EUROLEGA, Top 16: Doellman fredda il Real in un clasico infocato

EUROLEGA, Top 16: Doellman fredda il Real in un clasico infocato

mesqueunclub.gr

REAL MADRID 86-87 BARCELLONA (27-17; 48-37; 63-62)

Si è da poco conclusa una partita straordinaria tra Real Madrid e Barcellona. Alla fine è stato decisivo il canestro di Doellman sulla sirena dopo l’1/2 di Reyes dalla lunetta che condanna i campioni d’Europa. La partita è stata vivace dall’inizio alla fine e ha regalato tantissime emozioni come solo un clasico può fare. Ovviamente l’MVP di serata è Justin Doellman, non solo per il canestro finale ma anche per le percentuali al tiro da tre punti.

LA CRONACA – Doellman apre le danze con due triple e il Real fa molta fatica in attacco non solo a far canestro ma proprio ad arrivare alla conclusione.  Il parziale blaugrana si protrae fino all’8-0 prima che Reyes metta a segno il primo canestro dei padroni di casa che però continua a soffrire molto Doellman. Il Real Madrid inizia a giocare come sa  e piazza un contro parziale mostruoso di 18-0 costruito principalmente nella propria metà metà campo con una difesa che produce molte transizioni veloci. Shane Lawal,con il suo 2/2 dalla lunetta, interrompe il parziale dei blancos, ma il Real Madrid in attacco è inarrestabile e trova la doppia cifra di vantaggio sul 22-12. I blaugrana trovano un contributo importante da parte di Samardo Samuels che consente loro di bucare con più costanza la retroguardia avversaria e rientrare in partita sul -5 (22-17). La tripla folle di Llull fissa il punteggio sul 27-17 alla fine primo quarto.

Il secondo quarto è caratterizzato da grande tensione, ma ciò non impedisce al Real di incrementare il suo vantaggio fino al +16 (35-19) grazie alla tripla di Llull. In questa fase di partita non si assiste a uno spettacolo dal punto di vista tecnico straordinario, ma l’intensità è altissima e il match è assolutamente gradevole. Il Barca prova più volte a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio, ma Rodriguez non è d’accordo e il Real resta sempre solidamente al comando della partita. Una straordinaria tripla dall’angolo di Sergio Llull porta i madrileni a +16 (48-32) a meno di un minuto dall’intervallo lungo,ma il Barca, con l’aiuto della lunetta e con la tripla di Doellman, riesce a chiudere il primo tempo a -11 sul 48-37.

Nonostante una botta subita nel corso del secondo quarto, il terzo periodo si apre con Navarro in campo e ciò è una gran bella notizia per il Barca che resta attaccato alla partita. L’attacco blaugrana si affida molto, con esito alterno, al tiro da tre punti del Perperoglu, ma purtroppo Navarro deve abbandonare la partita. La tripla di Maciulis regala il +13 (58-45) ai campioni d’Europa e Rodriguez si divora il canestro del potenziale +15. Dopo un timeout, un palleggio arresto e tiro di Perperoglu riporta il Barca a -11, ma Nocioni dall’arco ricaccia indietro gli avversari. Lo scarto tra le due compagini resta sempre di poco superiore ai dieci punti finché il canestro di Ribas porta a sole nove lunghezze il vantaggio del Real. I blancos vivono il peggior momento dopo il primo parziale e Perperoglu piazza la tripla del -4 (61-57), riaprendo la partita e costringendo Pablo Laso a un immediato timeout. Al rientro in campo Perperoglu continua a tartassare il Real che chiude il terzo quarto in vantaggio di una sola lunghezza sul 63-62.

La rimonta catalana si completa con la tripla di Doellman a inizio quarto periodo che vale il +2 blaugrana sul 65-63. Tomic sigla il suo primo canestro dal campo e regala ai suoi due possessi pieni di vantaggio, ma il Real non molla e ha un paio di occasioni per ricucire, occasioni non colte però. La partita resta in equilibrio e il pubblico madrileno si inizia a scaldare anche grazie ai canestri di Carrol che tiene i suoi in partita. Un gran canestro di Carroll regala il sorpasso al Real sul 76-75 ma Lawal e Doellman tengono la partita sui binari dell’equilibrio. Rodriguez e Reyes trascinano il Real a +3 (83-80) mandando in delirio la folla quando manca 1’ e 40’’ alla sirena. Dopo un timeout Tomic si divora un canestro facilissimo e Ayon lo punisce dall’altra parte portando il Real a +5(85-80). Doellman piazza la tripla del -2 (85-83) che tiene la partita viva. Il Real decide di mandare in lunetta Ribas che fa 2/2 e porta il punteggio sull’85-85 a 9’’ dalla sirena. Il Barca manda Reyes in lunetta e il capitano dei blancos fa 1 / 2 e Doellman mette sulla sirena il canestro della vittoria per il Barcellona. Il finale è dell’87-86 in favore degli ospiti.

Real Madrid: Rodriguez 18, Reyes 14, Llull 13
Barcellona: Doellman 24, Perperoglou 13, Navarro 12

CLASSIFICA

Bamberg 2-1
Olympiakos 2-1
Khimki Mosca 2-1
Laboral Kutxa 2-2
CSKA Mosca 2-2
Barcellona 2-2
Real Madrid 2-2
Zalgiris Kaunas 0-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy