EUROLEGA, TOP 16: Il Cedevita batte nettamente la Stella Rossa

EUROLEGA, TOP 16: Il Cedevita batte nettamente la Stella Rossa

Una partita ininfluente ai fini della classifica, con il Cedevita già eliminato e la Stella Rossa già approdata ai quarti di finale, dove sfiderà il CSKA Mosca.

Commenta per primo!

CEDEVITA ZAGABRIA – STELLA ROSSA TELEKOM BELGRADO 83-62  (29-12; 52-31; 68-45)

La formazione di Belgrado non scende mai in campo. Gli uomini di Mrsic ne approfittano gestendo il vantaggio dall’inizio alla fine, per  fare bella figura davanti al proprio pubblico e soprattutto per provare a chiudere in bellezza l’avventura dell’Eurolega.

Primo possesso è dei bulgari, ma perdono subito palla. È di Babic il primo canestro dell’incontro.  Assoluto dominio dei croati nel quarto d’avvio. Micic con un tripla porta in vantaggio la Stella Rossa (3-5), ma è solo un’illusione. Ben presto i croati si riaccendono ed iniziano a segnare punti su punti come un rullo compressore. Pullen sale in cattedra e mette a referto tre triple consecutive per il 25-10 che spezzano le gambe agli ospiti. Il distacco si allunga grazie ad un canestro di White che permette ai suoi di concludere la prima frazione sopra 29-12. Per ora, la chiave dell’incontro sono stati i tiri liberi: i padroni di casa hanno tirato con il 25%, gli opsiti con il 71%.
In apertura del secondo periodo, per il Cedevita è subito Zoric ad andare a segno,  siglando il + 21 (35-14).  La formazione di Belgrado è troppo distratta, concretizza molto poco, le difficoltà si rilevano  in tutti i settori, e subisce la prepotenza di quella di Zagabria. Una tripla di Simonovic sembra rivitalizzare l’attacco bulgaro (41-23), ma  i ragazzi di coach Mrsic gestiscono bene le azioni, tirano con precisione sia dalla lunga distanza sia dal campo. A quaranta secondi dal termine, Kinsey ruba palla e schiaccia in solitaria (49-31). Nell’azione successiva, Pullen è di nuovo protagonista segnando una tripla proprio allo scadere del quarto (52-31). Al rientro in campo, continua una partita a senso unico.  Dopo circa un minuto e mezzo, arrivano i primi punti del terzo quarto, che portano la firma di Kinsey, l’unico che prova a stimolare i suoi. Subito dopo risponde Zoric con un bel movimento sotto canestro, a cui di nuovo replica Kinsey con una penetrazione in terzo tempo all’interno dell’area avversaria segna il punto numero 33. La differenza punti si allunga con Zoric che sigla il +24 (61-37). Lo Zagabria si aggiudica anche la terza frazione con il punteggio 68-45. I bulgari provano a reagire, tentano una rimonta (quasi impossibile): due canestri di Stimac e Dangubic permettono di piazzare un break di 4-0 (75-56) “riaprendo”  la partita con sei minuti e mezzo da giocare. Per i croati reagisce Pullen, che si infila tra due difensori avversari ed oltre a segnare due punti rimedia un tiro libero che realizza, quando mancano tre minuti al termine. Senza troppi problemi Il Cedevita controlla il punteggio, Pilepic, dalla lunetta, segna gli ultimi punti del match fermando il tabellone sull’83-62.

TABELLINI:

Cedevita Zagabria: Pullen 22, White 8, Katic 1, Pilepic 4, Babic 10, Zganec 2, Bilan 12, Mazalin, Gordic 6, Zoric 12, Arapovic 6
Stella Rossa Telekom Belgrado: Kinsey 11, Rebic 5, Dangubic 4, Mitrovic 3, Lazic, Simanic 2 , Micic 3, Tejic, Simonovic 6, Jovic, Zirbes 10, Stimac 18

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy