EUROLEGA TOP 16, Gir. F: Il Nizhny perde ma abbandona a testa alta l’Eurolega

EUROLEGA TOP 16, Gir. F: Il Nizhny perde ma abbandona a testa alta l’Eurolega

OLYMPIAKOS  77-70  NIZHNY NOVGOROD (25-18; 40-30; 56-56)

In un Pireo semideserto Olympiakos e Nizhny Novgorod hanno disputato la loro ultima partita delle Top 16 e per i russi sarà anche l’ultima in questa edizione dell’Eurolega. Le scarse motivazioni delle due compagini in campo ha reso la partita non particolarmente spettacolare anche se aperta: infatti il Nizhny ha dimostrato di non essere arrivato per caso fino alle Top 16 recuperando dieci punti di svantaggio nel terzo quarto salvo poi cedere nell’ultima frazione di gioco. L’Olympiakos accede ai playoff come terza del suo girone ed andrà a sfidare una tra Barca e Real Madrid.

 

LA CRONACA – Il match si apre con un 4-0 di parziale da parte dell’Olympiakos ma da qui in poi inizia una fase di grande equilibrio, infatti, le due squadre si rispondono colpo su colpo fino alla metà del quarto quando le percentuali si abbassano ma il punteggio resta sostanzialmente in equilibrio. E’ Darden a propiziare l’allungo dell’Olympiakos nel finale di quarto mentre Mekel impedisce la fuga. Dopo i primi 10′ il punteggio vede l’Olympiakos condurre per 25-18.

Non si segna molto in avvio di secondo quarto ma il Nizhny riesce a riportarsi sotto grazie alla tripla di Thompkins che vale il -4 prima che Agravanis e Darden mettano a segno il parziale di 7-0 che catapulta il russi a -11 (32-21) e costringe coach Bagatskis ad un immediato time out. Dopo la sospensione, il Nizhny si riporta sotto la doppia cifra di svantaggio ma non riesce mai a mettere seriamente pressione agli avversari. Il canestro di Sloukas sulla sirena fissa il punteggio all’intervallo lungo sul 40-30 in favore dei padroni di casa.

Il terzo è il quarto del rientro del Nizhny che inizialmente risponde colpo su colpo ai tentativi di chiuderla dei padroni di casa e poi si porta a -4 (45-41) con la tripla di Kuksiks. Dunston e Petway rimettono l’Olympiakos a distanza di sicurezza ma Thompkins e Kuksiks non sono d’accordo e portano il Nizhny al vantataggio sul 55-54. A fine terzo quarto il punteggio dice parità a quota 56.

Gli ultimi 10′ di gioco non vedono gli attacchi dominare. L’Olympiakos allunga all’inizio portandosi a +7 (65-58) grazie ad un inspirato Lojeski ed il Nizhny sembra gettare la spugna. L’ultimo tentativo di rientro dei russi si vede quando si portano a -4 sul 66-62 grazie a Parakhouski ma l’Olympiakos non ci mette molto a rispedire l’avversaria a -9 sul 71-62. Il punteggio finale è di 77-70 in favore dei greci.

OLYMPIAKOS: Lojeski 17, Printezis 12, Dunston 10, Lafayette 10, Mantzaris 7, Darden 6, Agravanis 4, Papapetrou 4, Petway 3, Sloukas 2, Kavvadas 2

NIZHNY NOVGOROD: Kuksiks 17, Thompkins 16, Parakhouski 14, Krivosheev 5, Mekel 5, Baburin 4, Antonov 4, Ivlev 2, Khvostov 2, Viktorov 1

CLASSIFICA

CSKA Mosca 12-2

Fenerbahce 11-3

Olympiakos 10-4

Anadolu Efes 6-8

Laboral Kutxa 6-8

Olimpia Milano 4-10

Unicaja Malaga 4-10

Nizhny Novgorod 3-11

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy