EUROLEGA, TOP 16: impresa del Darussafaka sul campo della Stella Rossa

EUROLEGA, TOP 16: impresa del Darussafaka sul campo della Stella Rossa

Con un grandissimo secondo tempo, il Darussafaka batte la Stella Rossa e complica i piani della formazione serba.

Il Darussafaka Dogus gioca una grandissima partita, soprattutto nel secondo tempo, quando surclassa la Stella Rossa e conquista una vittoria magari non utile per la classifica, ma sicuramente molto prestigiosa. Ottima la prestazione di Wilkebin, mentre per la Stella Rossa è Quincy Miller il migliore.

LA CRONACA – La Stella Rossa parte subito bene realizzando un parziale di 5-0 interamente firmato Quincy Miller. I turchi riescono a interrompere la striscia positiva avversaria, ma i serbi si portano rapidamente a +5 sul 10-5. Il Darussafaka, grazie a due triple in fila di Gordon, si porta avanti nel punteggio sull’11-10, spingendo la panchina serba a un immediato timeout. Al rientro in campo la Stella Rossa ci prova, ma il gioco è interrotto per un lunghissimo periodo a causa di un problema tecnico. Al rientro in campo la partita non decolla finché  Zirbes non si carica sulle spalle la sua squadra e diventa il principale artefice del tentativo di fuga finale della Stella Rossa che chiude il primo quarto avanti per 20-15.

In avvio di secondo quarto la formazione turca recupera velocemente il gap grazie a una grande intensità difensiva che però non consente il sorpasso. In questa fase gli attacchi non vivono un buon momento, ma la Stella Rossa riesce lo stesso a ricacciare indietro gli avversari e a tornare a +5 sul 26-21. Il tentativo di accelerare il gioco porta a qualche errore che fanno sì che il punteggio resti fermo sul 28-24 in favore della Stella Rossa per qualche minuto. È il 2/2 dalla lunetta di Bjelica a smuovere il punteggio, ma l’andamento del match non cambia di molto. Il Darussafaka con pazienza resta attaccata alla partita e, grazie al cnestro di Bjelica, chiude il primo tempo in vantaggio per 35-34.

Guduric apre le marcature del secondo tempo, restituendo il vantaggio ai padroni di casa, ma non è facile per la Stella Rossa prendere il controllo del match. Il Darussafaka, grazie a un Wilbekin in grande spolvero, si porta a +4 (40-36) ma, complice la scarsa efficienza degli attacchi, la partita continua a scorrere sui binari dell’equilibrio. Un 5-0 di parziale firmato Dangubic-Miller porta i serbi a +5 (48-43), ma il contro parziale avversario arriva immediato. Nel finale di terzo quarto Wilbekin e Bjeica propiziano il tentativo di fuga del Darussafaka che chiude la terza frazione in vantaggio per 55-49.

Il parziale turco continua anche in avvio di quarto periodo grazie al canestro di Markoishvili e all’1/3 di Redding dalla lunetta che regala il primo vantaggio in doppia cifra al Darussafaka. In una partita del genere, trovare dieci punti di vantaggio è una cosa alquanto importante e, di fatto, il Darussafaka in questa fase ha il controllo della partita. Marcus Slaughter sale in cattedra e porta i suoi a +14 sul 66-52, scarto che si consolida con il passare dei minuti. La tripla di Wilbekin porta i turchi addirittura al +17 (73-56), rendendo gli ultimi minuti puro garbage time. Alla fine vince il Darussafaka per 80-61.

 

STELLA ROSSA 61-80 DARUSSAFAKA DOGUS (20-15; 34-35; 49-55)

Stella Rossa: Kinsey 2, Rebic, Dangubic 14, Lazic 2, Micic 7, Tejic, Simonovic, Guduric 7, Jovic, Miller 18, Zirbes 7, Stimac 4

Darussafaka Dogus: Wilbekin 19, Redding 6, Turen, Erden 6, Markoishvili 5, Aldemir 6, Savas, Gordon 14, Arslan 2, Slaughter 9, Harangody, Bjelica 13

CLASSIFICA

Fenerbahce 10-2

Lokomotiv Kuban 9-4

Panathinaikos 8-4

Stella Rossa 7-6

Anadolu Efes 6-6

Darussafaka Dogus 4-9

Cedevita 3-6

Unicaja Malaga 3-10

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy