EUROLEGA, TOP 16: Fenerbahce inarrestabile, contro il Cedevita sono 5/5

EUROLEGA, TOP 16: Fenerbahce inarrestabile, contro il Cedevita sono 5/5

La squadra di coach Obradovic infila la quinta vittoria consecutiva in queste Top 16 contro un volitivo Cedevita, capace di rimontare dal -17 nel primo parziale e domato solo nell’ultimo quarto. Top scorer dell’incontro Gigi Datome con 19 punti

FENERBAHCE ISTANBUL 86 – 73 CEDEVITA ZAGREB  (27-12, 13-21, 22-28, 24-12)

Bene ma non benissimo: si può ricapitolare con questa formula la quinta vittoria consecutiva del Fenerbahce in queste Top 16. Bene, perché arrivata contro un’avversario, il Cedevita Zagabria, in forma e che solo una settimana fa raccoglieva lo scalpo importante dei “cugini” dell’Efes. Non benissimo, per il modo in cui è maturata, con i padroni di casa avanti addirittura di 17 lunghezze dopo soli 7′ di gioco e incapaci di chiudere il match se non nell’ultimo parziale. Le note positive della serata per coach Obradovic arrivano da Hickman (11 pt, 6 as), tornato in quintetto dopo una lunghissima assenza per infortunio, dall’ormai sempre più imprescindibile Datome, top scorer con i suoi 19 pt, e da Ekpe Udoh: il lungo chiude la serata con 17 pt (8/10 dal campo) e 4 stoppate, a testimonianza di una prestazione di grande intensità sui entrambi i lati del campo che gli vale il titolo di MVP della serata.

Discorso speculare può esser fatto per il Cedevita: se in pochi potevano prevedere il parziale di 18-0 subito dai croati nel primo quarto, ancora di meno sono quelli che avrebbero scommesso sulla rimonta ospite. Rimonta che, lenta ma inesorabile, si è invece concretizzata nei due quarti centrali, con le due squadre arrivate al 30′ separate da solo un punto (62-61). L’osservato speciale Miro Bilan ha sofferto a lungo la marcatura asfissiante di Udoh, riuscendo comunque a mettere insieme un’onesta prova da 13 punti (6/10 dal campo) e 7 falli subiti. Chiudono in doppia cifra anche gli “ex italiani” White (13 + 4 as) e Pullen (12).

LA CRONACA

Parte bene il Cedevita, che sfrutta il sistematico raddoppio su Bilan per costruire due triple dall’arco con Babic, mentre dall’altra parte è Udoh a dare spettacolo, firmando 7 dei primi 9 punti della sua squadra (9-8). L’asfissiante difesa dei turchi – in particolare dello stesso Udoh – su Bilan dà finalmente i suoi frutti e il Fenerbahce trova l’allungo con Udoh e le due triple di Antic (17-8). Hickman si iscrive al match con 5 punti filati che valgono il massimo vantaggio (25-8) dopo soli 7′. Bilan arresta il parziale di 18-0, ma il parziale si chiude con un eloquente 27-12Cala il ritmo nel secondo parziale: Bilan apre con il gancio, Udoh è costretto a lasciare per problemi di falli, ma il gap resiste (31-17). Pilepic prova a dare la scossa dall’arco, subito imitato da Dixon (36-24). Gli errori si susseguono su entrambi i lati, finché la tripla di Arapovic non riporta i croati sotto la doppia cifra di svantaggio (38-29). Prima della pausa lunga arriva il sigillo di White a mandare tutti negli spogliatoi sul 40-33.

Prova a correre il Fenerbahce, ma questa volta il Cedevita è pronto a replicare alla sfuriata offensiva dei turchi: White schiaccia in contropiede come ai vecchi tempi e, a seguire, Pullen trova la tripla da lontano. Bogdanovic prosegue con il tiro al piccione (finirà 2/12 dal campo) dando così la possibilità a Babic e a Pullen – di tabella – di riportare il match sul 45-43. Sloukas e Datome provano a invertire l’inerzia, ma un ispiratissimo White risponde colpo su colpo. E’ partita vera: gli attacchi hanno gioco facile delle difese e quasi ogni azione si chiude con canestro. A uscirne meglio è il Cedevita, che risale fino al 62-61 del 30′. Torna in campo Udoh, e gli effetti non tardano a farsi sentire: 4 punti dell’ex Milwaukee Bucks danno il là alla fuga decisiva dei gialloblù, proseguita da Hickman e Sloukas, quest’ultimo a segno con una tripla a dir poco fortunosa (75-65). Bilan completa il gioco da tre punti, White ricuce dalla lunetta fino al -5 (75-70), poi è solo Fenerbahce. Finisce 86-73, prosegue il cammino immacolato degli uomini di Obradovic nelle Top16.

FENERBAHCE: Hickman 11, Hersek, Udoh 17, Mahmutoglu ne, Antic 8, Bogdanovic 5, Yurtseven, Sloukas 11, Vesely 12, Kalinic, Dixon 3, Datome 19.

CEDEVITA ZAGREB: Pullen 12, White 13, Katic ne, Pilepic 8, Babic 7, Zganec 2, Walker 11, Musa ne, Bilan 13, Mazalin ne, Gordic 4, Arapovic 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy