EUROLEGA, Top 16: Top & Flop della 4° giornata

EUROLEGA, Top 16: Top & Flop della 4° giornata

http://estaticos.sport.es
TOP: 1) BOBBY DIXON. Super prestazione per il playmaker “turco” Bobby Dixon. 5 su 5 da 3 punti nel solo primo quarto, in cui a tratti è stato a dir poco dominante in questo derby di Istanbul. Leader di questo Fenerbahce che mette paura e che si candida di diritto ad essere tra le favorite fino alla fine. Dixon chiude con 24 punti e 6 su 8 da 3 punti. 2) JUSTIN DOELLMAN. Super Clasico al Palacio de los deportes di Madrid. Partita molto combattuta come da pronostico, e spettacolo in campo. Sotto canestro grandissima sfida tra i lunghi con un Doellman spumeggiante. Oltre al canestro della vittoria, è un vero fattore in campo, in particolare da 3 punti (6 su 7) con 24 punti a referto. 3) DONTAYE DRAPER. Lokomotiv Kuban che è sempre più una realtà di questa Top 16. Draper è decisivo in difesa e soprattutto in attacco dove con 20 punti, 6 su 8 da 3 punti in 27 minuti è una vera propria spina nel fianco del Panathinaikos. Con le sue triple spegne la rimonta greca nel finale e sancisce la vittoria dei russi. 4) IOANNIS BOUROUSIS. Vi ricordate l’ultimo Bourousis visto a Madrid? Dimenticatevelo. Questo Bou è un vero fattore, tra i migliori centri della competizione. 19 punti per il greco (9 su 10 ai liberi) e 13 rimbalzi e una grandissima difficoltà nel fermarlo per la super corazzata russa del CSKA. 5) PAULIUS JANKUNAS. A sorpresa cade per la seconda volta consecutiva (e per la seconda volta pesantemente) l’Olympiakos e cade contro un super Zalgiris Kaunas. Super partita per Jankunas, che sceglie i greci per fare una super prestazione. 18 punti e 6 rimbalzi di solida quantità per il lituano, migliore in campo per lo Zalgiris.
http://slamnroll.com
FLOP: 1) MILOS TEODOSIC. Inaspettata sconfitta per la super corazzata russa del CSKA. “Puniamo” Teodosic non per la partita in termine di statistiche, sempre ottime con 18 punti e 7 assist, ma per la reazione al finale della partita. Molti dubbi sui fatti avvenuti nel finale, ma un campione come Teodosic non può esplodere in questo modo con conseguente espulsione. 2) DIMITRIS DIAMANTIDIS. Partita molto difficile nel campo di Kuban per il Panathinaikos. Diamantidis non è più incisivo come un tempo, ma ingaggia un duello ai limiti della sportività, dove il trash talking regna sovrano, con Delaney dove ne esce sconfitto sia per quanto riguarda la prestazione che per la “provocazione”. 3) ANDRES NOCIONI. “El Chapu” è una brutta copia del giocatore decisivo in Eurolega visto l’anno scorso per il Real Madrid. Seconda sconfitta annuale in casa contro il Barcellona (la prima in ACB) per il Madrid, che risente del calo di prestazioni dell’argentino, sempre un fattore in Eurolega (Final Four dello scorso anno vi ricordano niente?). 4) GEORGIOS PRINTEZIS. Inusuale vedere tra i flop un top player come Printezis. Serata storta al tiro, 2 su 10, in 25 minuti con -1 di valutazione. Paga la pessima giornata della squadra greca, che viene letteralmente “asfaltata” da un super Zalgiris Kaunas. 5) JANIS STRELNIEKS. Pesante sconfitta per i tedeschi del Bamberg in casa di un Khimki in grande spolvero. Campo molto difficile quello russo, dove soffrono parecchio i ragazzi di Trinchieri. In particolare Strelnieks non entra mai in partita, con soli 3 punti in 19 minuti in campo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy