EUROLEGA, TOP 16: il Pana espugna Istanbul e si avvicina ai Playoff

EUROLEGA, TOP 16: il Pana espugna Istanbul e si avvicina ai Playoff

La squadra di Djordjevic soffre tremendamente nei primi due quarti ma rimane aggrappata alla partita e riesce a far valere la maggior esperienza nelle fasi finali, centrando una vittoria che gli permette di rimanere in corsa per i Playoff. Per i turchi c’è il rimpianto di non aver ammazzato la partita nella prima parte, ora la situazione è compromessa con un record di 3-9 nelle Top 16.

Commenta per primo!
Darussafaka Dogus – Panathinaikos 84 – 86 (30-22, 12-18, 21-25, 21-21)
Cronaca a cura di Simone Brugnoli
 
Alla Wolkswagen Arena di Istanbul va in scena la sfida tra Darussafaka e Panathinaikos, che vede imporsi, al termine di un incontro molto tirato, la squadra ospite che fa valere la maggior esperienza nel finale di gara. Il primo quarto e mezzo era stato dominato dai turchi grazie soprattutto a Erden, ma poi progressivamente il match si è equilibrato e alla fine è stato il Pana a spuntarla, complice una prestazione mostruosa di Raduljica, autore di 21 punti ed MVP della sfida.
Lo starting five del Darussafaka è composto da Harangody, Gordon, Erden, Redding e Yagmur, mentre dall’altra parte coach Djordjevic sceglie Williams, Calathes, Gist, Feldeine e Raduljica, lasciando inizialmente in panchina Dimitris Diamantidis. A sprintare meglio dai blocchi di partenza è proprio la squadra turca che, grazie a 5 punti di Erden in avvio, si porta subito avanti 11-6 dopo 3 minuti. Una tripla di Yagmur conferma il vantaggio dei padroni di casa sul 15-10 a metà quarto, complice un inizio sottotono dei “verdi” che si affidano quasi esclusivamente alle iniziative di  Gist e Raduljica. Non a caso un incontenibile Erden da 9  punti,saranno addirittura 16+2 stoppate al suono della prima sirena, costringe Djordjevic ad un time-out sul +7 Darussafaka. La squadra allenata da Mahmuti tocca anche il +10 e conclude un primo periodo assolutamente dominato sul punteggio,un po’ bugiardo per quello che si è visto, di 30-22 con un irreale 90% da 2. Ad inizio secondo quarto la situazione non cambia,con il Pana completamente inerme di fronte ad un Darussafaka, che, grazie all’apporto del pubblico di casa e ai canestri dei nuovi entrati Preldzic e Slaughter, scava un solco fino al +13 sul 35-22. Nemmeno i cambi sembrano risollevare la situazione per i greci e bisogna aspettare oltre 3 minuti prima che Raduljica segni il primo canestro del quarto. Nonostante conceda ora qualche palla persa in più, la squadra turca riesce comunque a mantenere un vantaggio stabilmente vicino alla doppia cifra. Il solo Raduljica,dall’altra parte, sembra in grado di tenere in partita i suoi ed infatti sono proprio i suoi 10 punti a consentire alla squadra di Atene di riportarsi a -7 sul 42-35, imponendo a Mahmuti il primo timeout obbligato per fermare l’inerzia della partita. Una tripla di Diamantidis e 2 tiri liberi di Haynes riportano i greci addirittura a -2, chiudendo sul 42-40 un primo tempo in gran parte dominato dal Darussafaka ma in cui il Pana ha avuto il merito di non mollare.
L’avvio di terzo quarto è nervoso per entrambe le squadre con i verdi che riescono a mettere anche la testa avanti. Grazie alle prestazioni di Erden da una parte e Raduljica dall’altra la partita diventa improvvisamente punto a punto con le due compagini appaiate sul 52-52 a metà frazione, prima di una provvidenziale tripla esplosa da Markoishvili che restituisce un minimo di ossigeno ad un Darussafaka evidentemente affannato in questo frangente. La partita diventa estremamente fisica ed entrambe le squadre  faticano a mettere punti a referto. La situazione si mantiene su un sostanziale equilibrio con i turchi in vantaggio 60-58 a 2 minuti dalla fine del periodo, ma nessuna delle due riesce a prendere il sopravvento e il parziale si conclude sul punteggio di 65-63 per il Pana, propiziato da una gran tripla di Feldeine su assist di Fotsis. Nell’ultimo quarto la musica non cambia e le due squadre continuano nel loro inesorabile testa a testa, spezzato dalla bomba di Preldzic che dà il +5 ai turchi sul 75-70 e fa esplodere la Wolkswagen Arena 5 minuti dalla fine. Una tripla di Feldeine impatta nuovamente la partita e si arriva sul 79-77 per i greci a 2 minuti dal termine. Due liberi di un encomiabile Raduljica allungano il vantaggio a +4 proprio quando il finale si preannuncia tiratissimo. Gordon pareggia a quota 81 e il Darussafaka riesce a volare addirittura sul +3, prima di subire una tramortente tripla di Williams che sancisce l’84-84 a poco più di 20 secondi dalla sirena. A 4 secondi dal termine i padroni di casa affidano a Wilbekin la bomba della vittoria che non entra e il successivo fallo speso su Williams dà al Pana la possibilità di trionfare con due liberi. Il numero 22 è glaciale e a nulla serve il tentativo disperato ancora di Wilbekin sulla sirena. I greci espugnano Istanbul 86-84. Una vittoria sofferta quella ottenuta dalla squadra di  Djordjevic, che si mantiene ampiamente in corsa per un posto ai Playoff; il record ora è 8-4. Nel Darussafaka, che ha dominato per un quarto e mezzo, brillano le prove di Erden (18) e Wilbekin (13). Per il Pana 21 di uno strepitoso Raduljica e 19 di Williams.
TABELLINI
DARUSSAFAKA: Wilbekin 13, Yagmur 3, Redding 6, Erden 18+4 rimbalzi+4 stoppate, Markoishvili 12, Aldemir, Gordon 9, Arslan, Slaughter 3, Harangody 3, Bjelica 6, Preldzic 11
PANATHINAIKOS: Haynes 5, Pavlovic, Charalampopoulos n.e., Fotsis 3, Raduljica 21+6 rimbalzi, Feldeine 12, Diamantidis 8+5 assist, Gist 10, Calathes 1, Papagiannis n.e., Williams 19, Hunter 7

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy