EUROLEGA, TOP 16: Wanamaker decisivo nel finale. Bamberg batte il Khimki in rimonta

EUROLEGA, TOP 16: Wanamaker decisivo nel finale. Bamberg batte il Khimki in rimonta

Il Bamberg tiene vive le speranze di entrare tra le migliori 8 d’Europa grazie al successo in rimonta contro il Khimki. Decisivo Wanamaker.

Brose Bamberg-Khimki Mosca 84-79 (16-17, 40-40, 56-64)

Partita delicata alla Brose Arena: il Bamberg padrone di casa ha ospitato il Khimki, alla prima del nuovo allenatore Ivanovic, in una gara fondamentale in ottica qualificazione ai playoff. Gli attacchi hanno avuto la meglio sulle difese: a vincere sono stati i tedeschi di Trinchieri, capaci di rimontare un divario importante nell’ultimo quarto, grazie alla prestazione di Wanamaker.

Quintetti Base

Brose Bamberg: Melli; Zisis; Wanamaker; Harris; Miller

Khimki Mosca: Rice; Shved; Monia; Honeycutt; Davis

Cronaca: Il primo possesso è per gli ospiti, ma le mani sono ancora fredde, con Honeycutt e Davis che sbagliano i primi due tiri dal campo. A rompere il ghiaccio ci pensa Elias Harris che regala il primo vantaggio ai padroni di casa; il Khimki, però, comincia a scaldare le mani e con una tripla di Paul Davis toglie lo 0 dal box score. Inizio gara divertente ed equilibrato, prima che i russi provino a creare il primo break della gara sul 17-11, con una serie di iniziative di talento. La reazione di Bamberg è immediata e, con i canestri di Radosevic e Zisis, il primo quarto si chiude sul 17-16 ospite. Dopo la pausa le squadre sembrano perdere un po’ di smalto e a farla da padrone sono le palle perse ed i molti errori dal campo. E’ un continuo botta e risposta: Boone segna il canestro del +4, Melli risponde con la prima tripla della sua serata, ma Augustine e Rice riportano il Khimki sul +5. L’equilibrio in campo regna sovrano, nessuna delle due squadre sembra essere in grado di realizzare un parziale importante che permetta di mettere in difficoltà l’avversario. I giocatori di maggiore talento sono coinvolti fin da subito e ripagano la fiducia con una serie di iniziative di ottima fattura: all’intervallo il punteggio è 40 pari.

Dopo l’intervallo partono fortissimo gli ospiti che infilano un parziale di 8-0, grazie alle triple di Shved e Monia ed al canestro Augustine. Provano a reagire i padroni di casa con Radosevic che segna un canestro ed un libero per riportare i suoi sul -5. Il Khimki sembra voler prendere in mano le redini della gara, sfruttando la buona vena offensiva di molti dei suoi giocatori: nel finale di frazione i russi, dopo aver condotto sempre con un margine che oscillava intorno ai 5 punti, realizzano un parziale importante che li proietta negli ultimi 10 minuti in vantaggio per 64-56. L’ultimo quarto comincia con gli attacchi che sparano a salve: il Bamberg crede nella rimonta e nella possibilità di giocarsi la partita fino alla fine e lo dimostra con la tripla di Zisis ed un canestro di Radosevic, che riportano i padroni di casa sul -1. I russi escono dal successivo time-out di Ivanovic con un 7-0, che dà loro il +8. In questo momento sale in cattedra Wanamaker, che riporta i suoi a contatto. Il pubblico di casa spinge, Zisis percepisce l’importanza del momento e spara una tripla fenomenale che fissa il punteggio sul 71-71. Nonostante il time-out chiamato da coach Ivanovic, l’inerzia della sfida sembra essere cambiata, Wanamaker lo dimostra segnando quattro punti di fila che conducono i tedeschi sul 76-71. Augustine prova a far reagire i suoi con il canestro del -3 ma Wanamaker trasforma in oro tutto ciò che tocca, segnando il suo sesto punto consecutivo ad 01:50 dal termine. Il numero 11 dei tedeschi è letteralmente indiavolato: si procura l’ennesimo fallo e segna altri due tiri liberi che fanno toccare ai suoi il +7. Koponen segna 6 punti consecutivi (una tripla ed un gioco da tre punti), intervallati, però, dal solito Wanamaker che non trema nel finale dalla lunetta, rimanendo lucido anche nelle scelte offensive e  conducendo il Bamberg alla vittoria per 84-79 dopo una lunga rincorsa.

MVP: Straordinaria prestazione di Bradley Wanamaker che segna 25 punti con un solidissimo 8/11 dal campo, catturando anche 8 rimbalzi e smazzando 5 assist. Inoltre, 18 punti messi a referto nel solo ultimo quarto.

Tabellini:

Brose Bamberg: Melli 7 (13 rimbalzi), Zisis 16, Nikolic, Staiger, Theis 5, Wanamaker 25, Strelnieks 5, Harris 4, Miller, Heckmann 3, Idbihi n.e., Radosevic 18.

Khimki Mosca: Rice 9 (11 assist), Shved 14, Dragic 14, Augustine 10, Boone 8, Koponen 9, Vyaltsev 2, Sokolov n.e., Ilnitskiy n.e., Monia 3, Honeycutt, Davis 10.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy