EUROLEGA, TOP 16: furia CSKA a Kaunas, lo Zalgiris tracolla a domicilio

EUROLEGA, TOP 16: furia CSKA a Kaunas, lo Zalgiris tracolla a domicilio

Dominio del Cska Mosca in casa dello Zalgiris Kaunas, alla sirena finale distanziato di ben 35 punti. Serata perfetta per la corazzata di Itoudis, incendiata e lucidissima per tutto il corso dei 40’, sorretta da una serata di grazia offensiva (evidenziata dal 56% da 2 e dal 48% da 3) e da una difesa dominante, che non concede mai a uno Zalgiris Kaunas in costante difficoltà di rientrare in partita.

ZALGIRIS KAUNAS 59–94 CSKA MOSCA (11-26, 18-18, 16-22, 14-28)

Dominio del Cska Mosca in casa dello Zalgiris Kaunas, alla sirena finale distanziato di ben 35 punti. Serata perfetta per la corazzata di Itoudis, incendiata e lucidissima per tutto il corso dei 40’, sorretta da una serata di grazia offensiva (evidenziata dal 56% da 2 e dal 48% da 3) e da una difesa dominante, che non concede mai a uno Zalgiris Kaunas in costante difficoltà di rientrare in partita. Fin dal primo quarto lo spartito della gara si manifesta nella sua interezza, con il Cska a volare già sul +15 grazie a un Teodosic (20 in 23’) ispirato e pronto a mettere in ritmo tutto il potenziale offensivo dei russi, che mantengono costantemente lo Zalgiris intorno ai 20 punti di distacco. Tra i baltici è dignitosa la prestazione di Jankunas, che con 16 punti è l’unico giocatore dello Zalgiris a toccare la doppia cifra. Con la vittoria di stasera, il Cska mantiene la seconda posizione nel gruppo F, e in caso di scivolone del Khimki (in visita all’Olympiakos) potrebbe mettere le mani sulla vetta della classifica. Lo Zalgiris, invece, resta fermo all’ultimo posto, con appena 1 vittoria e 5 sconfitte a pesare sul record dei lituani.

La cronaca: le triple di Higgins e Fridzon spingono il Cska in avvio, con lo Zalgiris che resiste grazie alla bomba di Seibutis, ma appare subito in grossa difficoltà contro la corazzata russa, che guidata dalla tripla di squadra (stavolta siglata da Teodosic) vola sul 7-18 al 6’. La difesa dei lituani non riesce a proteggersi dagli attacchi letali del Cska, che continua a volare toccando il +15 (11-26) al 15’. Il ritornello del match si ripete nella stessa natura nel secondo quarto, con Teodosic (già a quota 13) a spadroneggiare sulle fragili mappature difensive dello Zalgiris, che prova a difendersi ancora dall’arco, e con la bomba di Seibutis raggiunge il 19-34 al 14’. Un parziale di 7-0 dei lituani avvicina lo Zalgiris sul 27-38, ma i 6 punti della coppia De Colo – Freeland cancella lo sforzo, portando il match all’intervallo sul 29-44. Ancora De Colo guida il Cska sul +20 (29-49) al 22’, Jankunas si fa valere ma l’inerzia della partita non sembra poter essere alterata: tripla di Teodosic e il Cska continua la sua eruzione offensiva portandosi sul 35-57 al 25’, con il match che sembra già non aver più molto da raccontare. Freeland raggiunge la doppia cifra a quota 11 con il punteggio sul 51-72 al 33’, Hanlan colpisce dalla media distanza, ma la forbice di distanza tra le due squadre non accenna a riequilibrarsi: De Colo, infatti, continua a martellare il canestro lituano, fino a scrivere il 55-78 del 36’. Un nuovo capitolo del dominio del Cska inizia negli ultimi 3’, con i russi che producono un parziale di 12-2, che rende il punteggio alla sirena davvero pesante per lo Zalgiris, sconfitto 59-94.

ZALGIRIS KAUNAS: Jankunas 16, Hanlan 8, Vene 7

CSKA MOSCA: Teodosic 20, De Colo 19, Freeland 13

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy