EUROLEGA, Top 16: Stella Rossa beffata nel finale dall’Efes

EUROLEGA, Top 16: Stella Rossa beffata nel finale dall’Efes

Commenta per primo!
zonadostres.com

ANADOLU EFES ISTANBUL 85-84 STELLA ROSSA (25-23; 44-54; 61-72)

Sono partite le Top 16 anche per Efes e Stella Rossa con una sfida che per tre quarti non ha offerto uno spettacolo strabiliante, ma che negli ultimi dieci minuti ha visto l’Efes dare vita a una rimonta che lo ha trascinato alla vittoria. Molti dubbi sull’ultima azione della Stella Rossa nella quale forse Zirbes subisce un fallo non sanzionato.

LA CRONACA – In un palazzetto semideserto, la partita inizia con una schiacciata di Zirbes alla quale risponde Saric con un gioco da tre punti. La partita in realtà non si svolge a ritmi forsennati finché le triple di Miller e Diebler causano un’accelerazione. Un’altra tripla di Diebler regala all’Efes il primo strappo della partita, ma un paio di attacchi sfruttati non nella maniera migliore non consentono la fuga ai turchi che vedono la Stella Rossa rientrare. I padroni di casa trovano il +6 (15-9) grazie alle triple di Saric e Heurtel, spingendo la panchina serba a chiedere timeout. L’Efes non esce un granché dal timeout e la Stella Rossa ricuce nuovamente pareggiando i conti sul 15-15 con il 2/2 di Zirbes dalla lunetta. La tripla di Guduric porta addirittura in vantaggio gli ospiti sul 18-17, ma alla fine del primo quarto è l’Efes a condurre per 25-23.

In avvio di secondo quarto arriva un fallo antisportivo di Osman su Micic che però porta in dote ai serbi un solo punto che porta la Stella Rossa a -1 sul 25-24. La tripla di Simonovic fa sì che la formazione ospite passi in vantaggio sul 29-27 e la panchina turca chieda un immediato timeout. Al rientro in campo la Stella Rossa allunga fino al +5 (33-28) grazie a Zirbes. I serbi provano ad allungare, ma non riescon ad andare oltre i sette punti di vantaggio, anzi devono subire il contro parziale avversario guidato Korkmaz e Tyus che portano l’Efes a -1 sul 39-38. Dopo un timeout, l’Efes pareggia i conti grazie a un fallo tecnico fischiato a suo favore, ma la Stella Rossa non impiega molto a riprendersi la testa del match e volare a +10 (49-39) grazie a Jovic e Zirbes. È proprio il lungo tedesco ad essere fondamentale nei pick and roll della Stella Rossa che creano non pochi problemi alla formazione avversaria. Alla fine del secondo quarto la Stella Rossa conduce per 54-44.

Il 2/2 di Dunston dalla lunetta è l’unica cosa nei primi due minuti di gioco del terzo quarto: infatti, gli attacchi sono poco efficaci e il ritmo non è assolutamente alto. Heurtel realizza dall’arco, provando a dare la scossa ai suoi, ma la Stella Rossa è in pieno controllo di una partita che, come detto, si gioca su ritmi non adatti a una rimonta. La doppia cifra di vantaggio da parte della Stella Rossa diventa sempre più una costante di una partita che vede la squadra di casa non mostrare la cattiveria giusta e finisce anche a -15 sul 70-65 a circa due minuti dalla fine del terzo quarto. Dopo un timeout, l’Efes alza leggermente l’intensità difensiva e Tyus trascina i suoi fino al -9 (70-61), costringendo coach Radovic a chiedere un immediato timeout. Al rientro in campo Stimac restituisce il +11 (72-61) ai suoi. non viene convalidato il canestro di Miller sulla sirena e così la terza frazione di gioco si conclude sul 72-61 in favore degli ospiti.

Saric apre le marcature del quarto quarto che in avvio lo vede assolutamente protagonista della rimonta dell’Efes che, complice un’eccellente difesa, si porta fino al -5 sul 72-68. La Stella Rossa è frastornata dall’incredibile cambio di passo della squadra avversaria che però fa fatica a completare la rimonta. In questa fase Lazic non fa mancare il suo contributo alla sua squadra che ,mantiene sempre in vantaggio, nonostante il fatto che la partita sia oramai riaperta. Dunston, con il suo 2/2 dalla lunetta, porta i turchi a -1 (79-78), prima che Zirbes commetta un ingenuo fallo sul rimbalzo difensivo di Dunston il quale, grazie al bonus raggiunto dai serbi, va nuovamente in lunetta firma il pareggio dei suoi. Inizia una nuova partita a due minuti dalla sirena, una partita che vede grande equilibrio e grande tensione che causa qualche errore di troppo. La Stella Rossa, sull’84-83 in suo favore, non fa canestro e l’Efes chiama timeout a 21’’ dalla sirena. Dario Saric piazza un long two dall’angolo che, a 3’’ dal termine, beffa la difesa avversaria e firma il sorpasso turco (85-84). Dopo l’ovvio timeout per la Stella Rossa, Zirbes riceve sotto canestro e subisce dei contatti che vengono considerati regolari dagli arbitri ma che gli impediscono di cambiare il destino della partita. Alla fine vince l’Efes per 85-84.

MVP Basketinside: Dario Saric (12 pt + 4 rimbalzo e il canestro della vittoria)

ANADOLU EFES ISTANBUL: Dunston 21, Diebler 13, Granger 13

STELLA ROSSA: Zirbes 22, Miller 12, Simonovic 10

CLASSIFICA

Malaga 1-0

Anadolu Efes 1-0

Panathinaikos 0-0

Fenerbahce 0-0

Lokomotiv Kuban 0-0

Cedevita Zagabria 0-0

Stella Rossa 0-1

Darussafaka 0-1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy