supplementare si apre in salita per il Barcellona che subisce il 2+1 da Hines e perde Dorsey per falli. I padroni di casa aprono lo score dopo più di un minuto con il 2/2 di Ante Tomic ai liberi con il punteggio che segna 87-89. Il Cska si affida a De Colo che sbaglia e Perperoglu non perdona con l’appoggio che vale il pareggio a 3 minuti dalla fine. Le squadre provano a sparare dall’arco con scarsi risultati fino a quando è Nando De Colo a piazzare la bomba del +3 per i suoi, 89-92. Il Barcellona resta attaccato al match con la perfezione di Tomic ai liberi, ma prima Teodosic realizza un’altra tripla che vale il +4, poi Satoransky commette infrazione di passi e gli spagnoli si ritrovano di nuovo ad un passo dal baratro. Hines grazia il Barça e ancora Tomic segna il canestro del 93-95. Il croato, però, a 19 secondi dalla fine commette il quinto fallo della gara e va in panca con De Colo che dalla lunetta fa 1/2 e porta il CSKA avanti di 3. Perperoglu trova un fallo di Kurbanov dopo l’errore dall’arco di Navarro e realizza due liberi. Arriva il fallo su Teodosic a 9 secondi dal termine e il serbo realizza entrambi i liberi per il 95-98. In uscita dal time-out Arroyo serve Doellman che alza la parabola e pareggia il match a 4 secondi dal termine. Il CSKA non può chiamare timeout, Teodosic batte la rimessa che viene intercettata dallo stesso Doellman che spara dalla media distanza senza marcatura e regala la più clamorosa delle vittorie alla squadra blaugrana. Al Palau finisce 100-98.

MVP BASKETINSIDE.COM: Il man of the match è, senza dubbio, Justin Doellman. Il nativo di Cincinnati realizza 5 punti negli ultimi 10 secondi dell’overtime e regala una fondamentale vittoria ai suoi soprattutto in chiave qualificazione.

Tabellino

Barcellona: Doellman 7; Dorsey 3; Ribas 2; Navarro 11; Satoransky 19; Vezenkov; Eriksson; Samuels; Oleson 8; Arroyo 9; Perperoglu 13; Tomic 17

Cska: De Colo 26; Kulagin; Teodosic 18; Fridzon 4; Jackson; Korobkov; Lazarev; Freeland 5; Vorontsevich 17; Higgins; Kurbanov 4; Hines 15

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy