EUROLEGA, TOP 16: Il Barça supera l’ostacolo Olympiacos, finisce 82-66 al Palau

EUROLEGA, TOP 16: Il Barça supera l’ostacolo Olympiacos, finisce 82-66 al Palau

Ottima prova del Barcellona di Xavi Pascual che al Palau batte 82-66 l’Olympiacos e rimonta la differenza canestri. Adesso i greci sono a rischio eliminazione, mentre gli spagnoli agganciano il Khimky al quarto posto.

Commenta per primo!
mundodeportivo.com

BARCELONA LASSA 82 – 66 OLYMPIACOS BC (19-19; 45-31; 71-47)

Sfida da brividi al Palau Blaugrana dove è in programma, per la prima giornata di ritorno del girone F di Eurolega, Barcellona-Olympiacos. Due tra le regine degli ultimi anni nella massima competizione europea si trovano in difficoltà in questa stagione, hanno un record (3 vittorie e 4 sconfitte per entrambe) e vincere significa arrivare ad agganciare il Khimky. Mentre chi perde sprofonda al sesto posto perché il Brose ha già giocato e vinto in questo turno e ha lo scontro diretto dell’andata a favore (sia con il Barca che con l’Olympiacos).

Starting Five

Barcellona: Doelmann; Navarro; Satoransky; Oleson; Tomic

Olympiacos: Spanoulis; Strawberry; Milutinov; Printezis; Mantzaris

Cronaca: L’inizio è la presentazione della sfida nella sfida quando in campo ci sono Barca e Olympiacos, il confronto tra Spanoulis e Navarro. Nei primi due minuti il numero 7 degli ospiti mette a referto i primi quattro punti dei suoi, mentre dall’altra parte è Navarro a sbloccare il tabellino per la squadra spagnola. Printezis e Spanoulis allungano per gli ospiti fino al +5 che diventa +7 quando Hunter segna dal pitturato dopo 4 minuti di gioco. I blaugrana si affidano a Navarro che spara la bomba, ma nell’azione successiva risponde dall’arco Printezis lasciato libero dalla difesa spagnola. Satoransky e Perperoglu danno un mini-break ai padroni di casa e, dopo il canestro di Printezis, arriva il primo canestro della nuova avventura di Joey Dorsey in maglia blaugrana. Nel finale di quarto Hackett fa 1/2 dall’arco e a 14 secondi dalla fine Samuels realizza i punti del pareggio 19-19 con cui si chiude il primo quarto. In apertura di secondo periodo arrivano il botta e risposta Ribas-Agravanis dall’arco, Perperoglu segna e il punteggio va sul 24-22 per i padroni di casa. Si segna poco nella prima parte del secondo quarto e a dominare e Dorsey che realizza due canestri consecutivi, serve l’assist per Samuels e piazza il parziale di 6-2 per il 30-25 Barcellona. Il punteggio continua ad essere basso e grazie ai tanti tiri dalla lunetta la squadra di casa si porta fino al +9 anche con il canestro di Carlos Arroyo. E’ Spanoulis a rimettere punti in casa Olympiacos (11 punti nel primo tempo per il talento greco) ma Perperoglou e Satoransky continuano a spingere e gli ospiti si trovano sotto di 12 a meno di un minuto dalla fine. Nell’ultima azione del tempo l’Olympiacos sbaglia, Navarro spara da casa sua e segna sulla sirena la tripla del +14. A fine primo tempo il punteggio è 45-31.

Al rientro dalla pausa lunga la gara è equilibrata e per quasi tre minuti le squadre hanno segnato solo 6 punti, con il 4-2 di parziale per il Barca che si porta sul 49-33. Hunter segna ma la crisi degli ospiti in fase offensiva è palese e anche in fase difensiva le cose non migliorano. Oleson prima e Perperoglou per due volte dopo sparano dall’arco il 9-0 di parziale in poco più di un minuto e Olympiacos che sprofonda a -23, 58-35. Al 25′ Hackett e Satoransky decidono di mettersi in proprio ed è loro il parziale di 6-6 con quattro triple consecutive a segno, con la distanza che rimane invariata. Al 27′ Dorsey sfonda centralmente e porta sul 66-41 i suoi , ma Hackett non ci sta segna, conclude l’azione da tre punti e dimostra di essere l’unico in partita in questo terzo quarto per i suoi. L’ultima parte del parziale sembra essere equilibrata e questo non aiuta l’Olympiacos che resta sotto di 24 quando le squadre chiudono il terzo quarto. A 10 minuti dalla fine il punteggio segna 71-47 in favore del Barcellona. Nell’inizio di ultimo periodo l’Olympiacos inizia meglio, soprattutto alla ricerca di ridurre il distacco, e piazza il parziale di 5-0 andando sul 71-52 al 32′. La sveglia del Barca è firmata dalla schiacciata di Samardo Samuels ma la squadra greca, con non poche difficoltà riesce a portarsi sul -19 a 6:30 dalla fine. Passa un altro minuto e la distanza sembra non voler diminuire se non con il canestro di Printezis che porta il punteggio sul 77-59. Il Barcellona sembra essere uscito dal match e l’Olympiacos con Johnson-Odom si porta sul -16 costringendo Pascual a chiamare timeout. La pausa serve ai blaugrana che tornano a segnare con Perperoglou ma Strawberry ha la mano calda e spara dall’arco il 79-64.  Nell’ultimo minuto di gara non succede quasi nulla, il Barcellona vince 82-66 contro l’Olympiacos, ribalta la differenza canestri contro i greci e raggiunge al quarto il Khimky Mosca.

MVP BASKETINSIDE.COM: Migliore della gara è Stratos Perperoglou, autore di 16 punti, 6 rimbalzi e 2 assist. Una vera spina nel fianco della difesa ospite il greco, proprio ex Olympiacos.

Tabellino

Barcellona: Doelmann; Dorsey 12; Ribas 6; Navarro 13; Satoransky 14; Vezenkov; Eriksson; Samuels 11; Oleson 5; Arroyo 2; Perperoglou 16; Tomic 3

Olympiacos: Johnson-Odom 3; Hunter 5; Papapetrou 4; Spanoulis 11; Strawberry 3; Milutinov 2; Printezis 12; Agravanis 9; Mantzaris; Hackett 16; Papanikolaou 1; Athinaiou

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy