EUROLEGA, Top 16: Delaney incontenibile, il Lokomotiv Kuban piega il Cedevita

EUROLEGA, Top 16: Delaney incontenibile, il Lokomotiv Kuban piega il Cedevita

Commenta per primo!
slamnroll.com

CEDEVITA ZAGABRIA – LOKOMOTIV KUBAN KRASNODAR (21-16; 41-50; 56-63)

Si apre la TOP 16 anche per Cedevita Zagabria e Lokomotiv Kuban Krasnodar. La squadra croata, che nella passata stagione si era fermata alla Regular Season, quest’anno ha superato il primo turno come quarta del girone B eliminando Limoges ed EA7 Milano. I russi, invece, la passata stagione hanno raggiunto i quarti di Eurocup e adesso puntano a crescere ancor di più dopo il sorprendente primo posto in Regular Season nel girone C, davanti a squadre come Barcellona, Zalgiris e Panathinaikos.

Starting Five

Cedevita: Pullen; White; Babic; Bilan; Arapovic

Lokomotiv: Delaney; Claver; Voronov; Fesenko; Broekhoff

Cronaca: L’inizio di partita è molto equilibrato e le due squadre si studiano, tanto che il punteggio nella prima parte di gara resta molto basso. Delaney già scalda la mano per i russi, Arapovic e White rispondono per lo Cedevita e a metà primo quarto le squadre sono in parità a quota 8. La squadra croata domina nel pitturato e Bilan si costruisce sotto canestro quattro punti consecutivi che, sommati alla tripla di Pilepic danno il parziale di 7-2 per i padroni di casa. Il Lokomotiv è praticamente solo Delaney ma ancora White e Arapovic riescono a far chiudere al Cedevita il primo quarto avanti di 5, sul 21-16. Il secondo quarto si apre con il canestro di Zoric per il +7 croato ma Delaney e Broekhoff si costruiscono due possessi per rientrare subito nel match, 23-22 e timeout Cedevita. Il Lokomotiv Kuban è in crescita, difende meglio soprattutto per le difficoltà dall’arco dei padroni di casa e con la tripla di Broekhoff riescono a passare in vantaggio 29-30. I russi capiscono che è il momento di spingere il piede sull’acceleratore riescono ad andare avanti di 4 con la tripla di Draper. White guida l’attacco del Cedevita e riesce a rientrare fino al -2, sul 39-41, ma il parziale di 2-9 per gli ospiti con l’azione da tre punti fortunosa di Singleton e le bombe di Delaney chiudono il primo tempo sul 41-50 per gli ospiti.

Al rientro dalla pausa lunga le squadre non trovano la via del canestro per più di un minuto, finché White non si inventa la tripla che apre lo score per il Cedevita. Le difese dominano e si segna quasi solo dalla lunetta, favorendo così il Lokomotiv che riesce a controllare agevolmente il vantaggio. I padroni di casa forzano dall’arco per provare a rientrare ma la mira non è dalla loro parte e la bomba dall’arco di Broekhoff porta gli ospiti sul +9, che diventa +11 grazie alla penetrazione vincente di Claver. Zoric schiaccia sulla difesa del Lokomotiv cercando di destabilizzare le certezze dei russi che, però, in attacco mettono palla in mano a Delaney che stasera trasforma in oro tutto ciò che gli passa tra le dita. Nell’ultimo minuto del terzo periodo Musa dall’arco e Zoric danno il parziale di 5-0 al Cedevita che recupera fino al -7, 56-63 a dieci minuti dalla fine del match. Impressionante inizio di quarto periodo per il Lokomotiv Kuban che nei primi due minuti stampa il parziale di 5-0 con Zubkov lasciando a zero gli avversari. Bilan la mette e illude i suoi che nei due possessi successivi subiscono prima il canestro dalla media distanza di Singleton e poi la schiacciata in campo aperto di Delaney per il 58-72. Walker trova inaspettatamente 4 punti consecutivi per il -10 Cedevita ma l’ennesimo parziale di 5-0 per gli ospiti rispedisce all’inferno il Cedevita quando mancano 5 minuti alla fine del match. Ai padroni di casa servirebbe, quantomeno, ridurre il gap per non perdere in casa con troppi punti di scarto e Zoric e Walker provano a mettere una pezza riportando la squadra di Mrsic a -11 sul 73-84 ma Claver non ci sta e segna ancora per il 75-89 finale.

MVP: C’è solo un nome per la palma di migliore del match, Malcom Delaney. Il prodotto di Virginia Tech è indemoniato, realizza 31 punti con un 6/6 da 2, 5/9 dall’arco e 4/5 ai liberi. Come se non bastasse prende 2 rimbalzi e 8 assist. Un TOP player per una grande TOP 16.

TABELLINO

Cedevita: White 14; Zoric 12; Bilan 12; Pullen 11; Walker 9; Musa 6; Arapovic 6; Pilepic 3; Babic 2

Lokomotiv: Delaney 31; Singleton 16; Claver 9; Broekhoff 9; Zubkov 8; Draper 6; Randolph 4; Voronov 4; Bykov 2

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy