EuroLega – Top e Flop: Ottobre

EuroLega – Top e Flop: Ottobre

Scopriamo quali giocatori vanno a comporre il podio dei migliori e dei peggiori dopo le prime 5 giornate.

di Filippo Stasi

TOP 3

  • Jan Vesely (Fenerbahce Istanbul)
  • Vesely

    1. Il ceco è stato il giocatore di maggiore impatto nelle prime giornate e non a caso è sua la miglior valutazione media assoluta (25.2). Siamo abituati a vederlo spesso e volentieri volare sopra il ferro e dominare nel pitturato, cosa che continua a fare come testimoniano gli oltre 16 punti e 6 rimbalzi di media ad allacciata di scarpe, ma ha lavorato notevolmente anche su altre parti del gioco, su tutte il tiro libero – suo limite da sempre, ricorderete il disastroso 1/10 nella finale persa dal Fener 2 anni fa contro il CSKA – e il servire i compagni (addirittura 7 assist smazzati nel derby perso contro l’Efes). Già è devastante dal punto di vista atletico, se davvero riuscisse ad affinare anche tecnica e basketball IQ…
    2. Walter Tavares (Real Madrid)

      Tavares

      Se il Real Madrid ha iniziato la nuova campagna europea con un prepotente 5-0 deve molto al suo big man, MVP del mese di Ottobre e vero e proprio fattore sotto le plance grazie ai 221 cm di altezza e a una wingspan ancor più clamorosa, 236 cm! Il centrone originario di Capo Verde nelle prime 4 partite ha viaggiato a 10.3 punti, 9.5 rimbalzi e 3 stoppate di media, tirando con oltre il 70% da 2 punti e il 90% dalla linea della carità. Le sue cifre monstre sono calate leggermente dopo la trasferta lituana della scorsa settimana, ma coach Pablo Laso sa di avere a propria disposizione un gigante il cui impatto, a queste latitudini, è praticamente impossibile da contrastare.

    3. Mike James (Olimpia Milano)

      Mike James

      L’EuroLega dell’Olimpia è iniziata nel migliore dei modi: 4 vittorie in 5 partite, con l’unica sconfitta arrivata per mano del Real campione in carica e ancora imbattuto. Merito di una campagna acquisti che ha rafforzato il solido organico meneghino con acquisti mirati e dal pedigree prestigioso. Su tutti, brilla come la Madonnina la stella Mike James, secondo solo a Shved tra i migliori scorer del torneo con oltre 19 punti di media, a cui aggiunge 6 assist e 5 falli subiti. Al Mediolanum Forum già lo adorano, specialmente dopo gli ultimi due finali di partita contro Khimki ed Efes, vinti in volata dall’Olimpia e risolti rispettivamente con 3 tiri liberi e una tripla a tempo quasi scaduto realizzati da… Who else but Mr Natural?

    0 Commenta qui

    Inserisci qui il tuo commento

    Recupera Password

    accettazione privacy