EUROLEGA, TOP 16: il Khimki regge due quarti, poi è Bourousis-Laboral show

EUROLEGA, TOP 16: il Khimki regge due quarti, poi è Bourousis-Laboral show

Il Laboral Vitoria compie un ulteriore passo verso i quarti di finale, sconfiggendo sul proprio campo una rivale diretta come il Khimki. Gli uomini di Perasovic rafforzano il secondo posto nel gruppo, mentre il Khimki rimane al terzo posto, in attesa delle gare di Barcellona e Real di domani.

LABORAL KUTXA VITORIA – KHIMKI MOSCA 98 – 83 (21-24, 24-22, 27-15, 26-22)

La sfida tra due delle più grandi sorprese delle TOP 16 di Eurolega in scena a Vitoria ha visto una grande partita per due quarti, prima che i padroni di casa prendessero il largo grazie ad una grande qualità su entrambi i lati del campo. Per il Laboral, un successo che rilancia le ambizioni di quarti di finale, mentre il Khimki dovrà guardarsi dal rientro di Real, Barcellona ed Olympiacos. L’MVP della partita è Ioannis Bourousis, autore di una doppia doppia da 16 punti e 13 rimbalzi, con 29 di valutazione.

L’inizio delle due squadre è a ritmi alti ma con basse percentuali al tiro: un gioco da 3 punti di Hanga muove il punteggio dopo quasi due minuti di gioco. L’intensità e l’agonismo in campo la fanno da padroni, tanto che a metà quarto il punteggio è 8-7 per i russi. Una tripla di Koponen corona un parziale di 7-2 che spinge la squadra di Kurtinaitis al +6, provando a creare un primo margine nella gara. La reazione dei baschi è immediata e la continuità di canestri, soprattutto da 3, muove il tabellone di entrambe: l’appoggio di Boone chiude i primi 10 minuti con il Khimki in vantaggio 24-21. Il secondo periodo vede la sfida sui due lati del campo tra Bourousis e Paul Davis, autori di una serie di canestri in serie che rendono la sfida molto bella e ad alto punteggio. Il grande equilibrio in campo nei primi due periodi di gioco è evidenziato da continui cambi di vantaggio per entrambe le squadre, che stanno trovando soluzioni eccellenti in attacco da tutti i giocatori di maggiore talento. La tripla di Blazic dà il vantaggio alla squadra di Perasovic a 30 secondi dall’intervallo, prima che 2 punti di Davis chiudano la prima metà di gara con gli ospiti in vantaggio per 46-45.

Il Khimki inizia meglio degli avversari la terza frazione, alzando l’intensità difensiva e trovando soluzioni comode in attacco grazie al grande talento degli esterni e di Alexey Shved in particolare. Due triple consecutive di Causeur aprono un parziale di 8-0 per il Laboral, che dà il +3 ai baschi e costringe Kurtinaitis ad interrompere il gioco. L’energia dei padroni di casa è superiore e produce una serie di canestri comodi e in contropiede: la crescita della difesa della squadra di Perasovic è un fattore importante nel break realizzato dai suoi giocatori: la tripla di Tillie vale il 61-52 ed obbliga il Khimki a chiamare un’altra sospensione per cercare una reazione. Rice prova a scuotere i suoi segnando una serie di tiri liberi, ma Causeur e Bourousis solo gli assoluti protagonisti, su entrambi i lati del campo, della grande frazione giocata dalla squadra di casa. Un gioco da 4 punti di Koponen e un canestro da 3 di Mike James da centrocampo e sulla sirena fissano il punteggio sul 72-61 prima dell’inizio dell’ultimo quarto. L’inizio dell’ultimo parziale vede il Laboral accelerare uleriormente per chiudere la sfida prima degli ultimi minuti: grande protagonista è ancora una volta Ioannis Bourousis. I russi non riescono più a trovare la via del canestro e il margine si dilata azione dopo azione, sfiorando i 20 punti a metà frazione. Gli ultimi minuti sono esclusivamente di garbage time e permettono ai giocatori in campo di migliorare le proprie statistiche: alla sirena finale il punteggio è 98-83 per Vitoria. Oltre a Bourousis (16+13 rimbalzi), per i padroni di casa molto bene Causeur (17) e Adams (17). Per il Khimki, privo di Augustine e Honeycutt solo in panchina, i migliori sono stati Shved (19), Davis (18) e Koponen (15).

TABELLINI:

LABORAL KUTXA VITORIA: James 7, Diop Ma. n.e., Causeur 17, Planinic n.e., Hanga 12, Bourousis 16+13 rimbalzi, Blazic 9, Diop Il. 2, Tillie 5, Adams 17, Corbacho n.e., Bertans 13

KHIMKI MOSCA: Rice 6+10 assist, Shved 19, Dragic 4, Augustine n.e., Boone 9, Koponen 15, Vyaltsev 9, Sokolov n.e., Ilnitskiy n.e., Monia 3, Honeycutt n.e., Davis 18

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy