EUROLEGA, TOP 16: Raduljica abbatte la noia del Cedevita, a Zagabria la spunta il Pana!

EUROLEGA, TOP 16: Raduljica abbatte la noia del Cedevita, a Zagabria la spunta il Pana!

Il Panathinaikos ottiene una vittoria convincente quanto preziosa in casa del Cedevita Zagabria. Mattatori del match Miroslav Raduljica, autore di 21 punti, e Nick Calathes con una doppia doppia da 10 punti e 10 assist.

CEDEVITA ZAGABRIA – PANATHINAIKOS ATENE:  60-78 (13-18, 22-39, 36-60)

Starting 5

Cedevita Zagabria: White, Katic, Zganec, Musa, Bilan.

Panathinaikos Atene: Calathes, Feldeine, Gist, Pavlovic, Kuzmic.

LA CRONACA: Entrambe con 2 vittorie e 3 sconfitte in questo gruppo E delle Top 16, Cedevita e Panathinaikos si presentano alla “DRAZEN PETROVIC ARENA” con l’obbligo di vincere per non perdere terreno dal 4° posto, attualmente occupato dal Lokomotiv Kuban. A rompere il ghiaccio sono gli ospiti con Kuzmic, bravo a realizzare, e successivamente a convertire il libero aggiuntivo, nonostante il fallo di Bilan; lo stesso Bilan scrive a referto i primi due punti del Cedevita, prima che il Pana piazzi il primo break con 5 punti consecutivi di Feldeine. Coach Mrsic è costretto a rifugiarsi nel minuto di sospensione, che porta altri 4 punti di un ispiratissimo Miro Bilan, bravo a farsi trovare pronto sugli scarichi dei compagni; il Pana, però reagisce con 4 punti di Gist, intervallati dal 4° canestro su altrettanti tentativi di Bilan (8-12 al 7′). La partita è tutt’altro che spettacolare, si vive più di azioni individuali che di gioco di squadra e fanno il loro ingresso in campo Pullen e Diamantidis dall’altro; il primo punisce gli avversari dall’arco portando i suoi fino al -1 (13-14), il secondo ristabilisce le distanze con assist e con il canestro e tiro libero aggiuntivo (fallo di Pilepic) che chiude il 1° periodo sul 13-18. Kuzmic per il Panathinaikos ed Arapovic per il Cedevita aprono le marcature del 2° periodo, i ritmi sono bassi e le difese riescono in più occasioni a prevalere sugli attacchi; Djordjevic prova a scuotere i suoi con un time out dopo soli 90” dall’inizio del quarto, ma il risultato è una discreta difesa ed una banale palla persa, prima che, in una lotta a rimbalzo, Diamantidis decida di sbarazzarsi di Henry Walker con troppa veemenza, colpendolo al viso: ma sull’antisportivo il Cedevita trova soltanto 1 punto (1/2 di Walker) per la “gioia” degli ospiti (16-20 al 13′). Tra palle perse e tiri sbagliati, è Miroslav Radulica, con una schiacciata, a trovare la via del canestro dopo più di 4′ semza canestri su azione; Calathes, con una tripla ed un canestro in avvicinamento regala il +11 e massimo vantaggio agli ospiti, prima che Pullen riporti subito i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio (18-27 al 17′). Il canestro dell’ex Brindisi è un fuoco di paglia, i viaggianti accelerano ed in 2′ trovano, con i canestri di Radulica, Feldeine, il massimo vantaggio (+17), rispondendo ai timidi tentativi di reazione di White e Pielpic: la prepotente penetrazione di Pavlovic manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 22-39. Gist dall’arco regala il +20 alla formazione di Atene, Bilan sbaglia il suo primo tiro da 2, Calthes (dall’arco) e Pavlovic rispondono a White e scrivono il nuovo massimo vantaggio greco (24-47 al 23′). I ritmi bassi non aiutano la rimonta dei croati che, anzi, sotto i colpi di uno scatenato Raduljica e Feldeine; la tripla di Fotsis, al 26′, mette ben 30 lunghezze tra le due squadre (26-56) prima che, un mini break di 5-0 firmato Zganec Pilepic provi a scuotere il Cedevita. Kuzmic e Jankovic rispondono subito, Mazalin si iscrive a referto e scrive 36-60 sul tabellone prima dell’ultimo mini intervallo. Raduljica ricomincia così come aveva finito, Pilepic e Mazalin provano a rendere meno amaro il passivo, Walker riporta il Cedevita fino al -21 (50-73 al 35′); si gioca ormai solo per le statistiche, Gist e Walker si “sfidano” dall’arco, Mazalin incrementa le sue statistiche , Papagiannis entra e realizza subito due punti (paste per lui al prossimo allenamento) e Zganec realizza il canestro del definitivo 60-78.

MVP: protagonista dell’unica vera accelerata del Pana, Miroslav Raduljica chiude il match con 21 punti (9/11 dal campo), 3 rimbalzi, 3 assist e 26 di valutazione.

Tabellini. Cedevita:  Pullen 5, White 4, Katic 2 , Pilepic 16, Zganec 8, Walker 7, Musa, Bilan 9, Mazalin 7, Gordic, Arapovic 2. All. Mrsic.

Panathinaikos: Pavlovic 6, Bochoridis ne, Jankovic 4, Fotsis 6, Raduljica 21, Pappas ne, Feldeine 8, Diamantidis 3, Gist 10, Calathes 10 + 10as, Papagiannis 2, Kuzmic 8. All. Djordjevic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy