EUROLEGA, TOP 16: Malaga cade in casa contro l’Efes sotto i colpi di Granger e Diebler

EUROLEGA, TOP 16: Malaga cade in casa contro l’Efes sotto i colpi di Granger e Diebler

I turchi trovano la terza vittoria nelle Top 16 grazie ai 22 punti di Granger. Sfortunato l’Unicaja, che ha dovuto fare a meno di Hendrix nei minuti finali.

L’Anadolu Efes Istanbul ottiene una vittoria in volata sull’Unicaja Malaga, in un match influenzato da vari episodi, come l’infortunio occorso nel finale a Richard Hendrix , uno dei migliori del roster allenato da Joan Plaza. Oltre al centro ex Olimpia Milano, che è andato vicino alla doppia doppia, per l’Unicaja anche Mindaugas Kuzminskas è stato autore di una buona prova con 16 punti e 6 rimbalzi, ma i padroni di casa si sono dovuti arrendere di fronte alla precisione dall’arco di Jayson Granger e Jon Diebler, che in totale hanno messo a segno otto triple.

QUINTETTI

Unicaja Malaga: Jackson, Hendrix, Thomas, Kuzminskas, Nelson.

Anadolu Efes: Brown, Osman, Granger, Diebler, Dunston.

CRONACA

Gara che si preannuncia spumeggiante sin dalle prime battute. Pronti-via e Mindaugas Kuzminskas accoglie i turchi dell’Anadolu Efes affondando la schiacciata che sblocca il punteggio. Le due squadre trovano frequentemente la via del canestro, con gli ospiti che alzano l’intensità in transizione mentre l’Unicaja sfrutta i molti extra-possessi guadagnati soprattutto grazie a Hendrix e Kuzminskas (9 in totale i rimbalzi offensivi catturati nel primo periodo). Gli uomini di coach Ivkovic si affidano al gioiellino della nazionale turca Cedi Osman, autore di 7 punti nella prima metà del quarto. Punteggio che rimane in equilibrio per tutti i dieci minuti di gioco, sino al canestro di Alberto Diaz sulla sirena che vale il 23-21 a favore degli uomini di coach Plaza.

È lo stesso playmaker classe ’94 ad aprire il secondo quarto con una tripla in uscita dai blocchi, ma dall’altra parte arriva la risposta di Derrick Brown. Passano tre minuti e si sblocca anche Dario Saric, che, insieme a Thomas Heurtel, porta i suoi sul +2 (30-32). Nella seconda metà del periodo è l’Unicaja a provare l’allungo con Hendrix e Dani Diez, che piazzano un break di 5-0 che costringe Dusan Ivkovic a chiamare timeout (41-36). Al rientro in campo l’Efes ritrova la via del canestro e mette la freccia, ma è l’Unicaja ad avere l’ultima parola. Si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul punteggio – alto – di 47-46.

Comincia bene il terzo periodo per i padroni di casa, che trovano il massimo vantaggio (59-50) grazie alle triple del solito Kuzminskas. Coach Ivkovic vuole interrompere al più presto il buon momento dell’Unicaja chiamando timeout e ci riesce, dato che lo svantaggio si riduce in un amen grazie a Granger e Osman, che colpiscono dall’arco. L’Efes trova sia il pareggio, sfruttando un paio di extrapossessi, che il sorpasso, grazie ad una giocata di classe da parte di Jayson Granger. Il canestro di Suarez vale il nuovo pareggio, che si conserva sino alla fine del terzo quarto: 66-66.

È ancora Granger a colpire dall’arco dei 6,75 m, ma arriva la risposta prepotente di Mindaugas Kuzminskas, che affonda la schiacciata che vale il -1 (68-69). Il ritmo gara rimane elevato e con ciò arriva una serie di errori da una parte e dall’altra. Dario Saric realizza il fade away che vale il +3 (75-78). A due minuti dalla fine arriva una brutta tegola per i padroni di casa, che dovranno fare a meno di un giocatore importante quale Richard Hendrix, infortunatosi alla caviglia durante un tentativo di schiacciata. L’Unicaja non riesce a reagire di fronte all’assenza del suo centro, anzi, gli uomini di coach Plaza subiscono un parziale di 7-0 che chiude i conti. L’Anadolu Efes vince 75-85.

MVP Basketinside: Jayson Granger

UNICAJA MALAGA – ANADOLU EFES ISTANBUL 75-85 (23-21; 24-25; 19-20; 9-19)

UNICAJA: Jackson 4, Diaz 5, Hendrix 16, Thomas 2, Diez 3, Suarez 10, Karahodzic n.e., Nedovic 8, Vazquez, Kuzminskas 16, Nelson 11, Cooley. Coach: Plaza.

EFES: Tyus 4, Balbay 2, Brown 9, Osman 10, Batuk 3, Saric 7, Korkmaz n.e., Granger 22, Heurtel 7, Diebler 16, Dunston 5, Duverioglu n.e. Coach: Ivkovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy