EUROLEGA, TOP 16: Top & Flop della 9° giornata

EUROLEGA, TOP 16: Top & Flop della 9° giornata

Gioie e delusioni in questa seconda giornata di ritorno delle TOP 16 di Eurolega: scopriamo insieme chi sono stati i migliori e i peggiori di questa settimana

TOP

1) Gigi Datome: immenso, trascinatore di questo Fenerbahce sempre più candidato di diritto a dire la sua fino alla fine. Partita super contro la Stella Rossa, con 27 punti, 7 su 11 da 3 punti, 29 di valutazione e il solito apporto concreto in attacco e difesa, tanto che coach Obradovic lo lascia in campo per ben 39 minuti.

2) Kyle Hines: altra grande dimostrazione di forza del CSKA che espugna il Barclaycard Center di un combattivo Real Madrid. Qualità e quantità per Hines, con 16 punti, 7 su 9 dal campo e il solito super apporto difensivo, battagliando sotto canestro con Felipe Reyes e Gustavo Ayon.

3) Malcolm Delaney: il Lokomotiv Kuban che non smette di sognare e che continua a mietere vittime su vittime. Vittoria di grandissima autorità in un campo difficilissimo come quello dell’Efes. Delaney sta facendo una stagione super, tra i migliori in assoluto della competizione, dimostrandolo anche ieri con 19 punti, 6 assist e un 27 di valutazione.

4) Ellios Williams: super impatto per l’ex D-League, il quale è stato decisivo nelle prime due partite giocate nella competizione europea per il Panathinaikos. Anche a Malaga è stato autore di un’ottima prestazione, con 16 punti e 7 su 11 da 2 punti, per un Panathinaikos che non è mai da sottovalutare.

5) Marcus Slaughter: grande protagonista l’ex Real Madrid, nella vittoria del Darussafaka a Zagabria, campo sempre ostico. Slaughter sempre tra i migliori della competizione per intensità difensiva, in questo caso è anche un fattore nell’altra parte del campo con 17 punti con un 7 su 11 dal campo.

HONORABLE MENTION

Nikos Zisis: partita perfetta per il play ex Siena, che fa impazzire la difesa dello Zalgiris con 25 punti (7/10 da 2, 2/4 da 3), 5 assist e 10 falli subiti. Se Strelnieks non avesse fallito il layup del pareggio all’ultimo secondo, forse saremmo qui a parlare di un ragazzo di 33 anni premiato MVP della nona giornata.

FLOP

1) Juan Carlos Navarro: serata no per il leader all-time dei marcatori in Eurolega: a Mosca, contro il Khimki, la “Bomba” è disinnescata dalla difesa gialloblu e termina il suo match con un eloquente 0/8 dal campo, condannando i blaugrana alla quinta sconfitta in queste Top16.

2) Jon Diebler: nella gara che avrebbe dovuto segnare il rilancio della propria squadra, al cospetto del Kuban capolista, il cecchino di Ohio State chiude il match senza smuovere il punteggio con un mediocre 0/4 dall’arco. Situazione sempre più difficile per la squadra di Ivkovic, che vede allontanarsi sempre più l’obiettivo Playoffs. E, visto il girone tutt’altro che impossibile, il peccato è doppio.

GettyImages-513558092

3) Unicaja Malaga: per la seconda giornata consecutiva, la squadra di coach Plaza trova spazio tra i nostri flop. La pesante sconfitta interna contro il Panathinaikos mette di fatto fine alle velleità di passaggio del turno degli spagnoli, giustificate altresì da una Regular Season giocata ad alti livelli. Kuzminskas (15 pt) canta e porta la croce, ma a questi livelli non può bastare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy